Pubblicità

Articles Tagged ‘angoscia’

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti conflittuali e inesprimibili attraverso la parola e comunicabili solo attraverso l’agito.

acting out

Il termine Acting out, letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti conflittuali e inesprimibili attraverso la parola e comunicabili solo attraverso l’agito.

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angoscia è fondamentalmente diversa dalla paura. Noi abbiamo paura sempre di questo o di quell'ente determinato, che in questo o in quel determinato riguardo ci minaccia. La paura di... è sempre anche paura per qualcosa di determinato. Nell'angoscia, (..)Non possiamo dire dinanzi a che cosa uno è spaesato, perché lo è nell'insieme. (..)L'angoscia rivela il niente. (..)Nella luminosità dello sguardo sorretto dal ricordo ancora fresco, dobbiamo dire: ciò di cui e per cui ci angosciavamo non era "propriamente" - niente.
 In effetti il niente stesso, in quanto tale, era presente (Martin Heidegger)

ANGOSCIA


Con il termine angoscia si intende uno stato di sofferenza psichica e fisica caratterizzata da sentimenti intensi di ansia e depressione, timore diffuso, vissuti di insicurezza e disgrazia imminente, accompagnati anche da una sintomatologia fisica, endocrinologica e comportamentale.

Attacchi di panico (1456160096729)

le risposte dellespertoBibba, 24

 

D

 


Salve, da quando ho scoperto di essere allergica al nichel spesso ho attacchi di panico..mi sento un groppo alla gola, ansia, gambe gelate e, subito dopo, mi viene sonno.

Come bloccare un pensiero ruminante?

5 consigli per evitare di rimuginare sul vostro dolore

pensiero ruminanteMentre l'auto-riflessione è utile, la ruminazione è dannosa. Rimuginare sui vostri problemi ed ingigantire la vostra disgrazia potrebbe aumentare solo la vostra angoscia.

Convivere con il senso di colpa

Colpa è una parola che in sé non ha un suono piacevole, evoca vagamente sentimenti spiacevoli e preferiamo allontanarci da essa. Riconosciamo i nostri errori più prontamente di quanto ammettiamo le nostre colpe.

senso di colpa

Sempre di più cerchiamo disperatamente di nascondere agli altri la nostra colpa e persino di negarla a noi stessi. Perché? Perché è dolorosa? Sì, ma piuttosto che essere dolorosa è difficile da riconoscere.

La colpevolezza non ha la modalità di espressione così chiaramente definite come la paura, il dubbio, l’ostilità e gli altri sentimenti.

Elogio allo stress. Quando lo stress rende vivi

Lo stress ci mette di fronte ad un' esperienza di pre-morte, uno stato che ci ricorda la nostra possibile mortalità. E’ il vortice del nostro scorrere del tempo.

stressA differenza dell’angoscia, termine che richiama sempre ad uno stato di malessere associato al nulla, lo stress può avere degli effetti positivi e gratificanti sulla salute psicofisica dell’ individuo.

 

Gli affetti lacaniani

Quanti affetti Jacques Lacan non ha commentato e illuminato di nuova luce?


affetti lacanianiAngoscia, dolore di esistere, amore, odio, ignoranza, lutto, tristezza, "gay sçavoir", noia, malumore, collera, pudore, vergogna, entusiasmo e... soddisfazione di fine. Ogni volta per arrivare a dire che cosa li produca, per discutere della struttura, del reale dell'etica del soggetto, per precisare quel che renda possibile il cambiamento di fine analisi.

Jung e l'autoanalisi

Dall'ombra alla coscienza

Jung e lautoanalisi La soglia è una linea ancipite, è una linea di confine, è un limite che vuole essere superato. E l’uomo,    mentre  vi dimora, davanti l’abisso, divorato da un’indefinibile angoscia, dilaniato da due tremende forze confliggenti, una che dice natura, l’altra che dice Io, è attratto dal lato oscuro dell’esistenza.

La Paralisi del sonno: uno stato di coscienza terrificante, ma unico.

Avete mai provato l'angosciante sensazione di rimanere "paralizzati" nel sonno? I risultati di vari studi provenienti dal mondo anglosassone hanno individuato i potenziali fattori di rischio di quella che in termini tecnici viene definita "Paralisi del sonno".paralisi del sonno

“Sono sveglio nel letto… nell’angolo della stanza ci sono due uomini. Non li posso vedere, ma so che ci sono e come sono fatti. Li posso sentire parlare. Stanno parlando della morte. Non mi posso muovere. Uno degli uomini si avvicina e si mette direttamente su di me… Sputa ed il suo sputo finisce sull’orbita del mio occhio chiuso. Posso sentire l’impatto, il bagnato, la scia di bava.”

O solitude

O solitudeCatherine Millot, scrittrice e psicoanalista, allieva di Jacques Lacan, ci racconta attraverso i suoi viaggi, i suoi amori infelici, il senso di abbandono, la tristezza della solitudine.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Imprinting

L'imprinting è una forma di apprendimento precoce secondo la quale i neonati, nel periodo immediatamente successivo alla nascita, vengono condizionati dal primo...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

MUTISMO SELETTIVO

Il "Mutismo Selettivo", è un disordine dell'infanzia caratterizzato dall'uso appropriato del linguaggio in alcune situazioni, in particolare quelle familiari, e...

News Letters