Pubblicità

Articles Tagged ‘autocontrollo’

Alcolismo

L'alcolismo si contraddistingue per l'incapacità di rinunciare ad assumere bevande alcoliche e ad autocontrollarne la quantità.

alcolismo

L'alcolismo può essere talmente forte nella incapacità di autocontrollo che si traduce in situazioni problematiche sul piano sociale, familiare e lavorativo o si ripercuote negativamente sulla salute. 

Autocontrollo: 10 strategie per svilupparlo

Le buone intenzioni non bastano. Aderire ai propri piani è un lavoro duro. Noi esseri umani siamo notoriamente incapaci a portare avanti dei progetti e ci mostriamo ambivalenti rispetto al cambiamento: vogliamo perdere peso, ma ci piace anche mangiare, ad esempio. E’ possibile resistere alle tentazioni utilizzando le seguenti strategie di resistenza.

Autocontrollo 10 strategie per svilupparlo

 

1. Cambiare atteggiamento.

La base per l’auto – disciplina consiste nel vedere noi stessi come liberi e responsabili delle nostre azioni. Le evidenze mostrano come siano proprio le persone che sentono di avere il controllo a funzionare meglio e ad affrontare gli eventi stressanti. Credere che le cose siano fuori controllo, probabilmente le porterà ad esserlo.

Bambini e autocontrollo

Molti bambini che non hanno ancora imparato l'autocontrollo, non sono pronti per la scuola materna.

465421Uno degli studi più attuali sull’autoregolamentazione della prima infanzia indica che molti bambini stanno ancora imparando a controllare il loro comportamento quando entrano nella scuola materna e possono avere bisogno di un sostegno educativo per sviluppare un’adeguata capacità critica.

Come realizzare i propri sogni

Consigli per alimentare la forza di volontà e raggiungere i propri obiettivi con successo

realizzare i propri sogniChe si tratti di propositi per il nuovo anno o di qualsiasi altro traguardo che vogliamo raggiungere, la maggior parte di noi con il tempo inizia a “mollare la presa” e scoraggiarsi nel portare avanti i propri obiettivi. Troppo spesso i nostri sforzi falliscono e ci ritroviamo incapaci di staccare i nostri fondoschiena dal divano o le nostre mani dal cioccolato!

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari

Gruppi self helpI gruppi di self-help (definiti anche “auto aiuto” oppure “auto-mutuo-aiuto”) ci aiutano a comprendere che la malattia e il disagio non sono solo un limite, ma possono diventare risorsa per sé e per gli altri.

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere le emozioni e gli stati d’animo altrui e di non importunare quando non desiderato

Dottoressa Simona Adelaide Martini

usare l'intelligenza emotiva per comprendere gli altri

Comprendere gli esseri umani è intelligenzacomprendere se stessi è saggezza.” 
- Lao Tse -

Il termine Intelligenza Emotiva è stato formulato da Daniel Goleman,noto psicologo statunitense per identificare uno specifico tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni. Secondo Goleman, questo tipo di intelligenza risulta determinante nel raggiungimento di successi personali e professionali.

L'autocontrollo infantile prevede il ritmo dell'invecchiamento

Quando parliamo di autocontrollo facciamo riferimento a quelle capacità di gestione delle emozioni, azioni e pensieri che permettono ad ognuno di noi di entrare nelle relazioni sociali assai complesse e regolate. In uno studio, è stata indagata la relazione fra l'autocontrollo e il lento invecchiamento.

Lautocontrollo infantile prevede il ritmo dellinvecchiamento

Il molteplice sistema di autocontrollo interviene anche per l’interesse e il benessere dell’individuo, permettendo scelte non impulsive, di gestire il corso dei comportamenti necessari a raggiungere un determinato obiettivo, di resistere alle distrazioni, ai pensieri indesiderati e alle tentazioni presenti nell’ambiente.

L'importanza dell'intelligenza emotiva

Intelligenza emotivaIn Italia negli ultimi anni troviamo i segni di un crescente malessere emozionale, soprattutto fra i giovani, come possiamo osservare con atti sempre più frequenti di violenza, soprattutto immotivata, dovuti a gravi carenze relative all'autocontrollo.

Stimolazione elettrica e bulimia: effetti.

Secondo il seguente studio condotto dal King college di Londra, stimolare il cervello con l'elettricità può ridurre i sintomi di bulimia.

stimolazione elettrica e bulimia

I sintomi principali della bulimia nervosa, tra cui la voglia di mangiare, possono essere sono ridotti fornendo energia elettrica a parti del cervello con stimolazione cerebrale non invasiva.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

News Letters