Pubblicità

Zero calorie, molti dubbi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 467 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

È convinzione comune che usare dolcificanti a zero calorie anziché il normale zucchero possa aiutare a mantenere la linea. Ma sembra che la questione non sia così semplice: l’uso di questi dolcificanti potrebbe “confondere” l’organismo e causare un’alterazione nella distribuzione di zuccheri e grassi.Uno studio di un gruppo di psicologi della Purdue University (Usa) evidenzia infatti che dissociare la normale connessione tra gusto dolce e calorie può alterare il metabolismo energetico.

Confrontando due gruppi di topi, nutriti rispettivamente con yogurt a zero calorie e yogurt contenente glucosio, i ricercatori hanno osservato che i topi del primo gruppo, con il passare del tempo, prendevano peso accumulando grasso corporeo. Lo studio ha anche evidenziato altri cambiamenti negli animali di laboratorio in seguito all’assunzione del dolcificante, come una diversa temperatura corporea in corrispondenza dei pasti.

Tratto da "Galileonet.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come imparare ad andare [1599…

mar, 29 anni Ho avuto una relazione di 5 anni finita per motivi banali, incomprensioni, caratteri opposti e contrastanti. La storia é finita quasi tre anni...

MARITO DEPRESSO DA 3 MESI [159…

blu, 43 anni Buongiorno, non riesco a capire come poter aiutare mio marito che oramai sono 3 mesi che è depresso soprattutto la mattina appena sveglio e l...

Consulenza [1599577765688]

Bice84, 36 anni Salve, volevo chiederle un'informazione riguardo alcuni comportamenti di mio marito. ...

Area Professionale

Considerazioni teoriche sulla …

In letteratura sono presenti diverse teorie sulle cause sottostanti l'abuso e la violenza domestica. Queste includono teorie psicologiche che considerano i trat...

La relazione gene-ambiente nel…

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofr...

Marketing e comunicazione nel …

I social media ed internet hanno modificato il modo di comunicare di milioni di persone. Di conseguenza è cambiato anche il modo di fare marketing ed è import...

Le parole della Psicologia

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione a r...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni