Pubblicità

Psicologia delle Migrazioni

0
condivisioni

La delusione dopo l'arrivo

delusione dopo arrivoCome sappiamo il fenomeno migratorio sopratutto dal continente africano sta assumendo negli ultimi tempi forme molto difficili da sostenere. Sottolineo innanzi tutto che la maggior parte dei migranti non proviene da paesi in guerra, per cui sono già predestinati a non avere il permesso di soggiorno. Personalmente non saprei cosa suggerire per fermare questa interminabile catena umana. Non sono d'accordo ne' con la chiusura delle frontiere, ne' con il ritiro delle navi della Marina Militare Italiana, sostituite da quelle della guardia costiera libica.

Mi rendo però conto che l'arrivo in Italia rappresenta sia la fine dei loro sogni, sia la fine di quello stralcio di vita che avevano raggiunto al loro Paese.

In questo periodo più che mai ogni giorno le varie Prefetture ci chiedono posti letto per i nuovi arrivi. Qualche giorno fa uno di questi gruppetti si è presentato dicendo: "Vogliamo il cellulare, l'orologio e la crema per il corpo"! Venivano tutti dal Sudan.

Ora dovreste vedere cos'è il Sudan! Un paese terrificante, il più povero che io abbia mai visto, dove i sopravvissuti alle guerre muoiono di fame, di malattie, di stenti.

La responsabile del Centro che li ha accolti e' una donna gentile, capace di gestire bene tutte le situazioni, ma di fronte a queste richieste ha avuto un momento di perplessità. Poi, con calma, ha cercato di spiegare loro che tutte le tre le richieste non potevano essere esaudite.

Io non sono intervenuta, ma mi sono chiesta con chi ho a che fare e certo lo verificherò nei prossimi giorni.

Mi è sembrata comunque la punta di un iceberg. Vale a dire che loro si aspettano davvero il cellulare, l'orologio e la crema per il corpo e lo dicono in tutta tranquillità.

Sono quasi tutti ragazzi giovanissimi, al di sotto dei venticinque anni, pieni di sogni e di illusioni.

Poi quando si accorgono che il permesso di soggiorno non viene dato dopo due settimane, ma dopo due anni, ammesso che venga dato, e che la vita nel Centro richiede il rispetto di regole ben precise, compreso l'apprendimento della lingua italiana, vanno in crisi. Vorrebbero trovare un lavoro subito per guadagnare i soldi da mandare a casa, ma si scontrano con una realtà troppo difficile da affrontare. C'è chi va in crisi depressiva, chi si ribella alle regole, chi lamenta malattie non identificabili, chi cerca di andare in un altro paese europeo per poi essere rimandato indietro.

Ci muoviamo fra traumi da superare e sogni infranti, e dobbiamo aiutarli a ricostruirsi una nuova identità e una nuova vita.

 

 

Pubblicità

 

 

 

 

Ma LUI…DOV'E'...
Creare il Mammufante ma eliminare l’Elefante: la n...
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

News Letters

0
condivisioni