Pubblicità

Articles Tagged ‘genitori’

Intervento Psicologico rivolto a Genitori e/o Figli

intervento psicologico con genitori e figli Già a partire dal concepimento e dallo sviluppo del feto, poi con la nascita, i genitori modellano il comportamento dei propri figli attraverso l’invio di messaggi verbali e non verbali, che vengono codificati, rielaborati e interpretati dai figli.

Il bambino avrà modo di ampliare i propri schemi cognitivi interagendo con i diversi contesti come quello scolastico, sociale, ecc., che contribuiranno alla strutturazione della sua personalità. Oggigiorno entrambi i genitori svolgono un ruolo attivo nell’educazione dei propri figli, essi devono prendere consapevolezza di quanto sia importante saper comunicare con i propri figli e come farlo.

Per instaurare una comunicazione efficace è importante partire da una dimensione di ascolto, prestando attenzione alle emozioni e alle opinioni che i figli possono esprimere. Tale modalità di comunicazione va costruita quotidianamente, con pazienza e attenzione, cominciando dai primissimi scambi verbali e non verbali.

Problemi genitori figli (1465824069755)

le risposte dellesperto Arianna222, 14

D

In questo momento mi sento male. Non penso di avere una vita normale,sto a casa sempre,non esco quasi mai. Perché? Io vorrei  davvero uscire,prendere un po d'aria ma no,i miei genitori non vogliono  che esca da sola con le amiche. Pochissime volte mi lasciano andare ai  compleanni. Mi sento troppo rinchiusa.

Adolescente difficile (145729996783)

le risposte dellespertoPaolo, 55

 

D

 


Buonasera sono il padre di un ragazzo di 14 anni che ha iniziato le superiori, non è mai stato uno studioso però non è partito proprio male, successivamente ha avuto un crollo dei profitti ed ha cominciato a dire che non era la scuola per lui.

Aiuto (1475452887373)

le risposte dellespertoInnovaig, 18

 

D

 

 

Salve, ho 18 e sono gay e non ho il coraggio di dirlo ai miei genitori perché già una mia cugina ha detto loro di essere lesbica e l'hanno presa per anormale dicendogli che è ancora piccola per capire la sua vera sessualità (lei ha 13 anni).

Autolesionista (1457218968513)

le risposte dellespertoErika, 14

 

D

 


Vorrei chiedere di poter parlare con uno psicologo, da più di un anno sono autolesionista e molte volte sono andata vicino alla morte.

Che mi succede? (1447026383722)

le risposte dellespertoStellina, 18

 

D


Ho 18 anni, 5 anni fa i miei genitori si sono separati, sono stata IO a scoprire che mio padre tradiva mia madre. In quell'anno ho subìto anche un aborto.

Crescere in un tempo di crisi. Come aiutare i nostri figli a credere nel futuro

Crescere in un tempo di crisiAdolescenza e crisi sono parole che da sempre vanno di pari passo. Tutti i genitori lo sanno bene. Ma cosa succede quando questo processo di trasformazione, insieme fisica e d’identità, che investe i ragazzi si svolge sullo sfondo di una crisi economica, come accade oggi? Le preoccupazioni per i figli in crescita rischiano di sfociare nel pessimismo e nello sconforto, portando i genitori a vedere solo i problemi e le conflittualità dell’adolescenza e a dimenticarne invece la dimensione creativa, il suo portare dentro di sé la spinta verso il cambiamento, il seme potente del futuro.

Droghe ricreative

Le life skills per crescere in-dipendenti

droghe ricreativeIl volume si rivolge a genitori, insegnanti, educatori alla ricerca di strumenti nuovi per lavorare “con” e “per” i giovani.Nella trattazione sono indicati in modo semplice e chiaro gli strumenti più idonei per contrastare la dipendenza e favorire il benessere mentale dei giovani.

Fiabe per pensare

Fiabe per pensareBiancaneve, Il gatto con gli stivali, I tre porcellini, Pollicino, Il brutto anatroccolo, Hansel e Gretel, Riccioli d'Oro, Barbablù, Pic Badaluc, Giovannin senza paura, Kirikù e la strega Karabà: è possibile partire da questi racconti fantastici per indagare le riflessioni, le domande e i desideri dei bambini?

Figli che amano troppo

Come sciogliere i nodi con i propri genitori

Figli che amano troppo“Non riesco a dirgli di no”, “Mi sento sempre in colpa”, “Non voglio deluderli”, “Mi accusano di metterli sempre dopo i miei genitori”: quelli che parlano sono i figli che amano troppo e raccontano di un amore così grande da indurre in equivoci che limitano e soffocano la loro vita; la maggior parte di noi, a sua insaputa, ha fatto un Patto Infantile con i genitori che lo obbliga a restare loro fedele.

Genitori grandi maestri di vita

genitori grandi maestri di vitaIl volume raccoglie una selezione di articoli pubblicati negli anni da Bollea, all'interno delle sue rubriche di pedagogia. Il neuropsichiatra applica la sua esperienza pedagogica e la sua saggezza ad alcune importanti questioni di educazione dei figli.

I bambini e i loro amici immaginari!

I bambini che creano un amico personificandolo con un oggetto tendono a ripromuovere le proprie modalità relazionali familiari con il giocattolo o amico speciale, mentre i bambini con gli amici invisibili tendono a immaginare un rapporto egualitario più simile ad una relazione reale.

Bambini amico immaginarioSecondo una nuova ricerca effettuata presso la University of Oregon, a partire dai 7 anni, circa il 37% dei bambini intraprende un gioco di fantasia e immaginazione in cui è presenta il cosiddetto “amico immaginario”.

I bambini sensibili hanno una marcia in più

Comprenderli, rassicurarli e prepararli a una vita felice

I bambini sensibiliI bambini ipersensibili vivono il mondo in maniera più differenziata e al tempo stesso più intensa rispetto agli altri.

I bambini timidi hanno bisogno di un legame sicuro con i genitori

Secondo un nuovo studio in collaborazione con l’Università di Waterloo, i bambini timidi hanno bisogno di un legame forte con i loro genitori per evitare di sviluppare Disturbi d’ansia in adolescenza.

bambini timidiÈ stato riconosciuto, per qualche tempo, che i bambini che reagiscono con l’inibizione comportamentale o la timidezza alle nuove situazioni hanno un rischio aumentato di internalizzare i problemi quando crescono. “Ma con questo studio”, ha detto uno degli autori, la professoressa Heather Henderson, “sappiamo che i neonati ed i bambini con un temperamento inibito, che hanno anche relazioni d’attaccamento insicure, hanno maggiori probabilità di diventare ragazzi ansiosi a livello sociale – specialmente i maschi”.

I ricercatori hanno trovato, quindi, che l’attaccamento è importante, in special modo, quando un bambino mostra inibizione comportamentale o timidezza di fronte a situazioni o persone nuove.

I genitori depressi influenzano i figli a scuola

Quando i genitori sono affetti dalla depressione possono avere un notevole impatto negativo sulle prestazioni dei loro figli a scuola

mamma surrogata.600I ricercatori della Drexel University hanno guidato un team di docenti del Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia e l'Università di Bristol in Inghilterra per uno studio su un milione di bambini nati dal 1984 fino al 1994.

I nuovi adolescenti e la fuga nel virtuale

Genitori, educatori e insegnanti di fronte alle nuove tecnologie

i nuovi adolescentiI nuovi media, in particolare Internet e il cellulare, svolgono un ruolo importante nella vita dei giovani e aprono a un mondo di relazioni che offre opportunità di crescita senza precedenti.

Identità di genere (1456762935588)

le risposte dellesperto

Tea, 30

 

D

 

 

Cari signori psicologi,

vi scrivo perché vorrei raccontarvi la mia vicenda personale.Da tempo mi sento scoraggiata ed amareggiata, ho problemi di salute, mi sento depressa, ansiosa e soffro di attacchi di panico.

Il bambino indesiderato e il suo istinto di morte (Ferenczi, 1929)

sandor ferenczi“Solo nella misura in cui i genitori dimostrano al bambino un amore senza limiti e lo circondano di cure e di tenerezza, essi possono farsi perdonare di averlo messo al mondo senza sua richiesta; in caso contrario, entrano ben presto in azione gl’impulsi distruttivi.

Guarda anche...

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Laurea (149314519568)

Suny, 51     Vorrei parlare di mio figlio. Ha 13 anni e ha perso il padre 3 anni fa. L'anno scorso è stato operato al cuore e adesso non ...

Colon irritabile e ansia (1492…

F.,20               Salve. Sono ormai quasi tre anni che soffro di colon irritabile. La mia vita ormai è ...

Insicurezza o cosa? (149314948…

Butterfly00, 17             Da un po' di tempo mi è stato detto da alcune persone appena conosciute che a primo i...

Area Professionale

Il perdono nella pratica clini…

Secondo recenti ricerche il perdono e la capacità di perdonare possono essere correlati alla propria struttura di personalità, al processo di matu...

L' odio come paura dell’altro …

Gli atti di odio sono tentativi di distrarre sè stessi da sentimenti come la solitudine, l'impotenza, l'ingiustizia, l'inadeguateza e la vergogna. L'odio...

Inaugurazione Servizio Psicolo…

La Fondazione dell’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo – ONLUS, in seguito al sisma che ha colpito il Centro Italia nell’ Agosto 2016, h...

Le parole della Psicologia

Allucinazioni

Le allucinazioni si presentano in: patologie degli organi di senso (pazienti con deprivazione sensoriale, sordastri, operati di cataratta); disturbi psicorganic...

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolar...

News Letters