Pubblicità

Articles Tagged ‘crescita’

A nessuno piace fallire ma il fallimento aiuta a crescere

Agli adulti non piace fallire eppure il fallimento è una grande occasione per crescere perché ci aiuta a comprendere i nostri limiti e ci aiuta a modificarli.

il fallimento aiuta a crescereA nessuno piace fallire e la maggior parte delle persone farebbe qualsiasi cosa pur di evitare un fallimento. Ma essi non sanno che, così facendo, stanno perdendo qualcosa di incredibilmente vantaggioso: le lezioni che solo un’esperienza del genere può insegnare.

Il fallimento, in campo psicologico, aiuta a crescere perché consente di comprendere quali sono i propri limiti e quindi di conseguenza, ci permette di migliorarli e di evitare così un nuovo fallimento.

Adolescente difficile (145729996783)

le risposte dellespertoPaolo, 55

 

D

 


Buonasera sono il padre di un ragazzo di 14 anni che ha iniziato le superiori, non è mai stato uno studioso però non è partito proprio male, successivamente ha avuto un crollo dei profitti ed ha cominciato a dire che non era la scuola per lui.

Che aspetti ad andartene?

L'amore nella cultura iper-moderna

CHE ASPETTI ANDARTENEChe aspetti ad andartene? è quanto lei dice a lui in una seduta. È lui che se ne deve andare di casa cercando nella separazione una soluzione. E la separazione, come la crisi, è sempre drammatica. Anche quando la colpa viene scaricata sull'altro.

Collaborare per crescere insieme

Psiconline ha sempre invitato gli psicologi a collaborare sia per favorire la crescita della psicologia in Italia sia per consentire a tanti di poter disporre di una importante vetrina attraverso la quale farsi conoscere.

collaborare per crescere insiemeDa sempre Psiconline ha favorito ed auspicato la collaborazione volontaria dei colleghi attraverso la loro partecipazione costante alla vita del portale attraverso articoli, consulenze informazione sugli eventi e sulle novità librarie e tanto altro.

Lo abbiamo fatto per favorire la crescita concreta della psicologia in Italia ma anche per consentire a tanti validi colleghi di poter disporre di una importante vetrina attraverso la quale far conoscere se stessi e le proprie capacità professionali.

I dipendenti curiosi aiutano le aziende a crescere

Recenti studi hanno dimostrato che l’influenza di curiosità e creatività sulla prestazione di lavoro è rilevante ed è utile per la crescita aziendale assumere dipendenti curiosi e creativi.

dipendenti curiosi aiutano le aziende a crescereIn una nuova ricerca è emerso che quei datori di lavoro, che vorrebbero assumere persone in grado di pensare fuori dagli schemi e di risolvere i problemi difficili dovrebbero iniziare a cercare un particolare tratto di personalità: la curiosità.

I nuovi adolescenti e la fuga nel virtuale

Genitori, educatori e insegnanti di fronte alle nuove tecnologie

i nuovi adolescentiI nuovi media, in particolare Internet e il cellulare, svolgono un ruolo importante nella vita dei giovani e aprono a un mondo di relazioni che offre opportunità di crescita senza precedenti.

L'età dei miracoli. Sette passi per crescere figli indipendenti e felici (0-2 anni)

I primi due anni di vita dei bambini appaiono spesso sotto una luce prodigiosa: tutto quello che succede è nuovo, e la capacità dei piccoli di apprendere e crescere riserva continue sorprese. Per loro è davvero “L’età dei miracoli”. Eppure, questo è anche il periodo nel quale i neogenitori cercano affannosamente risposte a una miriade di dubbi.

La scatola degli attrezzi

Esperienze emotive e trasformazioni in psicoanalisi infantile

SCATOLA ATTREZZINelle sedute di psicoanalisi infantile, il bambino e il terapeuta lavorano con una scatola di giocattoli, pensati per sviluppare fantasie e storie che il bambino non ha potuto ancora costruire.

Mio figlio mi adora

Figli in ostaggio e genitori modello

Mio figlio mi adoraMai come oggi i modelli familiari che ci circondano sembrerebbero essersi ampliati e dinamizzati, mettendo in questione il principio stesso della famiglia “naturale” e mostrandone il carattere ideologico.

Scrive mamma Limpida... (bambini che vanno a scuola)

L'avvio a scuola rappresenta per un bambino l'emergere verso un nuovo mondo e verso nuove esperienze. Analizziamo, attraverso le parole di una madre che scrive allo psicoterapeuta, lo sviluppo psichico di un bambino in relazione al nuovo mondo.

bambini che vanno a scuolaCaro Salvatore,
Geg ha sette anni e da settembre frequenta la prima elementare: compagni nuovi, tutti i giorni fino alle sedici e il sabato a casa. E’ sempre andato volentieri a scuola senza manifestare malesseri di alcun tipo. Si è integrato bene, le maestre sono contente di lui, è buono e bravo, è sempre gentile con gli altri bambini.”

Se i genitori accudiscono i figli, il cervello si sviluppa prima e meglio

Gli studi più recenti nel campo delle neuroscienze ci dicono che lo sviluppo precoce del cervello è direttamente influenzato dalle interazioni quotidiane che i bambini hanno con i loro genitori.

Se i genitori accudiscono i figli il cervello si sviluppa prima e meglioLa sopravvivenza dei bambini sappiamo dipendere dalla disponibilità dei genitori. Se i bisogni di protezione e accudimento vengono soddisfatti, automaticamente il cervello sperimenta piacere e gioia.

È proprio a partire da queste interazioni piacevoli che il cervello viene stimolato, motivando il bambino a relazionarsi con coloro che si predono cura di lui. Se, al contrario, tali aspettative non vengono soddisfatte, la loro fiducia nell'ottenere il soddisfacimento dei loro bisogni attraverso le relazioni può essere messa in discussione.

Sette passi per crescere figli indipendenti e felici

sette passiEssere genitori significa affrontare così tante sfide, piccole e grandi, che è impossibile essere preparati a tutto. Ammettiamolo: raramente ci sentiamo i genitori che sognavamo di essere. È una cosa normalissima, eppure genera un forte senso di inadeguatezza. E se gli adulti non sono sereni, difficilmente lo saranno i bambini…

Sindome da astinenza neonatale (1468490290514)


 le risposte dellespertoNicole, 27

D
 

Salve, mi chiamo Nicole e sono all'ultimo anno della laurea triennale in Scienze e tecniche psicologiche presso l'Università Bicocca di Milano. Sto svolgendo la tesi sulla Sindrome da astinenza neonatale legata all'abuso di oppiacei da parte della madre: ho scritto la parte clinica e la parte sociale, ma non trovo alcuna informazione sull'argomento dal punto di vista psicologico, né su Internet né su testi.

Una teoria del tutto

Una visione integrale per la politica, l'economia, la scienza e la spiritualità.

una teoria del tuttoMaturare significa essere in grado di abbracciare in misura sempre maggiore il punto di vista degli altri. Il bambino è convinto di essere il centro del mondo, l’adulto è disposto a riconoscere che anche gli altri hanno bisogni e diritti, che occorre rispettare. Ken Wilber mette questa semplice verità psicologica al centro della sua ricerca di una Teoria del Tutto in grado di sanare i devastanti conflitti che caratterizzano il mondo d’oggi.

Vuoi essere il mio Valentino?

Il partner migliore: scoprire la qualità della propria relazione d’amore

mio valentinoPer il benessere di noi stessi e della nostra relazione d'amore, "Vuoi essere il mio Valentino?" è la domanda sbagliata da porsi: bisognerebbe chiedersi "Potresti essere il mio Valentino?"

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

Narcisismo

La parola "narcisismo" proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito Narciso era un bel giovane che rifiutò l'amore della ninfa Eco. Come punizione, fu d...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

News Letters