Pubblicità

Articles Tagged ‘gravidanza’

Ansia e panico (146150984124)

le risposte dellespertoRosa, 24

 

D

 

 

È un anno che non esco x ansia e attacchi di panico dovuti a vari traumi...è un mese che ho partorito e va tutto peggio.ogni persona mi mette panico anche la mia famiglia e il mio compagno, sto sempre a letto e anche quando sono sola ho panico comunque...sono 24h su 24 con ansia e ogni minuto della mia giornata è pensare lei.

Alterazioni del sonno nella depressione post-partum

sonno e depressione post-partumAttualmente le condizioni di vita della donna, rispetto al passato, sono notevolmente cambiate; le donne hanno diversi impegni durante la loro giornata: oltre a prendersi cura della gestione famigliare, la maggior parte di loro ha anche un lavoro; ciò comporta che hanno meno tempo da dedicare a loro stesse ed alla loro salute.

Antidepressivi e gravidanza

Gli antidepressivi sembrerebbero associati ad un aumento della lunghezza del cordone ombelicale durante la gravidanza

farmaci e gravidanzaUna ricerca effettuata presso la University of Eastern Finland e la Kuopio University Hospital ha indagato la relazione tra l’assunzione di antidepressivi, nello specifico SSRI (Inibitori selettivi del re-uptake della serotonina), e la lunghezza del cordone ombelicale durante la gravidanza.

Antidepressivi, gravidanza e sviluppo neurologico del bambino

L’assunzione di SSRI in gravidanza può aumentare il rischio di depressione infantile, una minore comunicazione emisferica e una debole sincronizzazione tra i ritmi corticali

antidepressivi gravidanzaSecondo un nuovo studio condotto presso la Helsinki University, l’esposizione fetale a farmaci antidepressivi quali SSRI (Inibitori selettivi del Re-uptake della serotonina) può influenzare l’attività cerebrale nei neonati.

Epilessia:nuovi farmaci assunti durante la gravidanza non daneggiano il QI nei bambini

Nuovi farmaci contro l'epilessia, assunti durante la gravidanza, non  danneggiano  le capacità di pensiero o QI dei bambini in età scolare 

epilessiaSecondo una nuova ricerca, condotta  presso l'Università di Manchester, nuovi farmaci contro l'epilessia, il levetiracetam e topirimate - assunti durante la gravidanza, non  danneggiano  le capacità di pensiero o QI dei bambini in età scolare.

Gli effetti del cortisolo materno sullo sviluppo cerebrale del feto

Secondo un recente studio, l’esposizione del feto al cortisolo materno durante il terzo trimestre della gravidanza ha dei benefici sulle future funzioni cognitive del bambino.

effetti del cortisolo

 

Il cervello umano subisce una serie complessa di cambiamenti dallo stato embrionale all’età adulta. Le varie fasi dello sviluppo sono precocemente influenzate dalle condizioni ambientali, incluse le esperienze in utero. Tuttavia, il neurosviluppo che si verifica durante il periodo fetale è maggiore rispetto a qualsiasi altro periodo della vita di un individuo e costituisce, pertanto, la fase in cui il cervello è più suscettibile agli stimoli ambientali.

Gravidanza e disturbo bipolare: il rischio della psicosi post-partum

Le donne gravide con disturbo bipolare presentano un rischio elevato di sviluppare la psicosi post-partum

gravidanza e disturbo bipolareLa Northwestern Medicine ha effettuato una revisione della letteratura su un disturbo raro e spesso poco indagato, evidenziando come le donne in gravidanza con disturbo bipolare presentino un rischio elevato di sviluppare la psicosi post-partum.

L'alcool danneggia anche chi non beve

Questo studio tedesco ha valutato i danni dell'alcool sui non consumatori.

alcool danni news

La maggior parte della ricerca sui danni legati al consumo di alcool investiga i danni per i consumatori non per gli altri individui.

L’uso di antidepressivi in gravidanza e rischio autismo

Uno studio dell’Università di Montreal indica una probabilità aumentata dell’87%.
Ma gli esperti: «Sappiamo poco dell’autismo, mentre conosciamo molto bene i danni, gravissimi, che la depressione della mamma può causare al bambino»

antidepressivi in gravidanzaSecondo uno studio dell’Università di Montreal pubblicato sulla rivista Jama Pediatrics assumere antidepressivi in gravidanza, soprattutto nel secondo e terzo trimestre, potrebbe raddoppiare il rischio di sviluppare un disturbo dello spettro autistico per il nascituro.

La depressione post-partum e il sonno

depressione post partum 1Negli ultimi anni, la donna è spesso stata al centro dell’attenzione dei media, dei medici e degli psichiatri; in particolare era coinvolta in una condizione di particolare sofferenza: la depressione post-partum o depressione post-natale.

Il periodo post-partum è un periodo molto delicato per la donna, infatti diventa molto vulnerabile e soggetta alla depressione.

Le variazioni fisiologiche durante la gravidanza e nel post-parto e la loro influenza sull’esordio della depressione

Come abbiamo accennato in un precedente articolo la donna è sottoposta, sia durante la gravidanza che subito dopo il parto, a profondi cambiamenti biologici.

gravidanza variazioniPer poter comprendere al meglio questo stress biologico facciamo brevemente riferimento a queste variazioni endocrine fisiologiche, su cui diversi autori si sono soffermati.

L’ormone  è il più ovvio cambiamento fisiologico materno post-partum.

I livelli di estradiolo, che aumentano di 50 volte, entro il terzo trimestre di gravidanza, rispetto a quelli presenti durante il ciclo mestruale, ritornano ai livelli follicolari durante i primi tre giorni successivi  al parto.

Lo stress durante la gravidanza può influire sul sesso del bambino, rischio di parto pretermine

Si sta affermando che lo stress materno durante la gravidanza può influenzare lo sviluppo del feto e del bambino, nonché i risultati della nascita, e un nuovo studio condotto dai ricercatori della Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons e NewYork-Presbyterian, ora identifica i tipi di stress fisico e psicologico che influiscono di più.

stress gravidanza bambino

Lo studio è stato pubblicato online sulla rivista PNAS, the Proceedings of National Academy of Sciences. "L'utero è una prima e influente casa, importante quanto quella in cui cresce un bambino, se non di più", afferma il leader dello studio Catherine Monk, PhD, professoressa di psicologia medica presso il Vagelos College of Physicians and Surgeons della Columbia University e direttrice del Women's Mental Health nel Department of Obstetrics & Gynecology al NewYork-Presbyterian/Columbia University Irving Medical Center.

Madri surrogate e altri temi che scottano: dubito ergo sum

Controversa, quasi scottante, è la questione “maternità surrogata”. Si tratta di un tema al limite del dicibile, come una creatura dai tratti imbarazzanti che si ritrovi fuori luogo un po’ dappertutto, persino negli ambienti della psicologia. Di certo, questo argomento è un abilissimo creatore di polarizzazioni, ed è stimolo per discussioni che si accendono immediatamente. Quando se ne parla compare subito chi è “contro”, si inalbera lesto colui che è “pro”, entrano in contrasto persino gli psicoterapeuti.

Madri surrogate e altri temi che scottano

Dopo aver partecipato a tavole rotonde, a presentazioni del libro Utero in anima (Bianchi Mian V., Ceresa S.G., Putti S. – Lithos Edizioni, 2016), a lezioni frontali nelle scuole di specializzazione per colleghi analisti e psicoterapeuti, posso dire che la GPA (gestazione per altri) è un argomento che continua a sfiorare il tabù, difficilmente accolto dai gruppi di colleghi con la necessaria tranquillità per ascoltare chi ne parla e per comprendersi gli uni con gli altri.

Ossitocina e depressione post-partum

Un aumento dei livelli di ossitocina durante la gravidanza può predire la depressione post-partum

depressione.post partum e ossitocinaLa dottoressa Suena Massey, professoressa di psichiatria e scienze comportamentali presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, ha condotto uno studio su 66 donne per indagare la possibilità di identificare dei biomarker utili a predire i sintomi depressivi post-partum.

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto

PREGORESSIANon si tratta di un deficit contemplato nel DSM, bensì un qualcosa di simile all’ortoressia, cioè un disturbo alimentare che è stato osservato nella clinica e di cui si parla nei media, ma che per il momento non rappresenta una diagnosi riconosciuta nella comunità scientifica.

Ruolo del nascituro e attese dei genitori in gravidanza

In gravidanza molti genitori sono incuriositi dal sesso del nascituro e sono ansiosi di conoscerlo mentre altri si rifiutano categoricamente di saperlo. Ciò dipende, secondo una recente ricerca, dal bisogno dei genitori di assegnare un ruolo al nascituro, a prescindere da quello derivante dal sesso biologico.

sesso biologico nascituroRispetto alla volontà di voler conoscere il sesso biologico del bambino, la ricerca sostiene che i genitori confondono spesso il sesso con il genere, poiché sono più spesso inclini ad avanzare, prima ancora che nasca, i diversi ruoli che il bambino dovrà adottare, rispetto al sesso cromosomico di appartenenza.

Sindrome di Down: Atteggiamenti positivi nelle famiglie

I familiari condividono prevalentemente sentimenti d'amore rispetto al rimpianto o all'imbarazzo

bambini sindrome DownQuando i genitori scoprono, nella fase della gravidanza, che nascerà un figlio con Sindrome di Down, una delle prime domande che potrebbero porsi è "Quali conseguenze avrà la nostra famiglia?".

Stato depressivo in gravidanza

depressione in gravidanzaLa durata dello stato di depressione sofferto dalle donne in gravidanza è importante per le ripercussioni che può avere sulla salute mentale dei bambini. E' stato infatti rilevato in studi recenti che le conseguenze degli stati depressivi materni sulla psiche dei bambini varia con il tempo di contatto reciproco.

Lo studio, condotto da un team di ricercatori dell'Università del Wisconsin (USA) ha rilevato l'impatto psicologico della esposizione alla depressione materna di tipo maggiore nei figli durante la loro prima infanzia e nel periodo dei primi passi fino al periodo pre-scolastico.

Un aborto non aumenta l'uso di antidepressivi

Avere un abortonon aumenta il rischio della donna di aumentare l'utilizzo di antidepressivi, secondo un nuovo studio condotto su circa 400.000 donne.

aborto.fw.png

Lo studio è stato pubblicato  in JAMA Psychiatry. Mentre la ricerca precedente ha rilevato che l'aborto non nuoce alla salute mentale delle donne, le politiche statali che limitano l'accesso all'aborto negli Stati Uniti, sono state giustificate dalle affermazioni che l'aborto provoca danni psicologici.

Utero in Anima

gravidanza, Utero in Anima, utero in affittoSi tratta di un piccolo, ma succoso libro di tre note psicoterapeute junghiane, due delle quali impegnate a Torino (Silvana Graziella Ceresa nell’ARPA e in varie associazioni internazionali junghiane, e Valeria Bianchi come giovane psicoterapeuta e psicodrammatista, ma anche come autrice di accattivanti favole e poesie) e la terza (Simonetta Putti) a Roma, con una particolare disposizione a connettere arte a psicologia del profondo.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Attacchi di ansia in un minore…

Ada, 36     Buonasera.Il mio compagno è separato da circa 2 anni. ha due figlie di 7 e 5 anni. La più grande nelle ultime settimane ha avuto de...

Sta con me ma ama ancora la su…

Fede.love.23, 47     Sono separata e vivo da sola con 2 figli a carico senza nessun aiuto economico del mio ex marito.Sto con lui da 5 anni ma fi...

Ansia e problemi sociali (1572…

Nadarmozc, 32     Gentili dottori,è da qualche tempo che avverto uno strano fenomeno, di duplice natura.Quando sono fuori casa (Assolutamente la ...

Area Professionale

Le regole fondamentali per psi…

La professione di psicologo oggi ha, inevitabilmente, anche una proiezione nel marketing sanitario e professionale. I video sono parte fondamentale di questo se...

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Zoosadismo

E’ un disturbo psichiatrico che porta l'individuo a provare piacere nell'osservare o nell'infliggere sofferenze o morte ad un animale Lo zoosadismo, termine in...

Gambling

Il gambling, o gioco d’azzardo patologico (GAP), è un disturbo del comportamento caratterizzato dalla continua perdita del controllo in situazioni di gioco. Ess...

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

News Letters