Pubblicità

Le biografie dei grandi della psicologia

Tags: biografie,

Otto Kernberg e il modello dimensionale della personalità

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Nel panorama psicoanalitico e psicodinamico, Otto Kernberg propose un modello di studio della personalità a partire da due dimensioni continue: l'organizzazione della personalità e la dimensione di introversione/estroversione.

otto kernberg e il modello dimensionale della personalitàNello studio dei modelli atti a diagnosticare i Disturbi di personalità spesso si fa riferimento all'attuale Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5). Tuttavia, molto prima che questo venisse pubblicato, erano in uso altri modelli dimensionali.

La teoria del doppio legame. Gregory Bateson (1904-1980)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Gregory Bateson, antropologo, linguista e scienziato sociale, nel corso dei suoi studi applicò la teoria dei sistemi alle scienze sociali arrivando a sviluppare la famosa teoria del doppio legame.

gregory bateson e la teoria del doppio legameGregory Bateson nacque il 9 maggio del 1904 a Grantchester, in Inghilterra. Studiò alla Charterhouse School e prese una laurea in biologia al St.John's College.

Continuò i suoi studi a Cambridge e, nel 1929, ottenne la cattedra di linguistica presso l'Università di Sydney in Australia.

Esther Bick e la psicoanalisi infantile

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Il contributo più noto di Esther Bick alla psicoanalisi riguarda il suo interesse per gli stati mentali infantili precoci, le relazioni tra i bambini e le cure primarie che la portarono ad elaborare concetti clinici che arricchiscono la comprensione psicoanalitica delle ansia e delle difese infantili.

Esther BickEsther Bick (Esteza Lifsza Wander) nacque da una famiglia ebrea ortodossa in Polonia.

La sua inusuale intelligenza ed energia le hanno permesso di continuare la sua formazione a Vienna, dove ha studiato con Charlotte Buhler e completato un dottorato.

Hanna Segal. La creatività e la psicosi (1918-2011)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

hanna segalL'influenza di Hanna Segal nel panorama psicoanalitico è stata confermata quando, a sua insaputa, questa citazione dal suo articolo “A Psychoanalytical approach to aesthetics” è stata utilizzata come 'richiamo' per il World Trade Center Mural Project: “E' quando il mondo dentro di noi viene distrutto, quando è morto e senza amore, quando i nostri cari sono in frammenti, e noi stessi nella disperazione indifesa – è allora che dobbiamo ricreare il nostro mondo di nuovo, riassemblare i pezzi, infondere vita in frammenti morti, ricreando la vita”.

Carl Gustav Jung (1875 - 1961)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

carl gustav jungCarl Gustav Jung (Kesswil, 1875 – Küsnacht, 1961), psichiatra e psicologo svizzero, è considerato il fondatore della Psicologia Analitica.

Dopo essersi laureato in medicina e specializzato in psichiatria a Basilea, nel 1900 si trasferisce a Zurigo, dove ha modo di conoscere e lavorare con Bleuer, uno degli psicopatologi più influenti dell’epoca.

Kurt Lewin (1890 – 1947)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

LewinKurt Lewin è stato uno psicologo statunitense, di origine tedesca, conosciuto oggi come il fondatore della moderna psicologia sociale.

La sua ricerca sulle dinamiche di gruppo, sull'apprendimento esperienziale e sulla ricerca - azione ha avuto un enorme impatto sulla crescita e sullo sviluppo della psicologia sociale.

Alfred Adler (1897 – 1937)

on . Postato in Le biografie dei grandi della psicologia

Alfred AdlerAlfred Adler (Rudolfsheim, 7 febbraio 1870 - Aberdeen, 28 maggio 1937) è stato un medico e psicoanalista austriaco, allievo di Freud fino al 1911, anno in cui si separò dal maestro, a causa di divergenze di pensiero, per fondare la Società di Psicologia Individuale. Tale orientamento costituisce uno dei tre filoni storici della psicologia dinamica, accanto alla Psicoanalisi freudiana e alla Psicologia Analitica di Jung.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Non riesco più a vivere (15667…

Francesca007, 25 Tutto inizia dai miei 17 anni, quando capisco di non essere abbastanza per i miei genitori. Mio papà mi teneva chiusa in casa come se foss...

Superare un tradimento (156741…

Lucrezia, 42 Salve, sto con il mio compagno da 12 anni, conviviamo. All'inizio del 2019 abbiamo cominciato ad avere qualche incomprensione a causa del suo ...

Area Professionale

Articolo 34 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.34 (sviluppo scientifico della professione), prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che se...

I vantaggi di sfruttare i Bann…

Proseguiamo con l'illustrazione degli strumenti che ci consentono di migliorare la nostra Brand Awareness professionale e di acquisire nuova visibilità e nuova ...

Articolo 33 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.33 (lealtà e colleganza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Le parole della Psicologia

Solipsismo

Il solipsismo (dal latino "solus", solo ed "ipse", stesso, quindi "solo se stesso") è un attaccamento patologico al proprio corpo di tipo autistico o narcisisti...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Dipendenza sessuale

“Brandon ha paura di questa intimità, fa sesso casuale o con prostitute, ma se deve davvero fare l’amore per lui è impossibile, perché lasciar entrare qualcuno ...

News Letters