Pubblicità

Articles Tagged ‘perdita’

DEPRESSIONE: la perdita e la colpa

Il termine “depressione” è ormai entrato nel linguaggio comune e viene frequentemente utilizzato per descrivere diverse condizioni psicologiche.

depressione perdita colpaFrasi del tipo “..oggi mi sento un po’ depresso…” sono tipiche di chi vuole sottolineare l’abbassamento temporaneo del proprio umore.

Peraltro nell’accezione popolare la depressione è il disturbo psichico per eccellenza; viene inteso come patologia che può essere contratta dalle persone “normali” e che segna il confine con l’altra patologia, quella mentale, la “pazzia”.

Il lutto: perdita dell'altro, perdita di sé

Il lutto si presenta come un processo di adattamento alla perdita di qualcosa di importante e significativo per la nostra vita. In realtà perdendo l'altro si perde anche una parte di Sè che deve essere recuperata.

Il lutto perdita dellaltro perdita di séCon il termine lutto si fa riferimento allo stato di chi ha perso, a causa della morte, qualcuno con cui aveva una relazione stretta. Questo stato include un'ampia gamma di risposte al dolore e alla perdita.

Solitamente, la morte di una persona cara rappresenta uno dei dolori più grandi che possono verificarsi; le emozioni legate al lutto possono anche accompagnare altre perdite, come il declino del proprio stato di salute, o di qualcuno vicino, o anche la fine di una relazione importante.

Incontrare l'assenza

Il trauma della perdita e la sua soggettivazione

Incontrare l assenzaIntervento in occasione del Master in Cure Palliative e Terapia del Dolore per Psicologi, organizzato da Alma Mater Studiorum – Università di Bologna in collaborazione con l'Accademia delle Scienze di Medicina Palliativa, Campus Bentivoglio 2015.

La mia perdita (1542443204920)

le risposte dellespertoLose123, 29

domanda

 

 

Gentili dottori vi scrivo per raccontarvi la mia storia ed avere un aiuto su come gestirla siccome non credo che in questo momento la stia affrontando nel modo giusto.

La perdita della tristezza

la perdita della tristezzaÈ ancora possibile oggi vivere un periodo di tristezza provocata da un grave lutto o da una pesante delusione amorosa senza ritrovarsi immediatamente inquadrati in una diagnosi di depressione, con conseguente intervento di uno specialista e di una terapia farmacologica? La normale tristezza può dunque rimanere distinta dalla depressione?

Perdere un figlio. Le reazioni della coppia

La perdita di un figlio è fra gli eventi peggiori che una coppia possa affrontare ed il dolore che ne deriva spesso viene vissuto in maniera diversa fra i sessi.

Perdere un figlio. Le reazioni della coppiaQuando incontrò Ann e David, i cui nomi sono di fantasia, il loro figlio era in coma, e stava per morire dopo un intervento cardiochirurgico fallito.

Persone scomparse

Aspetti psicologici dell'attesa e della ricerca

Persone scomparseIl tema delle persone scomparse è oggetto di crescente attenzione nella società contemporanea. Non si tratta di un fenomeno nuovo, bensì di un problema che sembra oggi più risolvibile, grazie a moderne tecnologie, a indagini mirate, alla disponibilità di sistemi di controllo molto puntuali.

Quando finisce un amore: la neurochimica delle rotture

Che sia la fine o l’inizio di una relazione, la sede dell’amore, in tutte le sue sfumature, è nel cervello.

neurochimica dell'innammoramento e amoreLe emozioni intense che si verificano quando viviamo un nuovo amore o la fine di una storia importante hanno un impatto straordinario sui pensieri, sull'umore e sul comportamento.

Signora (1513381147883)

depressioneArabella, 53

domanda

 

 

Cinque anni fa ho perso mio marito per un attacco improvviso di cuore.

Trasformazioni del dolore

trasformazioni del doloreChe fine fa il dolore?

Quello delle frustrazioni quotidiane, dei traumi dell'esistenza, la perdita, l'abbandono, la violenza, la vecchiaia.

Il soggetto è realmente in grado di sopportare la pena che la vita non risparmia, di soffrire il dolore impensabile della morte, di trasformarlo, o è necessario trasferirlo a qualcuno che si occupi di noi?E l'opera pietosa dell'oblio è sempre possibile o più spesso ricorriamo alla finzione?

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Ho fallito in tutto sono depre…

Alessandro, 62 anni.     Ho 62 anni e sono arrivato ad uno stadio di depressione da cui non vedo possibilità di uscita, sono disperato ormai. ...

Due nemici sotto lo stesso tet…

maria, 69 anni     Salve ! Sto vivendo un momento abbastanza difficile e complicato della mia vita e da sola non riesco ad uscirne, ecco perch...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. Il paradigma (ovvero il modello di riferimento) alla...

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters