Pubblicità

Articles Tagged ‘seno’

Col SENnO di poi

Col senno di poiChe cosa accade nella vita di una persona quando scopre di essere malata? E se questa persona è anche medico come vive la diagnosi e l'iter terapeutico? Come è di conseguenza, il rapporto psicologico medico-paziente quando il paziente è, a sua volta, un medico?

Col SENnO di poi (Edizioni Psiconline, 2017) di Patrizia Morelli analizza lucidamente e con molta sincerità e serenità questi temi.

L'autrice, paziente oncologica e medico al tempo stesso, racconta nel libro il suo personale percorso dalla scoperta della malattia, avvenuta casualmente sotto la doccia, alla conferma della diagnosi, alle cure a cui si è sottoposta e finalmente alla guarigione.

Col SENnO di poi. Intervista a Patrizia Morelli

Edizioni Psiconline ha appena pubblicato, nella sua Collana A TU PER TU, il libro "Col SENnO di poi", scritto da Patrizia Morelli, diario della sua battaglia con il tumore al seno.

patrizia morelli, autrice di COL SENnO DI POIL'esperienza di un tumore al seno è una delle più coinvolgenti e disturbanti che una donna possa provare.

Depressione post tumore al seno (1455114884487)

le risposte dellespertoAngela, 37

 

D

 


Gentili Dottori,
mi chiamo Angela ed ho 37 anni, svolgo attività di dipendente, figlia unica di genitori separati e convivo col mio compagno ma non abbiamo ancora figli.

Dopo. Cosa succede, cosa cambia dopo un tumore al seno

Patrizia Morelli, medico, ha vissuto direttamente sulla propria pelle la terribile esperienza di un tumore al seno e ha voluto parlarne, raccontandola, in un suo libro pubblicato da edizioni Psiconline. In questo articolo ci spiega perché ha voluto farlo.

tumore al seno col senno di poiCol SENnO di poi racconta  quel momento di vita composto da un impasto non ben amalgamato di dolore, rabbia, ansia; ma anche di affetto, gioia, allegria,conoscenza di tasselli  di sé prima ignoti: LA malattia.

Un vissuto dapprima contenuto in un diario e poi…

Di diari legati a un momento di malattia, custoditi in un cassetto, ve ne sono tanti; molto e molti più di quanto pensiamo.

La meditazione durante la biopsia allevia dolore,ansia e fatica

Un nuovo studio ha dimostrato che la meditazione è in grado di alleviare il dolore, l'ansia e la fatica durante la biopsia del cancro al seno.

meditazioneSecondo i ricercatori del Duke Cancer Institute, la meditazione è in grado alleviare l'ansia, l'affaticamento ed il dolore delle donne sottoposte alla biopsia del cancro al seno.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Mania

L. Binswanger (Melanconia e mania, 1960) ha messo in evidenza come nella mania vi sia una destrutturazione della dimensione temporale della vita psichica che no...

Istinto

Il termine istinto, come indica l'etimologia stessa (il termine latino “instinctus”, deriva da instinguere, incitare), è usato nel linguaggio ordinario per indi...

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

News Letters