Pubblicità

I blog di Psiconline

Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

I D.S.A.: Divertirsi Sapendo Apprendere© (3)

dsa improta2Riprendiamo il discorso sul progetto Divertirsi Sapendo Apprendere © lo svolto scorso anno presso il Centro di Psicologia Clinica Territoriale “essebi” di San Giorgio  a Cremano in provincia di Napoli presentando le Modalità di intervento

Il progetto è stato articolato in 7 fasi, nelle quali i diversi operatori hanno avuto compiti e funzioni precise, coerentemente con la creazione di una struttura standard, al fine di realizzare una buona prassi d’intervento verificata e replicabile.

Continua a leggere
  1273 Visite
1273 Visite

I D.S.A.: Divertirsi Sapendo Apprendere© (2)

dsa blog2Nell’intervento precedente ho introdotto il discorso delle azioni utili all’implementazione di strategie utili al recupero dei D.S.A. proponendo un’ipotesi di intervento realizzata lo scorso anno presso il Centro di Psicologia Clinica Territoriale “essebi” [1] di San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli il Progetto D.S.A. – Divertirsi Sapendo Apprendere – Recupero Mirato, un progetto di ricerca rivolto a studenti con D.S.A. certificato. Un percorso che, partendo dalla valorizzazione della consapevolezza meta cognitiva, propone un recupero mirato delle aree disfunzionali mediante esercitazioni personalizzate, avvalendosi anche dell’utilizzo di software specifici.

Continua a leggere
  2096 Visite
2096 Visite

I D.S.A.: Divertirsi Sapendo Apprendere

Divertirsi Sapendo ApprendereDopo la lunga riflessione sull’importanza di una corretta diagnosi, vorrei ora presentare un possibile intervento da svolgersi a completamento di quella riabilitativa ed educativa, che si focalizza sulle potenzialità da sviluppare nel bambino con D.S.A. per renderlo più consapevole degli strumenti che ha a disposizione ma anche della sua implicazione nell’approccio allo studio. Una prospettiva metacognitiva, dunque, ma anche emotiva, giacché rafforza il senso di identità e l’autostima, attraverso il raggiungimento del successo formativo.

Continua a leggere
  1397 Visite
1397 Visite

Giovanni non sa leggere!?! Un problema politico?

essere diversiIn relazione a quanto discusso la scorsa settimana sul problema della diagnosi relativa ai D.S.A. mi piace soffermarmi su una polemica che ha attraversato il mondo scientifico, scaturita dall’allarme lanciato dal direttore dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), Federico Bianchi di Castelbianco, “ troppi bambini sono considerati dislessici ma hanno solo disturbi comuni”[1] Ancora Bianchi di Castelbianco sottolinea come “segnalare come dislessici bambini che in realtà non lo sono comporta gravi rischi”:

  1. In primis “sono dirottati su percorsi alternativi come portatori di una disabilità che non hanno”;
  2. Inoltre “il loro problema non solo non verrà affrontato ma lascerà un vuoto di conoscenze che si ripercuoterà pesantemente sul loro curriculum studiorum”.
Continua a leggere
  1482 Visite
1482 Visite

Giovanni non sa leggere? Il problema della diagnosi

dislessiaLa scorsa settimana ho avviato un approfondimento sui D.S.A. con l’intento di cominciare a ragionare intorno a un’importante tematica che attraversa il mondo della scuola ma anche tante famiglie, per allargare la conoscenza nei confronti di tale tematica anche per i non addetti ai lavori, che tuttavia quotidianamente sono in contatto con tale problematica.

Il primo problema da affrontare è quello di una diagnosi certa, giacché “Troppi bambini sono considerati dislessici ma hanno solo disturbi comuni”.

È questo l’allarme lanciato infatti dall’Istituto di Ortofonologia (IdO) di Roma nel 2011 quando in occasione della conferenza stampa sul tema “La Scuola dell’obbligo ed i Disturbi specifici dell’apprendimento”, il direttore dell’Ido, Federico Bianchi di Castelbianco, ha presentato i risultati di un’indagine condotta in numerose scuole materne ed elementari per individuare i bambini a rischio di D.S.A. sottolineando che una percentuale elevata di bambini è stata erroneamente indicata a rischio D.S.A.

Continua a leggere
  1196 Visite
1196 Visite

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Psicologo Faber

Lo psicologo non è solo quello che cura ma, in senso più ampio, è interessato al benessere e alla crescita tanto delle singole persone quanto delle comunità. Co...

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

News Letters