Pubblicità

Articles Tagged ‘cambiamento in psicoterapia’

Il cliente in Psicoterapia: il desiderio e la paura di cambiare

Chi si rivolge alla psicoterapia per comprendere, affrontare e risolvere le proprie difficoltà ha un grande desiderio di cambiare per star bene. Ma quando e perchè il cliente può avere paura di cambiare? Perchè, a volte, non vuole migliorare? E lo psicoterapeuta cosa può fare?

Il cliente in Psicoterapia il desiderio e la paura di cambiareQuando un cliente si rivolge alla psicoterapia è perchè ricerca un sollievo dai propri sintomi, depressione, ansia e altre emozioni dolorose. Ma, allo stesso tempo, fa fatica a cambiare quelle difese fondamentali che gli permetterebbero di sviluppare e superare il proprio disturbo psicologico.

La misura del cambiamento in psicoterapia attraverso il Test del Confine (I.Co.S.)

Il Test semiproiettivo I.Co.S. (Indice del Confine del Sé), in quanto strumento capace di rilevare efficacemente e dettagliatamente lo stile di gestione delle relazioni tra mondo interno e mondo esterno e tra le diverse istanze del mondo interno, può vantaggiosamente essere utilizzato per verificare, in modo più oggettivo rispetto all’osservazione clinica, il cambiamento nel modo di funzionare del paziente, in diversi momenti del percorso psicoterapeutico.

cambiamento in psicoterapia icosPer il lo psicoterapeuta sarà una utile conferma o un importante completamento/arricchimento di quanto già osservato o ipotizzato.

Per il paziente rappresenterà una “misura” tangibile/evidente e gratificante/rinforzante del suo cambiamento: a questo scopo, la seconda somministrazione del Test (come anche le eventuali successive) deve essere seguita da una restituzione comparata che illustrerà, oltre al senso delle nuove risposte, anche il significato del passaggio dal precedente all’attuale modo di funzionare.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

UNA chiacchierata per fare chi…

Ylenia Calabrese, 25 anni Salve,Nei miei 25anni ne ho passate di ogni.. ansia, depressione, attacchi di panico , disturbi alimentari ecc. ...

Sono cuckold [16058017191]

anto, 32 anni Salve, mi chiamo Antonio ho 32 anni e sono sposato da 4; io e mia moglie già da quando eravamo fidanzati praticavamo spiagge nudiste, dal pr...

Non riesco mai a partire [1605…

roberto, 61 anni Un sogno ricorrente. Lo visualizzo almeno una volta al mese da ormai cinque o sei anni. ...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attività motoria, che compare spe...

Acalculia

L'acalculia è un deficit di calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale la definì c...

News Letters