Pubblicità

Articles Tagged ‘empatia’

Amori molesti

Amori molestiÈ la parte più arcaica del nostro cervello a favorire nell’uomo una sessualità aggressiva e nella donna una tendenza alla sottomissione e alla paura. Ma è sempre la biologia, insieme alla cultura, che permette la costruzione dei legami d’amore.

Autismo: il legame tra lo sguardo e l’imitazione di un’espressione

Uno studio sostiene che l'autismo interrompe le connessioni tra il contatto visivo e la mimica facciale.

autismo

L' empatia, cioè la capacità di identificare e comprendere le emozioni delle altre persone, coinvolge molti aspetti: alcuni riguardano i processi di pensiero complessi e sofisticati, altri interessano quelli più semplici ma essenziali.

Da dove ha origine l'empatia: un nuovo modello

Da una recente ricerca emerge che i meccanismi che regolano la risposta empatica originano da un contagio emotivo con i membri della famiglia e del gruppo.

Da dove ha origine l'empatia: un nuovo modelloI ricercatori Fabrizio Mafessoni e Michael Lachmann hanno cercato di spostare l'attenzione da un approccio teorico che inizi con la cooperazione ad uno che inizi con un singolo meccanismo cognitivo, sviluppando un modello utilizzato per prevedere e rispondere al comportamento degli altri, che suggerisce la "simulazione cognitiva" come origine dell'ampia gamma di risposte empiriche prese in esame, spiegando così le origini evolutive dell'empatia e di altri fenomeni a essa correlati. Dimostrano come questi meccanismi risultano vantaggiosi in ambienti complessi, consentendo ad un osservatore di utilizzare le informazioni sul proprio comportamento per interpretare quello degli altri.

Ecco come stimolare un bambino ad essere simpatico!!

I genitori e gli insegnanti si chiedono spesso come insegnare ai bambini a prendersi cura degli altri - a maggior ragione quando il mondo in cui viviamo è pieno di disaccordo, conflitto, e aggressività.

index2Come psicologi dello sviluppo, sappiamo che i bambini iniziano a prestare attenzione alle emozioni degli altri dalla più tenera età. Essi si rendono attivamente conto delle emozioni altrui quando si prendono decisioni su come rispondere ad esse.

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia con il suo vissuto affettivo, sia che si tratti di gioia che di dolore.  Può essere anche definito come “la capacità di sentire ciò che un altro sente”.

empatiaÈ possibile fare una distinzione tra empatia positiva ed empatia negativa: nel primo caso essa è la capacità del soggetto di partecipare pienamente ai sentimenti di un’altra persona, l’empatia negativa, invece, è l’incapacità del soggetto di empatizzare i sentimenti altrui, in quanto qualcosa in lui si oppone.

Empatia: effetti negativi sulla salute

Quando un amico condivide con noi una brutta notizia, il nostro istinto solitamente ci dice di aiutarlo. Tuttavia, mettersi nei panni altrui, immaginando come ci sentiremmo se fossimo noi a soffrire, potrebbe avere effetti negativi sulla salute.

empatia effetti negativi

Anneke Buffone, ricercatore dell'Università della Pennsylvania, ha scoperto che adottare la prospettiva della persona che soffre potrebbe innescare risposte fisiologiche pericolose per la salute.

Tuttavia, la capacità dell’individuo di riflettere sul modo in cui si sente la persona che soffre, invece, può determinare una risposta positiva per la salute. L’autore ha spiegato: “Questa è la prima prova empirica che dimostra gli effetti potenzialmente dannosi del mettersi nei panni altrui”.

Buffone e i suoi collaboratori hanno condotto uno studio, basandosi su precedenti ricerche che hanno dimostrato come i comportamenti altruistici possano paradossalmente determinare effetti positivi ma anche negativi per la salute e prendendo in considerazione quei fattori responsabili dei differenti esiti.

Empatia. Perché è importante e come metterla in pratica

empatia armandoChe cos’è l’empatia? In questo libro, Roman Krznaric ci spiega come possiamo aumentare il nostro potenziale empatico per migliorare le relazioni, stimolare la creatività, ripensare le priorità nella vita, smontare pregiudizi e risolvere conflitti a tutti i livelli, dall’ambito personale a quello politico.

I geni influenzano la capacità di leggere la mente

Una nuova ricerca, pubblicata sul Journal Molecular Psychiatry, suggerisce che il DNA influenzi la nostra capacità di leggere i pensieri e le emozioni di una persona guardandola negli occhi.

empatia, leggere la mente

Vent’anni fa, un team di scienziati dell’Università di Cambridge ha sviluppato un test sull’empatia cognitiva, denominato “Reading the Mind in the Eyes Test” (o Eyes Test), che ha rivelato che la gente può interpretare rapidamente ciò che un’altra persona pensa o prova semplicemente osservando i suoi occhi.

Inoltre, ha mostrato come alcune persone siano migliori in questo rispetto ad altre e che le donne in media ottengono punteggi migliori in questo test rispetto agli uomini.

Intelligenza Emotiva

"Si tratta delle capacità di motivare se stessi e di persistere nel perseguire un obiettivo nonostante le frustazioni; di controllare gli impulsi e rimandare la gratificazione; di modulare i propri stati d'animo evitando che la sofferenza ci impedisca di pensare; e, ancora, la capacità di essere empatici e di sperare".D. Goleman

Intelligenza EmotivaChe definizione dareste al concetto di Intelligenza Emotiva?

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere

Intelligenza emotiva, ovvero la capacità di comprendere le emozioni e gli stati d’animo altrui e di non importunare quando non desiderato

Dottoressa Simona Adelaide Martini

usare l'intelligenza emotiva per comprendere gli altri

Comprendere gli esseri umani è intelligenzacomprendere se stessi è saggezza.” 
- Lao Tse -

Il termine Intelligenza Emotiva è stato formulato da Daniel Goleman,noto psicologo statunitense per identificare uno specifico tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni. Secondo Goleman, questo tipo di intelligenza risulta determinante nel raggiungimento di successi personali e professionali.

L'importanza dell'intelligenza emotiva

Intelligenza emotivaIn Italia negli ultimi anni troviamo i segni di un crescente malessere emozionale, soprattutto fra i giovani, come possiamo osservare con atti sempre più frequenti di violenza, soprattutto immotivata, dovuti a gravi carenze relative all'autocontrollo.

La "bellezza" della psicoterapia

Andare in psicoterapia è utile nel momento in cui siamo pronti e ci vogliamo mettere in gioco: non è facile, costa fatica, soldi, tempo, ma è liberatorio e ci mette faccia a faccia con noi stessi e le nostre difese.

La bellezza della psicoterapia nuovoIeri una giovane donna con cui lavoro mi ha raccontato di aver parlato con dei colleghi dell'utilità o meno di andare dallo psicologo: per mia fortuna (!!!) lei sosteneva di sì.

Non è una domanda banale, e mi sono chiesta cosa avrei risposto.

La mimica emotiva influenza le relazioni

Le nostre emozioni sono modulate dagli stati d'animo degli altri

article a8d157968f000bcf24df4bfb7330edeec9ed5a29Siamo biologicamente programmati per l'imitazione, a tal punto che le manifestazioni emotive (espressioni facciali, gesti e posizioni assunte dal corpo) di altre persone ci sintonizzano con i loro sentimenti. Tale meccanismo biologico è regolato dal sistema dei neuroni specchio presenti nel nostro cervello.

La persona e la tecnica

la persona e la tecnica  Questo libro nasce da un incontro di un'intera giornata tra l'autore e un gruppo di collaboratori, allievi ed ex-allievi de Il Ruolo Terapeutico .

La presa in carico relazionale dell'utente psichiatrico

Sostenere nell'operato e nell’esperienza del vissuto psicotico il personale della salute mentale e le famiglie e fornire utili indicazioni per approcciare l’utente psichiatrico a casa o in fase di accoglienza o nell'inserimento all’interno di una struttura riabilitativa e di restituzione al tessuto sociale è l'obiettivo del nuovo volume di Ilaria Zeppi che l'autrice ci spiega in questa intervista.

intervista a Ilaria Zeppi su strategie di relazione con l'utente psichiatricoEdizioni Psiconline, Casa Editrice da anni specializzata in psicologia, psicoterapia e scienze umane, ha da poco pubblicato il nuovo volume di Ilaria Zeppi, psicologa e psicoterapeuta, dal titolo "Strategie di relazione con l'utente psichiatrico" nella collana Strumenti, espressamente dedicata a chi opera professionalmente nel campo della psicologia.

L'obiettivo del volume non è quello di illustrare la metodologia operativa nel contesto psichiatrico né quella di sostenere un modello di intervento in riabilitazione: il testo disvela piuttosto il segreto di un'ottimale riuscita del progetto terapeutico-riabilitativo quale funzione della relazione umana ed empatica tra utenza ed operatori.

Lo stress può aumentare l'empatia

Lo stress è un meccanismo psicobiologico essenziale senza il quale non si potrebbe sopravvivere. Esso si configura come la risposta dell’organismo che permette di gestire situazioni di pericolo. In precedenza, è stato ipotizzato che lo stress eliciti la cosiddetta risposta di “attacco o fuga”.
Tuttavia, recentemente, sulla base dei risultati di alcuni studi comportamentali, questa teoria è stata più volte messa in discussione.

stress empatia

Scoperte più recenti hanno rivelato che gli individui mostrano un aumento del comportamento pro – sociale quando esposti a situazioni stressanti.

L’indagine condotta da Claus Lamm e collaboratori, presso l’Università di Vienna, si è posta l’obiettivo di far luce sui processi neurali alla base di questi comportamenti.

Mettiti nei miei panni. Programmare per promuovere l'empatia

METTITI MIEI PANNIMettersi nei panni degli altri, ovvero «pensare quello che gli altri pensano», implica un insieme complesso e organizzato di conoscenze riguardanti gli stati mentali e il loro funzionamento, una specifica abilità socio-cognitiva nota come teoria della mente.

Pensieri deprimenti risveglio presto cefalea persistente, panico (1469446679951)

le risposte dellespertoPablomalaga, 49

 

D

 

 

Salve, sono stato assunto formalmente 24 mesi fa ,con incarico amministativo ufficio segreteria aziendale. dopo un malore avvenuto in azienda all'ora di pranzo vengo portato in ospedale ,mentre svolgevo la mia opera al servizio dell'azienda. Contratto iniziale con l'azienda orafa,poi passato senza nessun avviso al ccnl '' commercio...

Perchè sorridere è contagioso?

Sorridi! Fa star meglio tutti perché, consapevolmente o inconsapevolmente, coloro che ti guardano stanno sorridendo con te

sorriso1Crescenti evidenze mostrano che un istinto di imitazione della mimica facciale ci permette di sperimentare ed entrare in empatia con i sentimenti altrui.

L’incapacità di riflettere il volto di un'altra persona limita la nostra capacità di leggere le espressioni altrui e di reagire in modo corretto.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rottura di un rapporto (156631…

  Vu Thi Bich Diep, 28 Buongiorno,Io e il mio ragazzo non ci parliamo da due settimane. I motivi sono che lui si sente troppo stressato per colpa del...

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Area Professionale

Scrivere un articolo per farsi…

Prosegue la nostra guida su come scrivere un testo per il web. Nell'articolo precedente ci siamo preoccupati di progettare il testo in modo che fosse in grado d...

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Sindrome di Gerusalemme

La Sindrome di Gerusalemme consiste nella manifestazione improvvisa di impulsi religiosi ed espressioni visionarie, da parte di visitatori della città di Gerusa...

News Letters