Pubblicità

Articles Tagged ‘adolescenza ’

Adolescenza e tendenze lesbiche (139867)

 

Angelika 41

Buongiorno, mia figlia di 12 anni da un po' di tempo e' molto incuriosita dal mondo gay, so che e' in un' eta' di grandi cambiamenti, ma devo dire che questa cosa mi preoccupa un po'.

La ragazza ha avuto delle piccole, ma grandi per lei, cottarelle per qualche coetaneo, ma si e' sempre sentita respinta forse a causa della sua fisicita' perche' lei e' molto alta e gia' sviluppata tanto da sembrare; gia' una ragazza molto piu' grande.

Amore o amicizia (1484912771194)

le risposte dellesperto

confusa, 20

 

domanda

 

 

C'è questo ragazzo, andavamo a scuola insieme alle medie ma non ci sono mai stati contatti. Due anni fa ci siamo ritrovati nello stesso gruppo volontario e abbiamo cominciato a interagire. All'inizio credevo che da parte mia ci fosse dell'interesse verso di lui e poi mi è sembrato che l'interesse era corrisposto per alcune parole e alcuni atteggiamenti.

L' universo di Gaia

La scoperta della donna nel «corpo» della psicologia analitica


universo di GaiaGaia abita i luoghi del femminile;
è empatia, nutrimento,
partecipazione intensa, generatività

Il filo conduttore dei saggi inclusi nel volume è la convinzione che la differenza sessuale – abitare cioè un corpo declinato in senso maschile o femminile – informa di sé ogni aspetto dell’esistenza e anche il modo di usare la propria mente.

Le preoccupazioni degli uomini riguardo la misura del pene

L’importanza di un trattamento efficace per l’ “Ansia del pene piccolo” ed il “Disturbo da Dismorfismo Penieno”.

ansia del pene piccoloCi sono due concetti psicologici usati per descrivere le preoccupazioni degli uomini riguardo la misura del pene

Problemi in famiglia ( 1493312088567)

le risposte dellespertoCri, 47

 

domanda

 

 

Sono madre di due ragazzi, uno quasi di 18 anni e l'altro di quasi 14.

Il problema è iniziato col figlio maggiore che è stato vittima di bullismo due anni fa e come valvola di sfogo usava me e suo fratello. Quando ci siamo resi conto del problema siamo intervenuti a scuola e siamo riusciti a risolvere con l'aiuto degli insegnanti.

Accettare il proprio passato e di conseguenza sè stessi (1463697356435)

 le risposte dellespertoMary, 19

D

Salve, il problema con il quale convivo da circa 6 anni è quello di non riuscire ad accettare il mio passato e di conseguenza me stessa.

La causa di ciò è il fatto di essere sempre stata esclusa dai compagni delle medie. Sono sempre stata emarginata ma la situazione è diventata critica in terza media quando mi sono ritrovatasola contro un'intera classe che non mi parlava.

La mia colpa era quella di essere più brava a scuola rispetto alla "capetta" di tutto il gruppo.

Adolescente che non si accontenta mai (1495801146282)

sara, 36le risposte dellesperto

 

 

 

 

 

 

domanda

 

 

Salve,Siamo una famiglia di stranieri che vive in italia da diverso tempo,qualche anno fa, mia sorella dopo maltrattamenti ad opera del marito,decide di separarsi con il mio aiuto e sostegno. il marito da allora nonsi è fatto più vivo.i figli sono due: una ragazza di 15 anni e un ragazzo di 13, mi preoccupa soprattutto il ragazzo, il quale non si accontenta mai vuole sempre di più, secondo lui tutti gli altri hanno più di lui. e per questo motivo è sempre triste

Adolescente con problemi famigliari (147249789291)

le risposte dellespertoAlessia5702, 14

 

D

 

 

Non so bene come iniziare a spiegare la mia storia, premetto che ho un carattere molto chiuso e, sempre, tendo a non mostrare o dire a nessuno come mi sento. Vivo con mia mamma, con cui vado d'accordo ma non riesco a confidarmi su questa cosa con lei.

Adolescenti (1478865276891)

le risposte dellespertoMamma preoccupata, 40

 

D

 

Buongiorno!
Vorrei sapere che conseguenze può subire un adolescente che vive un una provincia in cui c'è stato il terremoto il dover andare a scuola al pomeriggio per un tempo indeterminato, e lasciando completamente tutte quelle che erano le attività che venivano fatte prima del terremoto.
grazie

Adolescenti e società

1. Introduzione

Il termine “adolescenza” deriva dal paradigma del verbo latino “adolesco” (adolescis, adolevi, adultum, adolescere) e significa “sviluppare”. Esso ha assunto un significato specifico, nel 1904, quando Stanley Hall ha pubblicato il libro Adolescenza, sua psicologia e sua relazione con fisiologia,antropologia, sociologia, sesso, crimine, religione e educazione. Si riferisce ad una fase in divenire e di transizione tra l’età della fanciullezza e quella degli adulti. Durante l’adolescenza, la personalità subisce delle continue trasformazioni, che iniziano con la pubertà, quando le modificazioni endocrine e lo sviluppo dell’apparato genitale, segnando la fine del periodo della latenza, producono un incremento della libido.

Adolescenza e trauma. Il caso Sophie di In Treatment

ADOLESCENZA E TRAUMAIl volume presenta un commento al caso di Sophie dello sceneggiato televisivo In Treatment. La serie, iniziata nel 2008 e proseguita con crescente successo, è incentrata sui trattamenti psicoterapeutici del personaggio di Paul Weston, psicoanalista relazionale interpretato dall'attore Gabriel Byrne.

Il libro è costruito in forma dialogica: stralci dei dialoghi delle sedute di Sophie con Paul, dialoghi dei gruppi di lavoro che hanno discusso il film con l'autore, interventi di commento delle interazioni tra i protagonisti.

Amicizia (1457936606247)

le risposte dellespertoLuana, 26

D

 

 

Buon giorno, la contatto perché ho bisogno di una mano su una situazione successa tra me e la mia migliore amica, so che è' un servizio gratuito e quindi non pretendo molto, però sono sicura che mi darà un consiglio.

Amore (147483719831)

le risposte dellespertoPrincess, 13

 

D

 

Da 3 mesi ho lasciato il mio ragazzo,dopo un giorno mi sono messa con un'altro ma solo per dimenticare il mio ex appunto è durata solo una settimana perchè ero e sono ossessionata da lui, appena mi sono resa conto di aver sbagliato ci siamo riavvicinati, lui continuava a dirmi che mi amava ma non si poteva fidare di me dopo tutto quello che gli avevevo detto, ma mi amava tantissimo (parole sue), ma mentre mi diceva queste parole lui si sentiva con un'altra e mentre se la baciava mi diceva che pensava a me, questa ragazza è una poco di buona perchè in giro ci sono foto e video di lei nuda...

Balbuzie, blocchi quando parlo (1500032926497)

le risposte dellesperto

Prince, 17

 

domanda

 

 

Salve mi chiamo P. K., ho 17 anni e sono nato qui in italia, sono di origine indiana, mio padre è qui in italia da 30 anni, invece mia madre da 20 anni, da quasi 1 anno che ho il problema di balbettare.. tipo quando parlo mi vengono blocchi e non riesco a parlare.. con gli amici e compagni di classe parlo normalmente, però tipo quando devo parlare col pediatra, quand devo parlare con un barista o quando devo parlare al telefono con sconosciuti inizio a balbettare tanto, non sò perchè, poi ho ansia di fare tutte le cose non so perchè, tipo quando devo fare un lavoro ho ansia, quando devo parlare con qualcuno ho ansia.. non riesco a risolvere questo problema della balbuzia.. prima parlavo benissimo.. ma ora ho sempre in mente sta balbuzia che mi da ansia e depressione...

Bulli, depressi e insonni. Sono i nuovi adolescenti

A scuola si comportano in modo aggressivo verso i compagni, spesso sono depressi e disamorati della vita e sono perlopiù insonni: i nuovi adolescenti analizzati in un recente convegno.

Bulli, depressi e insonni. Sono i nuovi adolescentiOgni notte dormono poco, sono aggressivi con i compagni di scuola, bevono super-alcolici e usano sotsanze dopanti, pretendono sempre tutto e subito, dai telefonini ai videogichi, dai vestiti firmati ai soldi.

E tutto questo per poter ottenere maggiore popolarità all’interno del gruppo o più semplicemente per passare il tempo e vincere la noia.

Crisi di vita, fasi di vita

Immaginate un grande scultore del passato, un Donatello, un Michelangelo, al quale venivano commissionate grandi opere per abbellire chiese, palazzi, città; il maestro una volta parlato con il committente e vista l’area di collocazione della futura opera pensava al soggetto da realizzare che rispondesse a ciò che i committenti volevano esprimere ma anche e soprattutto a ciò che lui sentiva.

Da qualche parte del suo cuore e del suo cervello emergeva un’immagine, una figura; iniziava a lavorare alacremente per sviluppare i bozzetti, i disegni che con le esatte proporzioni rappresentavano quell’idea originaria; molto lavoro veniva svolto anche in questa fase; molti fogli stracciati; fare e rifare molte volte lo stesso particolare, senso di incapacità di esprimere materialmente l’elegante armonia di un’immagine mentale che era perfetta, lunghe notti insonni tormentati dal desiderio di riuscire a fronte di risultati ancora insoddisfacenti.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

News Letters