Pubblicità

Articles Tagged ‘panico’

Aiuto urgente (1554296627141)

aiuto urgente per ansia e panico

Virginia, 17

domanda

 

 

Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuola ed esco poche volte di casa (1/2 giorni alla settimana), la faccenda ha iniziato a peggiorare..

Ansia (1537431251377)

le risposte dellespertoJade, 26

domanda

 

 

Salve... Sono una ragazza di 26 anni e questo 2018 è stato per me un anno molto faticoso... Mio suocero è stato male... Mio zio e mia nonna sono morti a distanza di 10 gg, mio padre ha iniziato a vacillare con la memoria.

Ansia o panico? (153372276032)

le risposte dellespertodeby94, 24

domanda

 

 

Buongiorno, da circa un mesetto mi sento come soffocare, ho paura di scoppiare, avrei voglia solo di urlare... ora racconto la mia storia...

Attacchi di panico/ansia (1459459279344)

le risposte dellespertoMary, 25

 

D

 

 

Buongiorno, voglio provare a chiederle un consiglio. Sono una ragazza di 25 anni, abito con i miei genitori e da poco sono disoccupata. Da quando ho perso il lavoro il buio. Ho frequenti attacchi di panico/ansia che mi stanno condizionando la vita.

Basta! Non ce la faccio più! (1460564327468)

le risposte dellespertoErnesto, 20

D

 

 

Per tutta la vita mi sono sentito inadatto; come se fossi sintonizzato su una frequenza diversa da quella che usano le persone per socializzare e capirsi. Quando parlo con le persone divento agitato e ansioso.

Brevi cenni sugli attacchi di panico

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento della casistica relativa al disturbo da attacco panico.

Brevi cenni sugli attacchi di panicoGli attacchi di panico sono una sindrome caratterizzata dall’insorgere improvviso di sensazioni intense di preoccupazione, ansia incontrollabile, paura angosciante e senso di imminente catastrofe ed associata a sintomi fisiologici diversi quali tachicardia, dispnea, spasmi muscolari, vertigine, dolori gastrici, etc...

Conoscere ed affrontare l'attacco di panico

Quanta paura ci fa la paura? L’attacco di panico è un breve, ma apparentemente interminabile, intervallo di tempo nel quale si è preda di intense sensazioni di disagio o paura.

Conoscere ed affrontare l'attacco di panicoStimolato da varie cause, inizia in modo improvviso e raggiunge l’apice rapidamente, di solito in pochi minuti, accompagnato da un senso di pericolo o di catastrofe imminente.

Gli attacchi di panico possono essere considerati come imprevedibili “terremoti emotivi” e chi ne soffre, oltre a sentirsi impotente, vive nel timore che possano ripresentarsi da un momento all’altro.

Elogio allo stress. Quando lo stress rende vivi

Lo stress ci mette di fronte ad un' esperienza di pre-morte, uno stato che ci ricorda la nostra possibile mortalità. E’ il vortice del nostro scorrere del tempo.

stressA differenza dell’angoscia, termine che richiama sempre ad uno stato di malessere associato al nulla, lo stress può avere degli effetti positivi e gratificanti sulla salute psicofisica dell’ individuo.

 

Il disturbo da attacchi di panico (DAP)

Il disturbo da attacchi di panico (DAP) costituisce una sindrome psicopatologica caratterizzata dalla comparsa di ripetuti stati di ansia acuta chiamata, appunto, panico.

attacchi di panico

Per essere definita tale, l'ansia deve essere inaspettata e spontanea e ciascun episodio ha una durata che può variare da qualche minuto, più abitualmente, fino a un massimo di un'ora.

Ipersensibilità (1112941)

Marco 29

Buongiorno, ho 29 anni e vivo con i miei genitori e un fratello di 20 anni. La mia famiglia è piuttosto 'silenziosa', nel senso che non ci si parla mai di cose personali. Mio padre (51 anni) è buono, ma piuttosto ansioso e periodicamente ha manifestato sfoghi d'ira (1 volta l'anno - non ci ha mai messo una mano addosso, ma ci ha sempre terrorizzato in quei momenti, spaccando cose che gli capitavano sotto le mani); mia madre (49 anni) è una casalinga, maniaca delle pulizie e piuttosto insicura e vorrebbe che si parlasse di più in casa; mio fratello è pure piuttosto riservato, ma generalemnte il più semplice e quindi 'estroverso' (tipo mio padre).

Ipocondria (1556980274713)

le risposte dellesperto

 Kiki, 30

domanda

Salve,

Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha raggiunto livelli compromettenti e disfunzionali nelle diverse aree di vita ma vorrei essere di aiuto nelle situazioni in cui é soggetta a subire questo stato.

L'ansia è una cosa seria, tanto vale trattarla con leggerezza

Andrea Testa, psicologo e psicoterapeuta, ha appena pubblicato con Edizioni Psiconline un volume di carattere divulgativo su quelli che sembrano essere oggi i principali fenomeni di sofferenza della nostra vita quotidiana: l'ansia, lo stress e il panico. Psiconline lo ha intervistato per voi.

ansia stress e crisi di panico andrea testaL’Ansia è una di quelle “cose” che in un modo o nell’altro, caratterizza la vita quotidiana di chiunque. Spesso torna nei nostri discorsi con espressioni e nomi diversi: ansia, preoccupazione, angoscia, stress, tensione, agitazione, ecc.

Ma che cos’è l’ansia, come funziona e a che serve?

Le risposte a queste e ad altre domande nella intervista al dott. Andrea Testa autore del volume "Ansia, Stress e Crisi di Panico. Strategie operative per conoscerle e combatterle"

Marica e i suoi attacchi di panico

Pubblichiamo, a cura del Dottor Alfredo Ferrajoli, il resoconto di un caso clinico relativo agli attacchi di panico. La protagonista, una ragazza di 26 anni, soffre di un disturbo da attacchi di panico e ansia anticipatoria.

Marica e i suoi attacchi di panicoMarica (nome di fantasia) è una donna di ventisei anni, da circa un anno ha partorito il suo primo bambino. Non si è sposata e il suo convivente non sempre può permettere alla famiglia un costante sostentamento in quanto è un lavoratore precario.

Marica vuole bene al suo uomo e a suo figlio ma dice di sentire dentro di “mancarle qualcosa” che non sa individuare con precisione. In passato, riferisce di aver avuto molti uomini e, spesso, ha avuto difficoltà a stabilire un legame affettivo significativo.

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori.

musofobiaE’ conosciuta anche come muridofobia, murofobia o surifobia e rientra in una classe specifica di zoofobia, cioè la paura degli animali in generale.

Paura di vivere (1461310657726)

le risposte dellespertoFrancesca, 32

 

D

 

 

 

Ho bisogno di aiuto ho paura di vivere, mi sembra che i miei figli 9 e 6 anni stanno crescendo in fretta e non riesco a  godere ogni istante.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sofferenza interna e obiettivi…

Mauro, 31 anni     Durante tutta la mia vita ho perseguito obiettivi molto impegnativi. Oggettivamente giorno dopo giorno dopo giorno, mi sto re...

Quando lei maltratta lui (1574…

DELUSO 60, 59 anni     Incontrati a 46 anni io 40 lei, divorziati entrambi, io convivevo con una signora da 8 anni, lei con un figlio di 10 (unic...

Presa in giro (1574783413891)

Berna,  20 anni     Ciao, ho bisogno di aiuto e cerchero di spiegare il più brevemente possibile la mia situazione. Mi chiamo benedetta e s...

Area Professionale

Psicologi che fanno video: ste…

Proseguono i consigli di Stefano Paolillo agli psicologi che fanno video e che desiderano utilizzarli nella promozione della loro attività professionale Nel pr...

Le regole fondamentali per psi…

La professione di psicologo oggi ha, inevitabilmente, anche una proiezione nel marketing sanitario e professionale. I video sono parte fondamentale di questo se...

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

News Letters