Pubblicità

Articles Tagged ‘neuroscienze ’

Bugiardi nati

Perché non possiamo vivere senza mentire

Bugiardi natiBugiardi nati è un viaggio esilarante nel mondo della menzogna. La menzogna dei bambini, quella degli adulti, quella dei politici o quella particolare categoria di menzogna che è rivolta a noi stessi e che chiamiamo autoinganno.

Cultura e plasticità del cervello

Secondo alcuni risultati neuroscientifici la cultura modella la nostra anatomia funzionale, polarizza il nostro cervello, influisce sulla attività neurale, e influenza persino il modo in cui rappresentiamo il sé e gli altri nel nostro cervello.

Cultura plasticità cervelloInnumerevoli studi di psicologia culturale hanno esaminato l'effetto della cultura su tutti gli aspetti del nostro comportamento, cognizione ed emozione, delineando sia le differenze che le similitudini nelle diverse popolazioni.

Deliri nelle psicosi. Scoperto il difetto nell'elaborazione dell'informazione.

Il modo in cui il cervello riconosce e elabora nuove informazioni è alla base della psicosi, hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Cambridge e del King's College di Londra.

Deliri nelle psicosi

La loro scoperta che i segnali cerebrali difettosi nei pazienti con psicosi possono essere modificati con i farmaci apre la strada a nuovi trattamenti per la malattia. I risultati, pubblicati sulla rivista Molecular Psychiatry, descrivono come un messaggero chimico nel cervello chiamato dopamina "sintonizza" il cervello al livello di novità in una situazione e ci aiuta a rispondere in modo appropriato, aggiornando il nostro modello di realtà o scartando le informazioni come non importanti.

I sogni. Viaggio nella nostra realtà interiore

sogni kleinL'interesse per i sogni ha una lunga storia. Dagli antichi oracoli fino a Sigmund Freud l'uomo ha tentato di rispondere a tre grandi domande: Perché sogno? Che cosa dicono di me i miei sogni? Come possono aiutarmi?

Il cervello aumentato, l'uomo diminuito

Il cervello aumentanto luomo diminuitoDa Platone in poi, la tradizione occidentale ha da sempre visto nel cervello la sede del pensiero, un organo con un ruolo del tutto peculiare nella comprensione dei fenomeni umani, che non poteva essere studiato né, tanto meno, modificato.

Il cervello felice. Il metodo per potenziare la memoria, l'intelligenza e l'intuizione

CERVELLO FELICEChi non vorrebbe avere una mente sempre pronta e reattiva? John Arden, uno dei principali esperti di salute cerebrale, ha condensato in questo libro le ultime ricerche di neuroscienze e psicologia cognitiva proponendo un programma semplice, alla portata di tutti e fondato su basi scientifiche.

Cinque sono i fattori chiave per mantenere il nostro cervello in perfetta forma: un'alimentazione sana, l'esercizio fisico costante, il giusto riposo, stimoli intellettuali e relazioni sociali appaganti. Bastano pochi accorgimenti per scardinare le abitudini dannose e adottare uno stile di vita efficace, che garantisce miglioramenti tangibili e immediati.

Il modello neurobiologico dell’anoressia nervosa

Gli studi suggeriscono che vi siano anomalie all’interno del circuito di ricompensa in soggetti affetti da anoressia nervosa, indicando anche anomalie nell’organizzazione e connessione neurale tra il nucleo accumbens e la corteccia orbitofrontale

anorressia e neuro.1L’anoressia nervosaè caratterizzata dal mantenimento di uno stato di malnutrizione e colpisce approssimativamente l’1% delle donne appartenenti a tutte le classi sociali.

Il professore e la giraffa con le corna

Percezione, personalità e depressione scopica nei non vedenti che riacquistano la vista

Il professore e la giraffa con le corna Il libro affronta i problemi psicologici, comportamentali e oftalmologici che deve affrontare la persona con una cecità di lunga data dal momento in cui recupera la visione fino ad arrivare effettivamente a poter vedere.

L'arte della psicoterapia e la psicologia dell'arte

L'arte della psicoterapia e la psicologia dell'arteIl libro intende approfondire le relazioni tra l’arte e la psicoterapia, esplorando entrambe le direzioni.

Anni fa, Wilfred Bion, famoso psicoanalista anglo-indiano, voleva raccogliere un libro di poesie ad uso degli psicoanalisti, sicuro che la lettura delle opere poetiche, e dell’arte in generale, rappresentasse un bagaglio necessario per ogni terapeuta.

L'identità creativa

Psicoanalisi e neuroscienze del pensiero simbolico e metaforico

L identit creativaIl simbolismo immaginativo costituisce l'idioma, la "lingua fondamentale", attraverso la quale sogniamo, parliamo a noi stessi e manteniamo il contatto con gli altri grazie allo scambio di identificazioni.

La neuropsicoanalisi

La neuropsicoanalisi può essere considerata come un proseguimento e allargamento delle iniziali idee freudiane, il cui obiettivo è quello di delineare un collegamento tra i concetti psicoanalitici e i meccanismi neurali di specifiche aree del cervello.

La neuropsicoanalisiSigmund Freud, il fondatore della psicoanalisi, si è formato, accademicamente parlando, inizialmente come neurologo ed era interessato alle cellule nervose, così come alla localizzazione di lesioni annesse ai disturbi del linguaggio come l’afasia.

La risposta cerebrale nella “dipendenza sessuale”

La ricerca ha evidenziato che le misure di reattività neuronale agli stimoli sessuali e non sessuali visivi non riescono a fornire un supporto per il modello patologico della dipendenza sessuale

dipendenza sessuale cerebraleLa comunità scientifica sta manifestando diverso interesse e curiosità nel comprendere se il troppo sesso, desiderio sessuale, masturbazione o visione di materiale pornografico sia da considerare come una dipendenza al pari dell'alcol o della cocaina.

Le bugie più clamorose sul cervello

Nell'età dell'oro delle neuroscienze, l'organo più complesso, misterioso e meraviglioso del corpo umano è spesso soggetto a eccessive semplificazioni o colossali equivoci.

cervello falsirtàAbbiamo raccolto, e demolito uno per uno, i più diffusi falsi miti che lo riguardano.

Le esigenze energetiche limitano la capacità di elaborazione delle informazioni

I nostri cervelli hanno un limite massimo su quanto possono elaborare contemporaneamente a causa di una fornitura di energia costante ma limitata, secondo un nuovo studio.

Le esigenze energetiche limitano la capacità di elaborazione delle informazioni

Lo studio, pubblicato sul Journal of Neuroscience, ha scoperto che prestare attenzione può cambiare il modo in cui il cervello assegna la sua limitata energia ; poiché il cervello utilizza più energia per elaborare ciò a cui prestiamo attenzione, una quantità ridotta viene fornita per l'elaborazione degli stimoli al di fuori della nostra attenzione.

Neuroscienze e ricerca su Alzheimer e Parkinson

Le NEUROSCIENZe sviluppano potenziali strumenti per lo studio della funzione cerebrale. La termogenetica potrebbe aiutare la ricerca sull'Alzheimer, il Parkinson.

NeuroscienzeUna squadra di neuroscienziati dell'Università del Missouri si avvicina sempre di più allo sviluppo degli strumenti necessari per decifrare il cervello.

Neuroscienze in movimento. Per comprendere e migliorare l'essere umano

neuroscienze in movimentoNeuroscienze in movimento si configura come un "viaggio" che, a partire dai risultati delle più recenti ricerche in ambito neuroscientifico, rivisita l'uomo nella sua unitarietà organismica e affettivo-relazionale in interazione con l'ambiente delineandone, con una visione innovativa, il filo conduttore.

Quindici brevi lezioni di psicologia integrata

 

Quindici brevi lezioniIn una cinquantennale esperienza di docente universitario, l’Autore ha riscontrato, negli studenti di Psicologia e ancor più nei giovani psicologi in cerca di sistemazione, situazioni di incertezza e confusione rispetto ai differenti approcci e metodi delle diverse scienze della mente, nonché di fronte a differenti Scuole della medesima disciplina o rispetto a discipline diverse che sono state incluse entro la stessa dizione disciplinare ufficiale degli ordinamenti universitari.

Un passo avanti nelle neuroscienze. Paura e ansia condividono le stesse basi nel cervello

I risultati di questa trasformazione concettuale potrebbero alla fine portare a modelli migliori delle emozioni e interventi più efficaci per l'ansia e la depressione

Un passo avanti nelle neuroscienze. Paura e ansia condividono le stesse basi nel cervello

Un recente rapporto fornisce nuove prove che la paura e l'ansia riflettono circuiti cerebrali sovrapposti. I risultati sono in contrasto con i resoconti scientifici popolari, evidenziando la necessità di una grande resa dei conti teorica.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

Personalità

“Esistono bisogni emotivi primitivi, esistono bisogni di evitare la punizione e di conservare il favore del gruppo sociale, esistono bisogni di mantenere l’armo...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters