Pubblicità

Psicologia, Audivisivi, Informazione

0
condivisioni
2 minutes reading time (408 words)

Siete depressi? Guardate 'Uomini e donne' in TV

siete depressi. uomini e donne in tvSto esagerando? Si, ma appena un po'.

Il programma televisivo ideato da Maria De Filippi nel lontano 1996 come spin off di un altro programma (Amici), è stato accusato di essere tra i campioni del trash tv italiano al punto da far affermare che "il trash in TV non è più un guilty pleasure da guardare di nascosto, telecomando alla mano e orecchio teso verso la porta, ma un piacere manifestato e soprattutto condiviso".

Sostanzialmente la meccanica del programma è quella di suscitare nel pubblico delle identificazioni con i vari personaggi (non persone) così da sentirsi legati al programma ed avere voglia di continuare a vederlo.

Nella versione attuale del format della "geniale" De Filippi tutto ruota intorno allo scopo di formare una coppia che possa iniziare una relazione sentimentale nella vita reale.

Il programma è offerto in un prodotto registrato e montato, quindi non accade in tempo reale, quindi è manipolabile. In molti hanno accusato il programma di essere artefatto perché i vari protagonisti reciterebbero una sorta di copione.

Come anche è stata mossa l'accusa che i personaggi sono artefatti, caricaturali ma, forse, è proprio quello che rende vincente la formula del programma perché, come riflette qualcuno, "Poche cose al mondo della nostra televisione credo sappiano raccontare l’Italia, i suoi balconi affacciati sulle umane attese, allo stesso modo di Uomini e Donne".

Pubblicità

È difficile spiegare in poche righe questo fenomeno mediatico. Chi vuole può consultare il sito web del programma e farsene un'idea da solo.

Però è probabile che, di fronte alla visione del programma, si possano provare due emozioni e avere due reazioni.

La prima è che i personaggi messi in scena e le dinamiche pseudoamorose rappresentate siano talmente grottesche che il rifiuto nasce spontaneo. In genere, appena si prova questa sensazione, si cambia canale.

La seconda è che gli intrighi, i commenti, le liti, le allusioni, il sesso paventato, vi rapiscano come può farlo solo una soap opera e, quindi, non riuscite più a smettere. In questo secondo caso la reazione sarà la sensazione di non essere soli a provare certe emozioni.

In entrambi i casi, il vostro stato di torpore deprimente sarà stato vinto.

Se siete arrivati fino in fondo alla lettura di questo post non avete la necessità di vedere il programma perché non siete depressi, ma solo curiosi. Perché - è ovvio - non si affronta la depressione con efficacia usando un programma tv.

 

 

Pubblicità

 

 

 

Scrittura Creativa, Narrativa Autobiografica & Sto...
Egocentrismo & Antropocentrismo
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

MUTISMO SELETTIVO

Il "Mutismo Selettivo", è un disordine dell'infanzia caratterizzato dall'uso appropriato del linguaggio in alcune situazioni, in particolare quelle familiari, e...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

Dipsomania

Per dipSomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e ...

News Letters

0
condivisioni