Pubblicità

 Psicologia e psicoterapia /  09 Novembre 2015 /  2985 visite
John Broadus Watson nasce in una cittadina dello stato americano del South Carolina, il 9 gennaio del 1878. Dopo gli studi al Furman College di Greenville, si iscrive all'Università di Chicago, dove segue il corso di filosofia di John Dewey e dove prepara un dottorato in psicologia sotto la guida del funzionalista James. R. Angell. Nel 1903 presenta la sua tesi sull'acquisizione delle abitudini negli animali, che determina l'orientamento dei suoi studi successivi. A soli trent'anni ha inizio per Watson una brillante carriera accademica: nominato professore alla Johns Hopkins University di Baltimora, inizia a insegnare psicologia sperimentale e comparata, mentre prosegue le sue ricerche sul com­portamento animale. Gradualmente Watson si distacca dagli indirizzi psicologici a lui contemporanei e matura una posizione decisamente polemica nei confronti del funzionalismo e dello strutturalismo, basati sull'introspezione come metodo d'indagine fondamentale dei contenuti mentali. Nel 1913 esplicita la sua posizione in un articolo dal titolo La psicologia così come la vede il comportamentista, che pubblica sulla più importante rivista americana di psicologia, la "Psychological Review". Lo scritto, dal tono critico e dirompente, viene assunto a manifesto di un nuovo orientamento di ricerca psicologica, il comportamentismo, che definisce il comportamento osservabile e misurabile come unico legittimo oggetto d'indagine, rilevabile con metodi sperimentali obiettivi. L'anno successivo, nell'opera Il comportamento: introduzione alla psi­cologia comparata, individua nella sperimentazione sugli animali il solo mezzo per far uscire la psicologia dalla non scientificità interpretativa.

Aggiungi i tuoi Commenti

Video collegati

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

Dipsomania

Per dipSomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e ...

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

News Letters

0
condivisioni