Vai al contenuto

noels

Membri
  • Numero di messaggi

    1
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Ospiti recenti del profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

noels's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

  • Week One Done Rare
  • One Month Later Rare
  • Conversation Starter Rare

Recent Badges

0

Reputazione comunità

  1. Salve a tutti, cercherò di non prolungarmi più del dovuto. Mi rivolgo a chi mi risponderà o leggerà in questo forum perché ho l’esigenza di scrivere a chi non mi conosce e raccogliere pareri, opinioni, consigli in questo mio momento di grande difficoltà psicologica in cui per adesso viene a mancare il coraggio di intavolare il discorso con un esperto . Alcuni dettagli che rilascio un po' da telenovelas è per chiarire le decisioni razionali e gli istinti passionali secondo cui si è svolta la mia storia La relazione di coppia più importante che attualmente intrattengo, con una persona X più grande di me di 9 anni, con le relative differenze che si dimostrano in vari aspetti (per questo lo sottolineo) dura da 6 anni . Di questi 6, un anno e mezzo siamo stati separati per mia scelta (ho lasciato io per insoddisfazione dei suoi comportamenti immaturi e non costruttivi di una relazione più seria). In questo anno e mezzo da single, non cercando relazioni di nessun genere ho invece conosciuto un altra persona Y, coetanea a me, molto passionale e romantica, timida e fragile che mi ha sedotto con queste sue caratteristiche, che ha purtroppo perso la madre in infanzia e conseguentemente ha sviluppato la tendenza ad appoggiarsi un po' a me (lo specifico perché su molti aspetti la sua esperienza di vita si è riversata nel nostro rapporto con paura dell’abbandono, difficoltà a dimostrare i propri sentimenti, finto cinismo, pianto facile, attaccamento morboso ) e che molto lentamente e con difficoltà si è legata me (fino ad un innamoramento/forte infatuazione) e viceversa. La relazione di 1 anno e mezzo con Y, mi porta a scoprire il miglior sesso della mia vita, con tendenze a cose a 3, scambi di coppia, autoerotismo, pornografia insieme. Un’intesa pazzesca, che si riversava in una piena serenità nel quotidiano, e forte accordo e confidenza sulle scelte, decisioni, pensieri di ogni giorno. Una persona che mi sembra di conoscere da sempre. Come temevo Y , dopo qualche tempo inizia ad essere distante, ad avere dei dubbi, a non sapere con quali sentimenti si confrontasse, a non sapere quanto potesse valere la nostra relazione (che proseguiva a mio avviso serenamente). Decido di chiudere con questa persona perché anche stavolta ho beccato una forte delusione e perché nel contempo si era fatto presente X, sempre più insistente durante tutta la frequentazione con Y, e intento alla riconquista di ciò che eravamo stati l’anno prima. Sia X che Y sapevano dell’altro. Ad un certo punto per fare chiarezza ho deciso di allontanarmi da tutto e tutti per capire ciò che volevo veramente. Il mio cuore ha scelto il mio primo vero amore X. Y ne soffre ma se ne fa una ragione, va avanti dopo aver avanzato alcuni tentativi di convincimento fallimentari. Passa un anno, sono in convivenza con X, che mi ha dimostrato serietà ma purtroppo incombe pesantemente un enorme mancanza di sessualità tra di noi, zero passione, zero romanticismo, come una coppia più che adulta sposata da 30 anni, attenta a compiere i doveri di una gestione familiare. Non cerchiamo ancora figli, non cerchiamo ancora matrimonio. In questo frangente, ho risentito Y più volte, rivisto due volte a distanza di mesi una in cui c’è stato scambio di effusioni (non sesso ma è comunque tradimento), una solo chiacchiere . Una volta al mese pratichiamo sesso telefonico. Dentro di me da un lato sono consapevole razionalmente che se avessi una relazione sessualmente appagante con X non cercherei altrove stimoli, dall’altro la forte attrazione mentale e fisica per Y è riaffiorata dopo tempo e con frequenza…per cui mi fa preoccupare sul mio tipo di scelte, e su cosa voglio veramente (che ancora non ho chiaro) Y è molto aperto mentalmente, mi intriga tantissimo perché sviluppa molte fantasie che non sapevo di avere, presa dai sensi di colpa per aver chiuso io e sta diventando una fissazione, che mina ovviamente la stabilità che tanto cercavo...e che con le mie mani sto rovinando. Consigli sul da farsi? Cos'ho che non va? Su cosa posso lavorare per migliorare la mia condizione di salute mentale e benessere ?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.