Pubblicità

Ricerche e Contributi

Comunque andare (o Amor Fati) - Analisi di una canzone

on . Postato in Ricerche e Contributi

Una canzone analizzata come un sogno ad occhi aperti per comprenderne i motivi del grande successo fra il pubblico

comunque andare alessandra amorosoAlle ore 11.26 del giorno 17 luglio dell’anno 2016 la canzone “Comunque andare”, interpretata da Alessandra Amoroso e scritta insieme a Elisa, altra valente cantautrice, aveva registrato su faceboox 33.893.599 visualizzazioni.

Sono rimasto due volte colpito. Il primo scossone me l’ha  dato l’ascolto di questa canzone magistralmente eseguita dalla fascinosa voce dell’Alessandra Amoroso, il secondo scossone è venuto dal numero elevato di fruitori.

Mi sono chiesto da cosa potesse dipendere tanto ascolto e, tralasciando i tanti meccanismi di diffusione pubblicitaria, ho rivolto l’attenzione al testo, ai fantasmi che poteva contenere e scatenare negli ignari ascoltatori.

Il caso clinico di Gloria

on . Postato in Ricerche e Contributi

L’Adult Attachment Projective Picture System (APP): un metodo proiettivo da abbinare alla psicoterapia di pazienti gravemente traumatizzati

caso clinico gloriaNel presente articolo verrà presentato un caso clinico allo scopo di conoscere e comprendere l’importanza di uno strumento proiettivo da abbinare alla psicoterapia psicodinamica con pazienti gravemente traumatizzati.

L’importanza degli aspetti psicodinamici nella relazione paziente-psichiatra

on . Postato in Ricerche e Contributi

La mentalizzazione rappresenta la base di una relazione ottimale e di sostegno; per promuovere una maggiore compliance nel paziente rispetto alle prescrizioni farmacologiche è necessario stabilire e fornire una base sicura mediante la strutturazione dell’alleanza terapeutica.

psicodinamica paziente psichiatraLa complessa relazione tra realtà interna ed esterna, fonte di interesse e controversie in psichiatria, è salita in primo piano allo scopo di comprendere meglio l’integrazione di una terapia psicofarmacologica con pazienti con severi disturbi di personalità e disturbi alimentari.

Neurobiologia del Disturbo post-traumatico da stress: correlati neurali dell’abuso sessuale infantile

on . Postato in Ricerche e Contributi

L’esposizione ad un trauma quale l’abuso sessuale in donne con e senza disturbo post-traumatico da stress comporterebbe differenze di gruppo nei modelli di attivazione della corteccia prefrontale mediale, cingolo posteriore, corteccia motoria e parietale, ippocampo e corteccia adiacente.

neurobiologia disturno post traumaL’abuso sessuale infantile è ormai diventato un serio problema sociale, ma ad oggi poco si sa circa gli effetti a lungo termine dell’abuso sul funzionamento cerebrale.

Il modello neurobiologico dell’anoressia nervosa

on . Postato in Ricerche e Contributi

Gli studi suggeriscono che vi siano anomalie all’interno del circuito di ricompensa in soggetti affetti da anoressia nervosa, indicando anche anomalie nell’organizzazione e connessione neurale tra il nucleo accumbens e la corteccia orbitofrontale

anorressia e neuro.1L’anoressia nervosa è caratterizzata dal mantenimento di uno stato di malnutrizione e colpisce approssimativamente l’1% delle donne appartenenti a tutte le classi sociali.

La psicoterapia può “riparare” i danni al DNA?

on . Postato in Ricerche e Contributi

La reversibilità dei processi di rottura del DNA attraverso la psicoterapia, in individui con Disturbo post-traumatico da stress, indica chiaramente che esiste effettivamente una possibilità di ridurre non solo il peso psicologico della malattia mentale, ma anche gli effetti biologici a lungo termine e potenzialmente letali associati a tale disturbo.

psicoterapia e dnaPrecedenti ricerche hanno rivelato un’associazione tra stress traumatico e incremento del rischio per lo sviluppo di numerosi disturbi, incluso il cancro.

La Psicoterapia basata sul Transfert (2° parte)

on . Postato in Ricerche e Contributi

Risultati, limiti, indicazioni e controindicazione della Psicoterapia basata sul Transfert

psicoterapia.basata.sul transfertIn questa seconda parte dell’articolo si è cercato di presentare il lavoro di ricerca di Otto Kernberg, Frank Yeomans e John Clarkin, effettuato presso il New Presbyterian Hospital di New York, per descrivere tutti i risultati, limiti, indicazioni e controindicazioni che hanno portato alla struttura finale del trattamento la “Psicoterapia basata sul Transfert”.

La mentalizzazione nel contesto dell’abuso sessuale infantile

on . Postato in Ricerche e Contributi

La mentalizzazione media la relazione tra storie di abuso infantile e tratti di personalità patologici in età adulta e modera altresì la relazione tra l’abuso e gli esiti delle relazioni familiari.

abuso sessuale e mentalizzazioneL’abuso sessuale è un fattore di rischio altamente associato alla psicopatologia infantile e in letteratura sono presenti pochi studi inerenti la funzione riflessiva o mentalizzazione infantile e materna come fattore protettivo in questo contesto.

Psicologia, Religione, Spiritualità

on . Postato in Ricerche e Contributi

Il rapporto tra scienza e religione e scienza e spiritualità è sempre stato oggetto d’attenzione, anche se spesso, questo rapporto, è risultato molto problematico

religione e psicologia.spiritualitàI termini religione, religiosità, vissuto religioso, spiritualità vengono spesso utilizzati in modo indifferenziato.

Trattamento basato sulla mentalizzazione per il disturbo borderline di personalità

on . Postato in Ricerche e Contributi

Incapacità a regolare le emozioni, difficoltà nella gestione dell’impulsività e il fallimento della mentalizzazione nel paziente borderline

trattamento basato sull mentalizzazioneCon il termine mentalizzazione si fa riferimento ad una attività mentale immaginativa, attraverso cui si interpreta il comportamento umano in termini di stati mentali come bisogni, desideri, emozioni, credenze, obiettivi, intenzioni e motivazioni.

La Psicoterapia basata sul Transfert

on . Postato in Ricerche e Contributi

“Far rilevare al paziente il suo atteggiamento controllante e sospettoso con il clinico è una messa a confronto. Fargli osservare che, forse, egli attribuisce al clinico un atteggiamento rigido, tendente al controllo e perciò ha forse la sensazione di dover stare in guardia a causa della sua lotta interiore con tali tendente è un’interpretazione. Osservare che il paziente sta lottando con il clinico che conduce il colloquio, il quale rappresenta un “nemico” interno con quelle caratteristiche che egli ha sperimentato in passato in un’interazione analoga con una figura genitoriale, è un intepretazione di transfert.” Otto Kernberg

psicoterapia.basata.sul transfertLa Psicoterapia basata sul Transfert (Transference Focused Psychotherapy) si è evoluta alla Menninger Foundation di Topeka (Kansas) grazie ai contributi di Otto Kernberg, Frank Yeomans e John Clarkin.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senza via di uscita 2 (1572361…

straniero66, 53 Vi ho già scritto in precedenza e ho avuto la vostra risposta “SENZA VIA DI USCITA (1571319488503)”. Continuo a stare male, attualmente io ...

Senza via di uscita (157131948…

straniero66, 53 Sono sposato da 27 anni, una storia iniziata quando io e mia moglie eravamo poco più che ragazzini, in questi anni, come molte coppie, abbi...

Ansia e inadeguatezza (1570737…

Limmy6, 21 Sono una studentessa universitaria e da quando ho iniziato non ho avuto mai problemi a parlare con gli altri e a fare nuove amicizie. Conosco e ...

Area Professionale

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 40 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.40 (pubblicità professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo ...

Le parole della Psicologia

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

MECCANISMI DI DIFESA

Quando parliamo di meccanismi di difesa facciamo riferimento ad un termine psicoanalitico che individua i processi dinamici e inconsci mossi dall’Io per fronteg...

News Letters