Pubblicità

Articles Tagged ‘comorbidità’

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo. 

anorgasmia sessuologia.jpgIl termine anorgasmia viene spesso confuso e sovrapposto erroneamente con quello di“frigidità”che, nella forma totale, presuppone anche l'assenza di desiderio sessuale.

Comorbidità tra depressione e disturbo alimentare

Varie forme di depressione presentano spesso una comorbidità con disturbi mentali legati alla nutrizione come l’anoressia o la bulimia.

Depressione disturbo comportamento alimentareQuando si parla di depressione, seguendo la classificazione del DSM-5, si fa riferimento ad un’alterazione dello stato umorale caratterizzato da ipotimia e anedonia, ossia assenza di ricerca o di piacere verso una qualunque attività.

Comorbidità tra Disturbi alimentari e Disturbo da Stress Post-traumatico

Il Disturbo da Stress Post-Traumatico si presenta spesso in comorbidità con I disturbi del comportamenti alimentare. Coloro che hanno sperimentato eventi traumatici possono anche sviluppare un disturbo alimentare nel tentativo di auto-gestire i sentimenti e le esperienze correlate all’evento traumatico.

DCA DSPT comorbiditàComprendere la comorbidità tra due disturbi psicopatologici si rende di straordinaria importanza soprattutto ai fini del trattamento da intraprendere.

Comportamento suicida e autolesionismo nel disturbo del comportamento alimentare

L’autolesionismo occorre nelle pazienti affette da disturbo del comportamento alimentare mostrando un incremento statisticamente significativo del rischio di attuare un comportamento suicida; in aggiunta a questo, le relazioni familiari problematiche rappresentano un importante fattore di rischio predisponente al comportamento suicida in questa popolazione di pazienti.

anoressia nervosa, autolesionismo e suicidioLa comorbidità psicopatologica, come l’autolesionismo e il comportamento suicida, sono spesso riscontrati in pazienti con disturbi alimentari.

Disturbo del comportamento alimentare e disturbo bipolare: una review sulla comorbidità

Riconoscere la comorbidità tra due disturbi può aiutare i professionisti della salute mentale a prendere le giuste decisioni e a progettare un corretto intervento

binge.eating.disorderLa comorbidità tra il disturbo bipolare e il disturbo del comportamento alimentare non è mai stata approfondita in precedenza; cercare di comprendere la relazione esistente tra queste due psicopatologie può risultare importante in funzione delle implicazioni cliniche annesse al trattamento.

L'ottimismo come fattore di protezione

L'ottimismo dei genitori dei bambini autistici può diventare un fattore di protezione contro lo stress e le avversità di questo particolare e spesso difficile tipo di esperienza genitoriale.

ottimismo, autismoLe madri degli adolescenti con disturbo dello spettro autistico (ASD)o disabilità intellettiva (ID) riportano livelli più elevati di stress ed altri problemi di salute mentale, come ad esempio depressione e ansia, rispetto alle madri degli adolescenti a sviluppo tipico; secondo un nuovo studio pubblicato online sul Journal of Autism and Developmental Disorders.

La sessualità nei disturbi dell’umore e disturbi psicotici

Questo studio ha messo in luce sia la rilevanza della sessualità e delle fantasie sessuali in diverse popolazioni psichiatriche e sia l’importanza d incorporare all’interno del contesto di cura psichiatrica una valutazione e discussione con il paziente della propria vita sessuale.

sessualità e disturbi psichiatriciLa sessualità è un importante aspetto della qualità della vitae le fantasie sessuali rientrano negli aspetti normali della sessualità umana.

Sintomi psicotici, esperienze simil-psicotiche e comportamento violento

Dall’analisi dei risultati è emersa una forte associazione tra ideazione paranoide e violenza nella popolazione maschile adulta; questa relazione non è meglio spiegata dalla comorbidità con abuso di sostanze o altri disturbi psichiatrici.

psicosi e violenzaNella letteratura attuale vi è una “polemica” circa l’associazione tra psicosi e violenza, e si sta ipotizzando che l’abuso di sostanze possa incrementare tale associazione in soggetti non psicotici.

Stalking e disturbo borderline di personalità

Le dinamiche intense ed irrisolte dell’attaccamento nel disturbo borderline di personalità potrebbero rappresentare un substrato fertile per lo svilupparsi del comportamento da stalker, tuttavia le ricerche hanno raggiunto risultati contrastanti.

stalkin.borderlineLo stalking consiste nell’adottare un insieme di comportamenti persecutori ripetitivi ed intrusivi da parte di un aggressore nel tentativo di ledere fisicamente ed emotivamente la propria vittima.

Stile di attaccamento in età adulta e disregolazione emotiva in pazienti con Disturbo Borderline di Personalità e Disturbo somatoforme

I risultati mostrano che stili di attaccamento, strategie secondarie di attaccamento e pattern di disregolazione emotiva differiscono tra il disturbo borderline di personalità e il disturbo somatoforme

disturbo borderline e disturbo somatoformeIl disturbo borderline di personalità (Borderline Personality Disorder, BPD) e il disturbo somatoforme ( Somatoform Disorder, SoD) presentano, da un punto di vista clinico, problemi significativi sia nel contesto delle relazioni interpersonali che nella regolazione emotiva; tuttavia, le somiglianze e le differenze tra queste aree nei suddetti disturbi non è stato ancora ben compreso.

Tratti alessitimici in pazienti asmatici: una prospettiva psicosomatica

L’elevato livello di alessitimia in pazienti con asma, la concomitante presenza di disturbi psicologici, e il grande impatto dello stress ed emozioni forti sull’occorrenza di esacerbazioni acute dell’asma, dimostrano come l’asma possa essere considerato un disturbo psicosomatico.

asma e psicosomaticaMentre i fattori psicologici possono giocare un ruolo significativo nello sviluppo e decorso dell’asma, la disponibilità di tali informazioni sui problemi e fattori psicogeni ad essa associati è ancora limitata.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

senza via di uscita 2 (1572361…

straniero66, 53 Vi ho già scritto in precedenza e ho avuto la vostra risposta “SENZA VIA DI USCITA (1571319488503)”. Continuo a stare male, attualmente io ...

Senza via di uscita (157131948…

straniero66, 53 Sono sposato da 27 anni, una storia iniziata quando io e mia moglie eravamo poco più che ragazzini, in questi anni, come molte coppie, abbi...

Ansia e inadeguatezza (1570737…

Limmy6, 21 Sono una studentessa universitaria e da quando ho iniziato non ho avuto mai problemi a parlare con gli altri e a fare nuove amicizie. Conosco e ...

Area Professionale

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 40 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.40 (pubblicità professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo ...

Le parole della Psicologia

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

News Letters