Pubblicità

Psicologia delle Migrazioni

0
condivisioni

Questo è il primo luogo dove ho trovato amore

trovare amore1E’ la frase detta da un profugo, arrivato oggi dal Camerun, un giornalista costretto a lasciare il suo paese da un momento all’altro.

In Camerun il presidente in carica da moltissimi anni, Paul Byia, è conosciuto per essere un dittatore molto crudele.

Fin dal 2000 i pochi profughi del Camerun che sono riusciti a fuggire hanno raccontato della grandissima tenuta dove tutti i suoi oppositori vengono tenuti prigionieri e sembra che in quella tenuta ci sia una fossa dove  i dissidenti finiscono per venire mangiati dai leoni. Gli oppositori scompaiano così e il giornalista era probabilmente uno dei predestinati.

Stasera all’Hub c’erano venti persone. Cinque africani che erano arrivati attraverso il Mediterraneo: il giornalista camerunense, un ragazzo del Togo dall’aria sperduta e tre sudanesi  spavaldi. Tutti gli altri erano afgani e curdi e avevano seguito la rotta Balcanica.

Io li osservavo, mentre stavano cenando. Erano tutti diversi uno dall’altro e mi sembrava di aver di fronte un mondo intero.

Mi ha fatto piacere vedere i loro volti distendersi poco a poco, gli occhi acquistare luce e  vivacità, le labbra aprirsi al sorriso.

Solo il giornalista camerunense e il ragazzo togolese stavano un po’ distaccati, per conto loro.

Ma mentre il giornalista si arrangiava, il ragazzo togolese sembrava un bambini sperduto. Aveva le lacrime agli occhi, guardava il cibo nel piatto che aveva davanti a sé senza vederlo.

Mi sono seduta accanto a lui. “Cosa c’è che non va?” gli ho chiesto.

trovare amore2Una storia breve. Sbarcato una settimana fa in Sicilia, è stato poi inviato a Cecina in un centro di accoglienza, insieme ad altri due ragazzi togolesi.
Dopo tre giorni hanno deciso di lasciare il centro per andare in Germania ma mentre gli altri due avevano i soldi per andarci, lui non li aveva e quindi è stato lasciato solo a Milano.

E così stasera ha detto che voleva ritornare a Cecina, perché in fondo lì si era trovato bene, ma non sapeva come fare. Ho fatto molte telefonate, finche non sono riuscita a parlare con una gentilissima educatrice del centro di Cecina e così ho potuto dirgli che se tutto va bene domani potrà ritornarci.
Si è quindi rassicurato, ha mangiato e poi ha incominciato a parlare con il giornalista, l’unico che come lui parlava francese.

Gli altri diciotto si sono sparpagliati come in una grande casa; chi era al computer, chi davanti allo schermo televisivo, chi a disegnare sui grandi tavoli appena sparecchiati, aspettando che l’Hub chiudesse e le brandine fossero pronte per la notte.

Domani potranno andare in un centro di accoglienza per richiedenti asilo e sarà di sicuro una bella giornata, migliore di tutte quelle che hanno vissuto fin’ora.
E’ evidente che qui si sentono protetti, sia che arrivino dalla rotta balcanica che dalle acque del Mediterraneo ed è da qui che inizia la loro nuova vita, dal  primo luogo dove dopo tanto dolore, tanta sofferenza, tanta solitudine, hanno  trovato chi li ha accolti con amore.

 

 

Orgia, Perversione, Omicidio
I D.S.A.: Divertirsi Sapendo Apprendere© (2)
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senso di colpa e dipendenza […

Marco, 30 anni Proverò a essere breve. Mi sono sempre sentito in generale infelice, anche quando le cose mi vanno bene, ho sempre avuto difficoltà nelle r...

Non ce la faccio più [15922277…

Ciao03, 16 anni Voglio finirla qua, non riesco più ad andare avanti. Ho 16 anni e sono sempre stata una persona estroversa e vivace piena di amici. Nonos...

Vorrei avere maggiori informaz…

eleonora, 33 anni  Buongiorno. Sono Eleonora, la ragazza di 33 anni che vi ha scritto (la mia domanda è intitolata “La mia vita con gli attacchi di p...

Area Professionale

Usi Facebook come professionis…

Facebook è uno strumento molto potente per il professionista ma, contemporaneamente, ha al suo interno molti pericoli che devono essere assolutamente evitati...

Allarme Coronavirus ed operato…

La pandemia per COVID-19 ha causato reazioni diverse, si è potuto osservare tentativi di minimizzare gli effetti di questa problematica e contemporaneamente com...

Il Test del Villaggio nel post…

Il periodo di pandemia collegata al Covid-19 tende progressivamente a ridursi e diventa utile analizzare le reazioni dei pazienti alla somministrazione del Test...

Le parole della Psicologia

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

News Letters

0
condivisioni