Pubblicità

Articles Tagged ‘timidezza’

I bambini timidi hanno bisogno di un legame sicuro con i genitori

Secondo un nuovo studio in collaborazione con l’Università di Waterloo, i bambini timidi hanno bisogno di un legame forte con i loro genitori per evitare di sviluppare Disturbi d’ansia in adolescenza.

bambini timidiÈ stato riconosciuto, per qualche tempo, che i bambini che reagiscono con l’inibizione comportamentale o la timidezza alle nuove situazioni hanno un rischio aumentato di internalizzare i problemi quando crescono. “Ma con questo studio”, ha detto uno degli autori, la professoressa Heather Henderson, “sappiamo che i neonati ed i bambini con un temperamento inibito, che hanno anche relazioni d’attaccamento insicure, hanno maggiori probabilità di diventare ragazzi ansiosi a livello sociale – specialmente i maschi”.

I ricercatori hanno trovato, quindi, che l’attaccamento è importante, in special modo, quando un bambino mostra inibizione comportamentale o timidezza di fronte a situazioni o persone nuove.

Temere il confronto sessuale (14062002)

Ferdinando 35 anni 14.06.02

Fin da ragazzino, timido e introverso, ho avuto difficoltà a socializzare, soprattutto con le ragazze. Spesso mi innamoravo segretamente e soffocavo i miei sentimenti.

A 28 anni ho avuto la mia prima storia sentimentale "ricambiata", durata 3 anni, e con quella persona ho avuto il mio primo rapporto sessuale. Successivamente ho vissuto una breve avventura con un'altra donna e poi una nuova storia, anch'essa durata 3 anni, con un'altra ancora.

Timidezza (1494406359483)

Elisa, 20 le risposte dellesperto

 

 

domanda

 

 

Salve, sono una ragazza di 20 anni e sono molto introversa con tutti. Ho difficoltà ad aprire io per prima un discorso, ho "paura" di fare qualcosa perché penso sempre alle conseguenze, vorrei essere più libera, più spensierata. Vorrei avere più autostima, voglio vincere questa timidezza. Come devo fare?

Timidezza e ruoli sociali

Uno studio condotto nel regno unito rileva che la timidezza varia a seconda dei ruoli sociali raggiunti.

timidezza e ruoli sociali

La ricerca pubblicata sul Journal of Personality suggerisce che la timidezza non è una caratteristica fissa, ma qualcosa che varia nel tempo in base ai ruoli sociali di una persona.

Lo studio, basato su dati provenienti da più di 550.000 adulti nel Regno Unito, ha scoperto che la timidezza è stata associata con il sesso, occupazione, e il rapporto con diverse variabili socio-demografiche.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rapporti nonni-nipoti [1619430…

soffice, 42 anni     Gentili dottori, vi chiedo un parere circa l’atteggiamento da tenere verso il padre di mio marito, nonno della nostra bam...

Ho fallito in tutto sono depre…

Alessandro, 62 anni.     Ho 62 anni e sono arrivato ad uno stadio di depressione da cui non vedo possibilità di uscita, sono disperato ormai. ...

Due nemici sotto lo stesso tet…

maria, 69 anni     Salve ! Sto vivendo un momento abbastanza difficile e complicato della mia vita e da sola non riesco ad uscirne, ecco perch...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

MUTISMO SELETTIVO

Il "Mutismo Selettivo", è un disordine dell'infanzia caratterizzato dall'uso appropriato del linguaggio in alcune situazioni, in particolare quelle familiari, e...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo.   È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione...

Volontà

In psicologia, il concetto di volontà viene concepito, a seconda della scuola di riferimento, come: • Una funzione autonoma, non riconducibile ad altri process...

News Letters