Pubblicità

Articles Tagged ‘bambino’

Abuso sessuale e dinamiche familiari

Abuso sessuale e dinamiche familiariSono ormai sempre più frequenti e numerosi gli abusi consumati in famiglia, provocando conseguenze negative sulla salute psicofisica e relazionale del bambino, sulla sua sicurezza, sul suo equilibrio emotivo, sulla sua crescita cognitiva e sessuo-affettiva.

Bimbi a contatto con la natura: adulti in buona salute mentale

Gli adulti che hanno avuto continui contatti con la natura e gli spazi naturali durante la loro infanzia mostrano di avere una migliore salute mentale rispetto a quelli che hanno avuto minori contatti

bambini a contatto con la natura

 

Secondo un nuovo studio del Barcelona Institute for Global Health (ISGlobal) che ha coinvolto quattro città europee, l'esposizione ad ambienti esterni naturali è stata associata a diversi benefici per la salute, tra cui un migliore sviluppo cognitivo ed una migliore salute mentale e fisica.

Conoscere il bambino attraverso la scrittura

L'approccio grafologico all'infanzia e alle sue difficoltà

Conoscere il bambino attraverso la scritturaConoscere il bambino attraverso la scrittura è un classico della grafologia infantile, che viene ripubblicato oggi con una nuova traduzione e leggermente ampliato rispetto alla precedente edizione italiana del 1985.

Domande imbarazzanti: mamma, come sono nato io?

“Si vedano una buona volta i bambini per come sono, e non per come vorremmo che fossero, e nell’educarli si segua la linea di sviluppo dettata dalla natura, invece di dar retta a morte prescrizioni.” C.G. Jung

domandeIl grande maestro della psicologia Carl Gustav Jung scriveva queste parole già più di 100 anni fa, riferendosi al desiderio dei bambini di sapere da dove vengono, qual è l’origine della vita e come funziona il mistero della nascita.

Giocosofare

Imparare a ragionare e fare filosofia giocando

GiocosofarePerché i gatti non dicono bugie? Come fa Dio a non essere mai nato? Quanto dura la morte? Come fanno i ciechi ad immaginare le cose?

Il bambino indesiderato e il suo istinto di morte (Ferenczi, 1929)

sandor ferenczi“Solo nella misura in cui i genitori dimostrano al bambino un amore senza limiti e lo circondano di cure e di tenerezza, essi possono farsi perdonare di averlo messo al mondo senza sua richiesta; in caso contrario, entrano ben presto in azione gl’impulsi distruttivi.

Il vostro bambino è pronto a leggere?

la capacita' di riconoscere la differenza tra parole ed immagini e' un indicatore.

Bambini con tablet 600x390 600x390Secondo uno studio della Washington University, ancora prima di saper leggere, i bambini dai 3 anni di età sapranno capire come una parola scritta è diversa da un semplice disegno. 

Tale sottile differenza  potrebbe rappresentare un importante predittore per riconoscere quali bambini hanno bisogno di un aiuto supplementare per la lettura attraverso delle lezioni.

Inside Out, nella mente di uno psicologo

Immaginate, per un momento, di essere in un parco di una piccola cittadina, in autunno, seduti in una panchina mentre osservate con piacere ed interesse l'interazione tra una mamma e un bambino piccolo, di 10 mesi circa.

n INSIDE OUT large570

Mamma e bambino stanno giocando distesi su di un prato pieno di foglie appena cadute giù da qualche albero.

L' infantile in psicoanalisi

La costruzione del sintomo nel bambino

infanziaRobert Lévy presenta il risultato della sua più che trentennale ricerca sulla costituzione del sintomo psichico nel bambino. L’autore definisce l’infantile, periodo compreso tra i due e i sei anni, a partire dal fatto che non si è ancora instaurata la rimozione secondaria; per questo motivo il bambino costruisce il sintomo a partire dalla metonimia.

L'intelligenza artificiale aiuta a rilevare la depressione nel linguaggio del bambino

Grazie a un algoritmo di apprendimento automatico si possono rilevare i segni di ansia e depressione nei discorsi dei bambini.

depressione bambinoUna nuova ricerca, pubblicata nel Journal of Biomedical and Health Informatics, dell'University of Vermont ha sviluppato questo algoritmo che, in modo facile e veloce, può diagnosticare quelle condizioni difficili da indiduare e spesso trascurate nei giovani. Se non diagnosticate in tempo, possono portare a esiti negativi a lungo termine, tra cui l'abuso di sostanze e l'aumento del rischio di suicidio.

L'intervento psicoeducativo nei disturbi dello sviluppo

lintervento psicoeducativo nei disturbi dello sviluppoIl volume offre un metodo di intervento efficace e scientificamente fondato per tutte quelle situazioni che vedono protagonisti non solo il bambino con le sue problematiche, ma anche la famiglia e le altre figure con ruolo educativo (insegnanti, educatori professionali ecc.).

Il testo è perciò diviso in due grandi ambiti: i primi tre capitoli intendono approfondire i contesti culturale (utilizzo dell’ICF) e scientifico (modelli di psicologia dello sviluppo, metodo di lavoro condotto su caso singolo) all'interno dei quali individuare le coordinate utili alla definizione del progetto psicoeducativo; la seconda parte è dedicata ai disturbi (spettro dell’autismo, disturbi del comportamento, disabilità intellettiva, disturbi di apprendimento), affrontati secondo uno schema comune: definizione in ambito clinico del problema, modelli psicologici interpretativi del disturbo, interventi che hanno ricevuto delle evidenze rispetto la loro efficacia, variabili da prendere in considerazione nello studio con soggetto singolo, con particolare attenzione alla collaborazione tra famiglia e mondo della scuola.

Lo scopo è proporre un approccio coerente tra valutazioni cliniche e intervento nei diversi contesti di vita.

La consultazione clinica con il bambino

la consultazione clinica con il bambinoNel periodo della scuola primaria i bambini possono manifestare difficoltà interne attraverso espressioni sintomatologiche diverse.

Il volume offre gli strumenti per effettuare la consultazione clinica con i bambini e con i loro genitori, in presenza di problematiche come l’aggressività, il disturbo da attenzione/iperattività, i disturbi del comportamento alimentare, la depressione.

Attraverso una serie di casi esemplificativi viene proposto un modello di intervento che fin dal primo colloquio permette di entrare in contatto con il bambino, fornendogli aiutoe alleviandone la sofferenza.

LA FANTASIA: una compagna necessaria del bambino

fantasia compagna del bambinoNella produzione mentale del bambino, dai tre ai sei anni di vita, si possono distinguere funzioni proprie dell’attività intellettuale e del pensiero, e funzioni proprie dell’attività fantastica.

La mia perdita (1542443204920)

le risposte dellespertoLose123, 29

domanda

 

 

Gentili dottori vi scrivo per raccontarvi la mia storia ed avere un aiuto su come gestirla siccome non credo che in questo momento la stia affrontando nel modo giusto.

La punizione

PUNIZIONEUna punizione sensata deve dare all’altro la possibilità di sostenere un processo guidato di autopurificazione, che egli non riesce (ancora) a fare con fini e azioni che si pone da se stesso.

Le tappe dello sviluppo sociale del bambino

Una descrizione delle tappe fondamentali dello sviluppo sociale del bambino nel primo anno di vita nella relazione con la figura di riferimento

sviluppoLo sviluppo sociale riguarda “il modo in cui i bambini interagiscono con gli altri, e quindi gli schemi di comportamento, i sentimenti, gli atteggiamenti e i concetti manifestati dai bambini in relazione alle altre persone e al modo in cui questi diversi aspetti variano durante la crescita”.
Schaffer (1996).

Lo sviluppo comunicativo e linguistico del bambino

Il linguaggio è considerato un comportamento specifico della specie umana, il cui sviluppo dipende dalla maturazione di strutture e processi fisiologici inscindibili dall’esposizione ad un ambiente linguistico.

sviluppo comunicativo linguistico

Lo sviluppo della comunicazione e del linguaggio è caratterizzato da una serie di fasi che si succedono in un determinato ordine, anche se questo processo è molto diversificato da un bambino all’altro sia per quanto riguarda i tempi, sia per i modi e le strategie di apprendimento.

Naturalmente intelligenti. Istruzioni per lo sviluppo armonioso del cervello dei bambini della prima età

Naturalmente intelligentiCosa sappiamo per certo sul funzionamento del cervello, e in particolare sul cervello dei bambini? Pur essendo l’organo più misterioso del nostro organismo, sappiamo tanto, ma non tutto. Che cos’è che ci rende intelligenti? Che cosa può rendere intelligenti i bambini? Perché alcuni lo sono più di altri? E perché certi bambini che sembrano non esserlo, in realtà lo sono?

Sappiamo che la forza dell’intelligenza non scaturisce da un unico principio perfetto, ma dalla nostra vasta e differenziata diversità. Sappiamo che lo sviluppo cerebrale dei bambini ha un bisogno esclusivo, totale, delle cure affettuose e continue dei genitori. Sappiamo che un ambiente pedagogico adatto può guidare un bambino ad apprendere processi grandi e complicati a partire da processi più piccoli, così come sappiamo che il cervello di un neonato non è pronto a sopravvivere nel mondo senza un adeguato, costante insegnamento – il che, in altri termini, significa che ai nostri bambini dobbiamo insegnare tutto.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e inadeguatezza (1570737…

Limmy6, 21 Sono una studentessa universitaria e da quando ho iniziato non ho avuto mai problemi a parlare con gli altri e a fare nuove amicizie. Conosco e ...

Indecisione e paura di essere …

Dusy, 31 Purtroppo penso che la mia storia sia arrivata al termine. sono 10 anni che sono fidanzata di cui 4 di convivenza e prima di questa una storia, di...

Non so più cosa voglio (156899…

Giusy, 33 Buongiorno, scrivo perchè negli ultimi mesi ci sono stati degli accadimenti che hanno stravolto un pò la mia vita. ...

Area Professionale

Articolo 38 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.38 (decoro e dignità professionale) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana...

Articolo 37 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.37 (competenze e limiti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Attivo il Forum sul Test I.Co…

Attivato sul Forum di Psiconline uno spazio, esclusivamente riservato ai professionisti, dedicato alla conoscenza e al confronto sul Test del Confine del Sè (I...

Le parole della Psicologia

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters