Pubblicità

Articles Tagged ‘Wilfred Bion’

Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico (Bion, 1967)

wilfred bion“Se la relazione seno-bambino permette al neonato di proiettare una sensazione, per esempio quella di stare per morire, dentro la madre, e di reintroiettarla dopo che il suo soggiorno nel seno l’ha resa assimilabile per la sua psiche, allora si avrà uno sviluppo normale.

Critica della mente innocua

critica mente innocuaIl lavoro di Bion sui gruppi consente di guardare da una prospettiva diversa aspetti della società, della politica e della storia che erano pur stati intuiti da grandi filosofi e pensatori otto-novecenteschi: si pensi all'ideologia come falsa coscienza in Marx, alla funzione della morale in Nietzsche o a tutto ciò di cui Wittgenstein dice che si deve tacere.

L'indagine di Bion, partita con l'esperienza di lavoro terapeutico compiuta con i militari colpiti da shock durante la seconda guerra mondiale, approfondisce il ruolo svolto dal gruppo nella vita individuale di ognuno. L'individuo necessita del gruppo in quanto questo costituisce un rifugio psichico contro le angosce primarie. Attraverso la creazione di una propria mentalità, il gruppo si pone in relazione con la società attraverso modalità varie che convergono sempre nella difesa della propria identità.

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazioni in cui è oggetto di una identificazione proiettiva da quelle in cui non lo è. L’analista sente di essere manipolato come se stesse recitando una parte, non importa quanto difficile a riconoscersi, nella fantasia di qualcun altro” Wilfred Bion

Identificazione proiettivaL’identificazione proiettiva è un concetto che sempre più è entrato a far parte del linguaggio psicoanalitico ed è considerato come un “ponte” tra la psicoanalisi classica e quella interpersonale, in quanto permette di tenere conto dell’importanza dell’interazione tra le persone nella genesi della psicopatologia, uscendo così da un’ottica puramente individuale o intrapsichica.

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identificazioni proiettive del bambino, indipendentemente dal fatto se costui le avverta come buone o come cattive. In conclusione la rêverie è uno dei fattori della funzione alfa della madre”. Wilfred Bion

Rêverie bionNella primissima infanzia le strutture basilari della mente iniziano a prendere forma e sono ovviamente indispensabili per ogni successiva evoluzione.

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come il lutto, l’abbandono o l’abuso sessuale.

TRAUMALa parola trauma, dal greco τραῦμα,che significa “perforare”, “danneggiare”, “ledere”, “rovinare”, presenta due accezioni distinte; da un punto di vista medico sta ad indicare la lesione determinata dall’azione violenta di agenti esterni: trauma cranico, osseo, muscolare e via dicendo.

Wilfred Ruprecht Bion (1897 – 1979)

BionWilfred Ruprecht Bion è stato uno psicoanalista inglese, nato a Mathura, in India, nel 1897 e morto ad Oxford nel 1979. Figlio di due funzionari inglesi, all’età di 8 anni fu mandato in Inghilterra ad intraprendere gli studi. Inoltre, ancora giovanissimo partecipò come volontario alla Seconda Guerra Mondiale.

Si laureò in Storia Moderna nel 1921 ed iniziò ad insegnare Storia e Francese.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters