Pubblicità

Articles Tagged ‘pedofilia,’

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale intensa, fantasie, impulsi sessuali o comportamenti che coinvolgono l'attività sessuale con un bambino o bambini in età pre-pubere, di solito sotto i 14 anni.

Il disturbo pedofilicoLa persona che agisce questi impulsi o fantasie sessuali prova angoscia e presenta problemi nelle relazioni interpersonali.

Per l'emissione della diagnosi, la persona deve avere almeno 16 anni e cinque anni in più rispetto al bambino o i bambini per i quali nutre questi sentimenti e su cui è possibile agire.

Una persona nella tarda adolescenza coinvolta in una relazione sessuale a lungo termine con un bambino di 12-13 anni non è inclusa in questa categoria.

La voglia oscura. Pedofilia e abuso sessuale

la voglia oscuraUn fuorviante luogo comune fa coincidere la pedofilia con le varie forme di violenza e di maltrattamento dei minori a scopo sessuale. In realtà, la pedfilia è un particolare orientamento della sessualità che si indirizza verso soggetti sessualmente immaturi.

Chi è allora il pedofilo? Perché lo è diventato? Perché talvolta il suo interesse si traduce in una violazione sessuale?

Le ipotesi neurobiologiche della pedofilia.

L’altra faccia della pedofilia: modificazioni cerebrali, genetiche e neurali.

cervello 8094All’interno del presente articolo si andranno ad indagare i fattori psicosociali e biologici implicati nella pedofilia, cercando di tracciare ed esaminare le alterazioni funzionali e strutturali presenti nel cervello di soggetti pedofili.

Pedofilia

 

Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali eccitatorie a praticare attivita' sessuali con bambini, in genere di età inferiore a 13 - 14 anni e comporta attività sessuale con gli stessi.

pedofilia

 

Tra le varie forme di parafilia, la pedofilia è la più comune, è in gran parte maschile e con esordio  di norma prima dei 18 anni.

E' stato osservato che i bambini, in passato oggetto di attenzoni pedofiliche, mostrano da adulti un comportamento analogo con maggior frequenza rispetto alla popolazione generale. il 10-30% circa dei bambini subisce molestie sessuali entro i 18 anni.

Pedofilia femminile: identikit

la Pedofilia femminile si manifesta in modalità ed in contesti differenti. Dopo una breve introduzione (in un precedente articolo), qui parleremo di alcune caratteristiche che riguardano le donne protagoniste di abusi.

pedofilia femminile identikit

Dopo aver fornito in un precedente articolo una breve introduzione sul tema della pedofilia femminile, in questo spazio parleremo di alcune caratteristiche che riguardano le donne protagoniste di abusi.

Pedofilia femminile: sguardo introduttivo.

L’esistenza anche di un femminile capace di abusare dei bambini è una realtà concreta ma poco conosciuta. proviamo a parlarne in modo approfondito attraverso alcuni articoli dedicati.

pedofilia femminile

Parlare di donne pedofile rappresenta un argomento che suscita ancora molta 'sorpresa', è un argomento in contrasto con le 'regole' sociali e culturali insite nella società in cui viviamo.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Ho fallito in tutto sono depre…

Alessandro, 62 anni.     Ho 62 anni e sono arrivato ad uno stadio di depressione da cui non vedo possibilità di uscita, sono disperato ormai. ...

Due nemici sotto lo stesso tet…

maria, 69 anni     Salve ! Sto vivendo un momento abbastanza difficile e complicato della mia vita e da sola non riesco ad uscirne, ecco perch...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

News Letters