Pubblicità

Articles Tagged ‘geni,’

I genitori depressi influenzano i figli a scuola

Quando i genitori sono affetti dalla depressione possono avere un notevole impatto negativo sulle prestazioni dei loro figli a scuola

mamma surrogata.600I ricercatori della Drexel University hanno guidato un team di docenti del Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia e l'Università di Bristol in Inghilterra per uno studio su un milione di bambini nati dal 1984 fino al 1994.

L'espressione di alcuni geni può influenzare la vulnerabilità al PTSD

Lo studio identifica la potenziale importanza di un gene nel cervello e di un gene nel sangue.

Lespressione di alcuni geni può influenzare la vulnerabilità al PTSD

I risultati di un nuovo studio suggeriscono che se determinati geni vengono espressi - attivati ​​o disattivati ​​- possono svolgere un ruolo nella suscettibilità al disturbo post-traumatico da stress (PTSD). Lo studio, condotto da un team internazionale guidato dagli investigatori del McLean Hospital e pubblicato sulla rivista Cell Reports, può fornire spunti per la prevenzione e il trattamento della PTSD.

La relazione gene-ambiente nell'evoluzione della schizofrenia

Fra gli scienziati è in corso un importante dibattito sui nuovi modelli che esaminano il ruolo combinato dei geni e dell'ambiente nell'evoluzione della schizofrenia.

La relazione gene ambiente nell'evoluzione della schizofreniaSecondo gli esperti, l'incidenza dei disturbi psicotici varia notevolmente tra luoghi e gruppi demografici, così come i sintomi, il decorso e la risposta al trattamento tra gli individui.

La trama della vita

Come geni, cultura, tempo e destino determinano il nostro temperamento

LA trama della vitaPer decenni le differenze di temperamento sono state attribuite a fattori esclusivamente ambientali. Quando le teorie di Freud imperavano, le differenze nella risposta emotiva e comportamentale delle persone venivano tutte legate a esperienze vissute, alla condizione familiare, a traumi subiti nel corso della prima infanzia.

Nuovi fattori di rischio per i disturbi d'ansia

Sono state recentemente scoperte diverse varianti di un gene che aumentano il rischio di sviluppare disturbi d’ansia. Un gruppo di ricercatori si pone l’obiettivo di sviluppare delle terapie individualizzate a partire dai risultati di questo studio.

nuovi fattori di rischio dei disturbi d ansiaI fattori psicologici, sociali ed ereditari svolgono tutti un ruolo nei disturbi d’ansia. Nella rivista Molecular Psychiatry, un gruppo di ricerca dell’Università di Würzburg (JMU) in Baviera, Germania, ha descritto il meccanismo genetico alla base dello sviluppo di tali disturbi. Sono state individuate almeno quattro varianti del gene GLRB (recettore B della glicina) come fattori di rischio per i disturbi d’ansia e di panico. Hanno partecipato a questo studio più di 5000 volontari e 500 pazienti affetti da disturbo da attacchi di panico.

Una mappa rivista su dove risiede la memoria di lavoro nel cervello

I risultati di topi geneticamente diversi mettono in discussione le ipotesi di lunga data su come il cervello sia in grado di trattenere brevemente informazioni importanti.

Una mappa rivista su dove risiede la memoria di lavoro nel cervello


Memoria di lavoro: è come creare una lista della spesa mentale senza dimenticare il latte, o memorizzare un numero abbastanza a lungo da scriverlo. Ma la memoria di lavoro è più che un prerequisito per il successo di una commissione : la capacità di trattenere brevemente le informazioni nella nostra mente è al centro di quasi tutto ciò che facciamo.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. L...

News Letters