Pubblicità

I blog di Psiconline

Parliamo di Psicologia insieme ai nostri amici online...

ATTENZIONE: Per poter votare i post presenti o per lasciare un commento è necessario prima registrarsi oppure effettuare il login (puoi farlo cliccando sul lucchetto nella barra che segue). E' anche possibile accedere con il proprio account Facebook.

Migrazioni ed emozioni: Il vissuto dell’immigrato e l’intervento a scuola

migrazioni e emozioniLa peripecia de la propia emigración, puede haber modificado las condiciones de vida
de las mujeres proponiendo nuevos desafíos y variadas respuestas.
Algunas cambiaron profundamente, otras incorporaron las nuevas costumbres de mayor autonomía
sin perder las que traían.  Y también hubo quienes sólo se mudaron, reproduciendo el mundo dejado.
(Isabel Manzione & Liliana Zuntini)

Le situazioni tuttavia cambiano e si evolvono. Le nostre aule sono frequentate da alunni di seconda e/o terza generazione e ciascun bambino ha un suo vissuto, una sua storia, della quale non si può non tenerne conto.

Continua a leggere
  2721 Visite
2721 Visite

Migrazioni ed emozioni: Il vissuto dell’immigrato (2)

il vissuto dell'immigrato 2[1]

Esa memoria estará formada con recuerdos, con olvidos,  con silencios,  y cierta intención
de protagonismo sea por los malos momentos superados o por los éxitos obtenidos,
con los que se busca una legitimación social.
(Isabel Manzione & Liliana Zuntini)[2]

 

Riprendendo il discorso del post precedente dobbiamo quindi considerare che l'emigrazione è un'esperienza di crisi, ed ogni crisi implica un'idea di "rottura”.

Continua a leggere
  2836 Visite
2836 Visite

Migrazioni ed emozioni: Il vissuto dell’immigrato (1)

Migrazioni ed emozioni Il vissuto dellimmigrato[1]

La peripecia de la propia emigración, puede haber modificado las condiciones de vida

de las mujeres proponiendo nuevos desafíos y variadas respuestas.

Algunas cambiaron profundamente, otras incorporaron las nuevas costumbres de mayor autonomía

 sin perder las que traían.  Y también hubo quienes sólo se mudaron, reproduciendo el mundo dejado.

 (I. Mansione & L. Zuntini)

Riprendo il discorso del post precedente considerando che un immigrato/a che lascia il suo paese per trovare condizioni di vita più accettabili altrove, cerca di integrarsi nel nuovo contesto,  tuttavia spesso  va in crisi perché non riesce ad elaborare la perdita della sua identità culturale (se prevalgono le spinte ad integrarsi nella nuova realtà) o deve costruire una nuova identità personale.

Continua a leggere
  1824 Visite
1824 Visite

Multiculturalità a scuola e crescita del territorio

Multiculturalita a scuola e crescita del territorioPassano i mesi, passano gli anni. E anche
le nostre idee sull'immigrazione si trasformano.
(R. Vitale)[1]

La partecipazione dei cittadini stranieri alla vita civile, politica, economica e culturale della comunità nazionale è una risorsa positiva, la base su cui costruire l'inclusione, laddove il contesto accoglie e si struttura per valorizzare l’unicità di ciascuno studente.

Continua a leggere
  2247 Visite
2247 Visite

L’incontro … la mission

incontro missionpossiamo essere i testimoni di una nuova “italianità”
che faccia sì che le nuove culture presenti
sul nostro territorio contribuiscano alla
creazione della nostra identità culturale…
(R. Ragone)

Riprendendo il post precedente, visto quanto accade nelle nostre aule scolastiche, è quanto mai attuale il discorso di gemellaggio tra due popoli strettamente legati, come quello italiano e argentino che prende le mosse dal Progetto Tanos. Il nome stesso “Tanos”, riprende il modo in cui venivano chiamati i migranti italiani, da napole-TANOS. Rosvelia Ragone infatti nella MISSION di TANOS sottolinea che,

Continua a leggere
  1747 Visite
1747 Visite

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

News Letters