Pubblicità

Psicologi a scuola

0
condivisioni

Didattica a Distanza e Educazione Emozionale

Didattica a Distanza e Educazione EmozionaleLe nostre emozioni ci accompagnano per tutta la vita, è
meglio imparare a riconoscerle da bambini e a cercare la forma per viverle e trasformarle. Impariamo insieme!

(Agustina Achille)[1]

 

Cari lettori, chi segue il blog sa che oltre ad essere psicologo psicoterapeuta, io insegno.

La tragedia mondiale del coronavirus ci ha travolto tutti e, in quanto insegnante, io sono stata coinvolta in prima persona nella didattica a distanza. Ciò non mi ha impedito come psicologa consapevole nel suo ruolo di connettere senza fondere tale ruolo con quello di docente.

Gli psicologi a scuola possono fare tanto se, come dicevo nel post precedente, non si appiattiscono su interventi volti a una “mera “normalizzazione” di situazioni difficili ma deve leggere la situazione del contesto per leggerne la domanda”. In questa prospettiva i mille impegni dalla Didattica a Distanza non mi hanno impedito di continuare a fare ricerca educativa, valorizzando la telepresenza.

Nella prima fase la didattica a distanza è apparsa come qualcosa che cadeva dall'alto e non sono mancati momenti di polemica. Essa, tuttavia, nell’accezione che qui proponiamo, si rivela come l'unica possibilità per essere vicino alle famiglie in un momento così difficile. Il rischio, soprattutto nella prima fase è stato quello di un appiattimento sulle richieste cognitive dimenticando l'aspetto emozionale che, invece, pervade la vita delle famiglie costrette a stare chiusa in casa.

Cosa vuol dire lavorare con la Dad?

Cosa si perde e cosa si guadagna?

La particolare situazione ci ha portato a lavorare con un metodologia che ha trovato la maggior parte degli insegnanti sprovvisti di reali competenze. Nessuno però si è tirato indietro.

Pubblicità

A nostro avviso la Dad sicuramente non può sostituire il contatto relazionale della lezione in presenza, né restituire l’autenticità degli sguardi, del linguaggio non verbale (la gestualità), della spontaneità degli interventi. Può lenire però la sensazione di lontananza dai compagni e dall’ambiente scolastico.  Inoltre nella Dad c’è una sostituzione dell’oralità con la scrittura, che è accompagnata da altre forme di comunicazione come immagini, video, per rafforzare la relazione, in modo anche attraverso la Dad si rafforzi il legame.

Diverse ovviamente le proposte che possono essere fatte agli alunni e alle famiglie (che vanno coinvolte per renderle nostre alleate in questo processo) a seconda  dell’età e del grado di maturità degli studenti, considerando anche le situazioni particolari come quelle di disabilità, degli alunni stranieri e del disagio sociale, per non lasciare nessuno indietro.

Per questo motivo noi dell’equipe di Educreando© binazionale abbiamo deciso di mettere per iscritto i nostri suggerimenti in un… Emozionario … per la didattica a distanza. Guida per insegnanti, psicologi e genitori. … e anche se la quarantena è finita ci sono spunti di riflessione e attività da proporre a distanza… ma anche in presenza…

Dove lo trovate? Qui su Psiconline… (clicca sul pulsante per scaricarlo gratuitamente)

Nel prossimo post vi darò ulteriori informazioni…

Ringrazio Isabel Ines Mansione e Anna Maria Salzano e tutto il team per il supporto e la collaborazione.

 

Note

[1] Achille, A. (2020) Riconosco le mie emozioni. In Emozionario… per la Didattica a Distanza. (A cura di) Improta, A., & Mansione, I. I. ( in corso di pubblicazione). con la collaborazione di Raschia, C., Achille, A., Salzano, A.M.,  Carballo, S., Demergasso, S.,  di Tuoro, M., Mussi Manzor, V., López N.R., Merone, C., Raiola, M.C., Rivero, D.P.R., Piccone, A., Scala, M., Sepe, A., Temelini, J.P., Valerga, M., Viola, M.,  Zac,  Zuntini, L.H. Francavilla al mare: Psiconline

 

 

Pubblicità

 

 

 

La maternità nel mare immaginale
COVID19: comportamento partecipato o imposto?
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Possibile depressione [1601127…

Mmonic, 17 anni     {loadposition pub3}     dott.ssa Eleonora Mercadante   Pubblicato in data 03/06/2020   ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

non riesco a capire e passo le…

Luca, 47 anni Buongiorno a tutti Ho 47 anni e sono un docente di ruolo (solo da due anni). Ho faticato tutta la vita per avere una posizione come questa e ...

Area Professionale

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Eating Disorder Voice: la voce…

Un nuovo studio, condotta da Matthew Pugh, Psicologo clinico presso il Vincent Square Eating Disorder Service di Londra, esplora l'associazione tra la presenza ...

Le parole della Psicologia

Frigidità

Con il termine frigidità si fa riferimento ad una bassa libido, o assenza di desiderio sessuale nelle donne, caratterizzata da una carenza o incapacità permanen...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters

0
condivisioni