Pubblicità

Articles Tagged ‘cibo,’

Disturbi alimentari-consiglio (1450655479378)

le risposte dellespertoCarolina, 22

 

D


Buonasera,
scrivo perché ho bisogno di un consiglio. Quando avevo 14/15 anni ho iniziato a sviluppare un disturbo alimentare, causato probabilmente dall'ossessione di mia madre per il fisico e le diete.

Sono stata bulimica fino ai 17, ho trascorso poi un anno all'estero che mi ha fatto smettere di pensare al cibo come un "nemico", ma tornando in Italia ho ricominciato a sfogarmi col cibo (sono alternati periodi di bulimia ad altri di BED, credo si definisca così).

I disturbi dell'alimentazione: Percezione e prevenzione, diagnosi e terapia

Il cibo riveste una rilevante importanza nella vita quotidiana: sia come alimentazione (indispensabile apporto di nutrimento e calorie) sia come stile di vita (abitudini corrette/scorrette) sia come momento edonistico (il piacere del mangiare, il piacere del bere, il piacere del gustare, il piacere della convivialità).

I disturbi dell'alimentazioneCosa e come e quanto mangiare?Domanda semplice con risposte complesse.

Come vedere, come capire, come evitare e come curare i disturbi alimentari?
Anche questa è una domanda semplice da formulare, ma che in realtà richiede delle precise informazioni e delle specifiche competenze.

Insoddisfazione cronica e rischio psicosomatico nei bambini

Questo articolo che costituisce un breve accenno a quello che può accadere nel bambino in seguito a frustrazioni orali, è stato volutamente scritto a partire dal punto di vista dei bisogni dei bambini.

insoddisfazione cronica e rischio psicosomatico nei bambiniSecondo alcune considerazioni di carattere generale, il pianto dei bambini, in seguito alla frustrazione dei loro bisogni alimentari, è fisiologico: essi piangono infatti come risposta naturale ad una sensazione di disagio che avvertono dentro di loro.

Se le loro madri sono distratte e se questi bambini sentono non idonea la risposta ai loro bisogni, in essi tende a strutturarsi una specifica modalità fisiologica di adattamento che se ripetuta nel tempo può contribuire, in futuro, alla costituzione dell’habitus del paziente ulceroso.

L'impatto dello stress sul sistema digestivo

Lo stress potrebbe essere altrettanto sgradevole come il cibo spazzatura per il sistema digestivo.

stressAlcuni studi sui topi hanno dimostrato come lo stress sia la causa principale per la quale i microrganismi digestivi tendono comportarsi in maniera simile a come agiscono durante una dieta ad alto contenuto di grassi.

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratteristiche

ortoressiaLe persone affette da ortoressia sono caratterizzate da una vera e propria ossessione per i cibi sani che consentono di migliorare il loro stato di salute.

Questa patologia è stata definita tale, per la prima volta, da Steve Bratman nel 1997, dietologo che si autodefinisce "ex-ortoressico" e che ha formulato un questionario allo scopo di identificare quella che lui ritiene essere una psicopatologia.

Problemi con cibo dopo dieta (14642755598)

Massimo, 46le risposte dellesperto

D 

 

Buongiorno.
Mi chiamo Massimo, ho 46 anni e per 45 sono stato obeso in quanto supergoloso di dolci per i quali ho sempre perso il controllo. Ho sempre considerato il cibo una consolazione a tutti i problemi o un premio per le cose belle.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Cervelletto

Il cervelletto è una delle strutture più grandi del sistema nervoso, circa 1/3 dell'intero volume intracranico ed è presente in tutti i vertebrati. Anatomica...

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

News Letters