Pubblicità

Psicologia delle Migrazioni

0
condivisioni

La vita che scegliamo

ferrariA volte facebook ci rivela più cose sulle persone con cui abbiamo a che fare di quanto potrebbe fare un test di Rorchach.

Qualche giorno fa mi accorgo all’improvviso che non sono più tra le amicizie di una collega che conosco, un medico che stimo e che è stata anche presente nella commissione che ha giudicato la mia tesi alla fine del corso di specializzazione quadriennale di medicina estetica.

Sì, ho fatto anche quello, mi è sempre piaciuta la medicina estetica. E poiché lavoro da anni con i rifugiati, la mia tesi ha avuto come soggetto i problemi a cui va incontro la “brown skin”.

Ho curato quindi i problemi cutanei di alcuni rifugiati, africani, pakistani, cingalesi, che sono stati molto felici del risultato. Anch’io ne sono stata felice perché la tesi ha avuto anche la lode ed è stata pubblicata. Credo che sia l’unica nel suo genere.

Poiché mi dispiace che la Dott.ssa mi abbia tolto l’amicizia, le chiedo perché.

Lei è una persona molto onesta e mi dice che lo ha fatto perché ha avuto troppi reclami dai suoi amici perché postavo foto non troppo gradite, cioè con immigrati, e questo da fastidio a molti.

“Non ti far rattristare, mi dice, prosegui serena”. Lei però cambia idea e mi rida l’amicizia.

Il giorno successivo, e siamo al giorno dell’attentato a Parigi, mi dice però di non fare commenti sui suoi post. Lo dice con molto affanno e preoccupazione.

“Uno dei kamikaze arrivato con i barconi si era fatto spacciare per rifugiato politico”, mi scrive.

migranti sulle scaleAhime’! A Milano ne abbiamo visti passare 84.000. A volte anche noi viene in mente che non tutti siano angioletti, questo è vero, ma in due anni per fortuna è andato tutto bene. Certo, il futuro non lo possiamo prevedere. Ma ci vuole anche chi li accoglie, li sfama, li cura, cambia i pannolini ai bambini, da l’insulina agli anziani, rassicura le donne incinte.. e tutto quello che volontari ed operatori di 14 associazioni riescono a fare nel centro di accoglienza e smistamento di Milano, nella piccola pausa che i profughi si concedono tra un treno e l’altro.

Questa “amicizia”, data e poi ripresa, e poi ridata, mi ha fatto riflettere più di un sermone di Papa Francesco o un versetto del Corano. Perché non si tratta di parole, ma di azioni.

Da una parte l’occidente ricco, mettiamoci dentro anche gli Stati Uniti, dall’altra il resto del mondo. Da una parte chi vive nella ricchezza ed ha paura di perderla, dall’altra chi muore, senza mai aver avuto la possibilità di sopravvivere. E chi se ne importa?

Si tratta comunque di scelte di vita e non sono io che posso giudicare. Certo se avessi messo sul mio profilo facebook la foto sulla Ferrari che apre questo articolo, ed avessi parlato di feste, cene, vestiti… non avrei avuto problemi.

Ma poiché sulla mia pagina c’è la foto scattata mentre curo i ragazzi eritrei sui gradini di porta Venezia, la mia amicizia non è gradita. Questa è stata la mia scelta di vita.

Alla fine ho bloccato io la mia ex amica su facebook, ma solo perchè lei sia tranquilla.

 

Seguire i nostri valori ci aiuta a vivere meglio
Omicidio e adolescenza
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters

0
condivisioni