Vai al contenuto

JOLY71

Membri
  • Numero di messaggi

    47
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda JOLY71

  • Rango
    Utente attivo
  • Compleanno 27/04/1971

Profile Information

  • Gender
    Female
  1. ciao primula grazie per il tuo intervento 1) ascolta,.. io vorrei sapere, così proprio per capire ..... perchè mi vedi, cioè mi leggi estremamente aggressiva..... davvero non capisco dove sta l'aggressività nello srivere riportando semplicemente dei FATTI per rispondere ai quesiti che mi vengono posti....per spiegare" la situazione nei particolari" per così potere avere dei pareri o dei consigli il piu' vicini possibili alla mia realtà, o semplicemente sapere come la pensano altre persone in merito saresti così gentile da farmi capire?!! 2) sai.....io non voglio convincere nessuno del mio inferno.......un buon modo di porsi!!! .....io non mi PONGO, perchè io "SONO".......molto spontanea, genuina, sincera, VERA!!!!....... Io penso che,... chi invece sente la necessità di "PORSI" in una determinata maniera è perchè ha bisogno (per l'appunto!) di convincere qualcuno.......Io non ho questa necessità-......io sento solo il bisogno di condividere i miei problemi e di conoscere vari punti di vista in merito..... grazie per le delucidazioni che vorrai darmi ti auguro buon natale e nuovo anno ciao
  2. ciao antiuss.... grazie per il tuo intervento .....ti rispondo e ti richiedo alcuni chiarimenti.... e comunque.....tu cosa pensi della MEDIAZIONE IN GENERALE? CIAO e buon natale anche a te e a tuttiiiii se non dovessimo riuscire a rileggerci
  3. ciao tex allora non so xkè ci vedi incongruenze la mediatrice mi ha chiesto di accompagnarla "dal suo amico neurologo" perkè LEI è in crisi e deve chiedergli un parere per se stessa ma che non riesce ad andarci da sola (poverina!) e mi chiede se gentilmente posso accompagnarla...... poi aggiunge che cosi' avrebbe piacere che anch'io conoscessi questo medico.....che è una persona molto speciale.....e che così potremmo approfittare per chiedere a lui se il mio irritarmi dipende solo da mio marito e dalle tensioni che lui mi causa.... CHIARO FIN QUI?!!!!! poi comincia a parlare dei miracoli che questo suo amico FA dicendo che lui individua in una persona se c'è una qualche carenza di litio...... e poi ritorna sul fatto che se io la accompagnassi le farei molto coraggio.....perchè da sola non se la sente.....(aggiungo ancora: "poverinaaa!!!!").....io nella mia "buona fede" allora le dico che l'accompagno volentieri..... allora TI DEVO CHIEDERE TEX se tu sai cosa è il litio..... beh!...io ho fatto la ricerca in internet ed ora lo so! CMQ caro tex poi ....tornando a casa ho elaborato il tutto.......ED eccomi qua ORA TI CHIEDO: PERCHè MI CHIEDI?: <<<<un psicologo oppure da uno psichiatra? potresti ampliare i tuoi problemi e raccontarci i tuoi disturbi?>>>>>>>> io non sono in cura da nessuno perchè sto bene mio caro....sto molto bene.....a parte i momenti di acuta sofferenza che ho vissuto l'anno scorso (e che purtroppo ogni tanto mi tornano alla mente) per tutto cio' che ho vissuto e che ben avete letto nel mio altro post "sesso con il marito" scusami, potresti spiegarmi meglio la domanda: <<<<perche' credi che la tua mediatrice, con tattiche dubbie, abbia scelto un neurologo?>>>> non credo di averla capita molto bene oppure provo a rispondere a ciò che penso di aver capito....... io penso che la mediatrice stia usando tattiche dubbie (e penso che lo potrai capire anche tu da qllo ke ho scritto sopra....circa le modalità che ha usato).......: primo) ....perchèlei non è nè il mio medico, nè la mia psikiatra, nè la mia analista nè la mia psicoterapeuta.....ma soltanto la MEDIATRICE che dovrebbe appianare le tensioni tra me e mio marito.....rifacendosi solo ai fatti che noi riportiamo in quella sede secondo) perchè è evidente che sta usando la mia buona fede e sensibilitò ai problemi altrui (rileggi ancora il modo il cui ho proposto il tutto)......per ottenere qualcosa per vie traverse..... per favore dimmi ho capito bene la tua domanda... potresti ampliare i tuoi problemi e raccontarci i tuoi disturbi? mi spieghi anche questa frase per favore? grazie ciao e se non riuscissimo a leggerci buon natale
  4. E' PROPRIO CIO' CHE NON SO...... è per questo che ho aperto questa discussione.... vorrei cnoscere le caratteristiche di una "VALIDA MEDIAZIONE DI COPPIA" se qualcuno ne ha gia' fatte oppure se qlcn ha già chiesto consulenza on line in questo sito.... ciao ciao
  5. CIAO A TUTTI vorrei da voi tutti un parere riguardo alla mediazione familiare io ho il dubbio che la mediatrice da cui vado con mioa marito , NON FILTRI adeguatamente come invece un professionista dovrebbe fare esempio: questa mattina ho avuto un incontro con la mediatrice familiare. tra una cosa ed un'altra ad un certo punto mi ha fatto la proposta di accompagnarla da un suo amico neurologo, perchè lei deve andarci per un problema suo, e mi ha detto di voler verificare con questo suo amico se il mio alterarmi è dovuto solo alle tensioni, oppure ad una mancanza di litio (?????????) poi ha spostato l'argomento su una questione alimentare (sapendo che io mi curo con cibo e diete appropriate)....ed io "ci sono cascata", penso...... ora......VI dico che a me sembra che la dottoressa si sia messa d'accordo con mio marito,............. 1) perchè voler sapere se io soffro di qualche scompenso? 2) perchè invitarmi a seguirla da un suo amico neurologo? 3) questo non è il suo compito !!!!!!!! 4) il suo compito è quello di mediare una relazione che non funziona,.... e non di individuare un eventuale malato tra i due io sto osservando da molto tempo quasta dottoressa, la quale mi appoggia sempre e solo, su cio' con cui LEI è d'accordo cioè penso che non sia obiettiva ed analizzatrice della situazione ma che voglia far prevalere "il giusto così come LEI lo vede e lo pensa" a me sembra che questa DOttoressa, stia assumendo con me l'atteggiamento che si usa con le povere persone etichettate "esaurite", e cioè assecondare o far credere di fare qualcosa per sè, coinvolgendo la persona in un incontro che diversamente non accetterebbe LA MIA RICHIESTA DI CONSIGLIO E': VOI pensate che per mediare una situazione bisogna scendere nel privato piu' profondo, di una persona? io penso che ci si debba attenere a cio' che viene riportato dalle parti; VOI cosa ne pensate? ALTRO ESEMPIO: 1) durante un'accusa lanciata da me a mio marito, (di non considerarmi parte della sua vita perchè non mi mette al corrente dei suoi investimenti e vita lavorativa), la Dott,sa ha risposto che tutti abbiamo diritto ad una sfera privata 2) durante un'accusa lanciata da mio marito a me (perchè volevo avere 2 sere a settimana per un corso di informatica e di contabilita'), la dott.sa mi denigrata dicendomi che io sono una donna sposata ed una madre e che non posso uscire alla seraaaaaaaaa!!!!!!!!!!.....(ed io non ho diritto alla mia sfera privata? ) ALLORA RAGAZZI!!!!!!!1 uomini troppo maschilisti e all'antica per favore astenetevi GRAZIE GRAZIE A TUTTIIIIIII che mediazione è se non c è parita' di trattamento?
  6. CIAO A TUTTI vorrei da voi tutti un parere riguardo alla mediazione familiare io ho il dubbio che la mediatrice da cui vado con mioa marito , NON FILTRI adeguatamente come invece un professionista dovrebbe fare esempio: questa mattina ho avuto un incontro con la mediatrice familiare. tra una cosa ed un'altra ad un certo punto mi ha fatto la proposta di accompagnarla da un suo amico neurologo, perchè lei deve andarci per un problema suo, e mi ha detto di voler verificare con questo suo amico se il mio alterarmi è dovuto solo alle tensioni, oppure ad una mancanza di litio (?????????) poi ha spostato l'argomento su una questione alimentare (sapendo che io mi curo con cibo e diete appropriate)....ed io "ci sono cascata", penso...... ora......VI dico che a me sembra che la dottoressa si sia messa d'accordo con mio marito,............. 1) perchè voler sapere se io soffro di qualche scompenso? 2) perchè invitarmi a seguirla da un suo amico neurologo? 3) questo non è il suo compito !!!!!!!! 4) il suo compito è quello di mediare una relazione che non funziona,.... e non di individuare un eventuale malato tra i due io sto osservando da molto tempo quasta dottoressa, la quale mi appoggia sempre e solo, su cio' con cui LEI è d'accordo cioè penso che non sia obiettiva ed analizzatrice della situazione ma che voglia far prevalere "il giusto così come LEI lo vede e lo pensa" a me sembra che questa DOttoressa, stia assumendo con me l'atteggiamento che si usa con le povere persone etichettate "esaurite", e cioè assecondare o far credere di fare qualcosa per sè, coinvolgendo la persona in un incontro che diversamente non accetterebbe LA MIA RICHIESTA DI CONSIGLIO E': VOI pensate che per mediare una situazione bisogna scendere nel privato piu' profondo, di una persona? io penso che ci si debba attenere a cio' che viene riportato dalle parti; VOI cosa ne pensate? ALTRO ESEMPIO: 1) durante un'accusa lanciata da me a mio marito, (di non considerarmi parte della sua vita perchè non mi mette al corrente dei suoi investimenti e vita lavorativa), la Dott,sa ha risposto che tutti abbiamo diritto ad una sfera privata 2) durante un'accusa lanciata da mio marito a me (perchè volevo avere 2 sere a settimana per un corso di informatica e di contabilita'), la dott.sa mi denigrata dicendomi che io sono una donna sposata ed una madre e che non posso uscire alla seraaaaaaaaa!!!!!!!!!!.....(ed io non ho diritto alla mia sfera privata? ) ALLORA RAGAZZI!!!!!!!1 uomini troppo maschilisti e all'antica per favore astenetevi GRAZIE GRAZIE A TUTTIIIIIII che mediazione è se non c è parita' di trattamento?
  7. grazie è cio' che pensavo anch'io.....ma sai...... ....leggi il resto attentamente....è per questo che mi sembra che vogliano in qualche modo non so fare cosa con questa visita dal neurologo..... ALLORA......è GIUSTO?.....fino a che punto devo sentirmi in difficolta' a contraddire di queste affermazioni???? grazie
  8. CIAO A TUTTI vorrei da voi tutti un parere riguardo alla mediazione familiare io ho il dubbio che la mediatrice da cui vado con mioa marito , NON FILTRI adeguatamente come invece un professionista dovrebbe fare esempio: questa mattina ho avuto un incontro con la mediatrice familiare. tra una cosa ed un'altra ad un certo punto mi ha fatto la proposta di accompagnarla da un suo amico neurologo, perchè lei deve andarci per un problema suo, e mi ha detto di voler verificare con questo suo amico se il mio alterarmi è dovuto solo alle tensioni, oppure ad una mancanza di litio (?????????) poi ha spostato l'argomento su una questione alimentare (sapendo che io mi curo con cibo e diete appropriate)....ed io "ci sono cascata", penso...... ora......VI dico che a me sembra che la dottoressa si sia messa d'accordo con mio marito,............. 1) perchè voler sapere se io soffro di qualche scompenso? 2) perchè invitarmi a seguirla da un suo amico neurologo? 3) questo non è il suo compito !!!!!!!! 4) il suo compito è quello di mediare una relazione che non funziona,.... e non di individuare un eventuale malato tra i due io sto osservando da molto tempo quasta dottoressa, la quale mi appoggia sempre e solo, su cio' con cui LEI è d'accordo cioè penso che non sia obiettiva ed analizzatrice della situazione ma che voglia far prevalere "il giusto così come LEI lo vede e lo pensa" a me sembra che questa DOttoressa, stia assumendo con me l'atteggiamento che si usa con le povere persone etichettate "esaurite", e cioè assecondare o far credere di fare qualcosa per sè, coinvolgendo la persona in un incontro che diversamente non accetterebbe LA MIA RICHIESTA DI CONSIGLIO E': VOI pensate che per mediare una situazione bisogna scendere nel privato piu' profondo, di una persona? io penso che ci si debba attenere a cio' che viene riportato dalle parti; VOI cosa ne pensate? ALTRO ESEMPIO: 1) durante un'accusa lanciata da me a mio marito, (di non considerarmi parte della sua vita perchè non mi mette al corrente dei suoi investimenti e vita lavorativa), la Dott,sa ha risposto che tutti abbiamo diritto ad una sfera privata 2) durante un'accusa lanciata da mio marito a me (perchè volevo avere 2 sere a settimana per un corso di informatica e di contabilita'), la dott.sa mi denigrata dicendomi che io sono una donna sposata ed una madre e che non posso uscire alla seraaaaaaaaa!!!!!!!!!!.....(ed io non ho diritto alla mia sfera privata? ) ALLORA RAGAZZI!!!!!!!1 uomini troppo maschilisti e all'antica per favore astenetevi GRAZIE GRAZIE A TUTTIIIIIII che mediazione è se non c è parita' di trattamento?
  9. ciao joly, spero tu stia bene....

  10. LO VEDI DA SOLA CHE LA RISPOSTA è LI' A PORTATA DI MANO.... lui è stressato e di malumore perkè si trova in mezzo a 2 donne che si accapigliano, perkè 1) L'UNA lo vuole da una parte in quanto suo figlio, e non riesce a controllare i suoi comportamenti perkè persona malata (e che va quindi "AIUTATA"! ) 2) L'ALTRA lo vuole dalla sua parte in quanto suo marito e futuro padre di suo figlio. MAaaaaaaaaa!!! Questa "ALTRA" (a parte gli ormoni della gravidanza, ke le sbalzano soltanto un po' l'umore! ) "Eè UNA PERSONA S-A-N-A-!!!!! GIUSTO?! Dice che non ne può più di stare in mezzo a noi due Questo è ciò ke dice tuo marito......quindi vuol dire ke anke "TU", "fai,, ed "hai,, la tua bella parte nella situazione. NON CREDI?!!!!! Vedo che si sta allontanando da me ogni volta che c'è una crisi con sua madre, ma non so cosa fare. NON HAI PENSATO KE FORSE LA SOLUZIONE SAREBBE PROPRIO "NON FARE NULLA"?, star lì tranquilla a goderti la tua maternità e lasciar andare le cose?!!!! OPPURE MIA CARA.....FACCIAMO LE "CATTIVE" SEMPRE SUL PIEDE DI GUERRA e.e.e.e.........eeeeeeeeee vai al servizio di igiene mentale, ai servizi sociali, al servizio psicologico di sostegno (o non so cosa ci possa essere nel tuo paese) e... segnala e denuncia l'abuso che tua suocera fa del suo stato psicolabile, e dell'effetto ke sta avendo su tuo marito (come dici tu!) ma se ci pensi bene l'effetto lo sta avendo su di te, mia cara..........e così avrai la certezza (questa è la mia umile sensazione!!!!) che tuo marito si allontanera' definitivamente da TE....... CHI NON RISICA .....NON ROSICA.....!!!!!!!!!!! buonanotte tesoro da una donna che "vuole " essere solidale con "tutte" le donne
  11. ciaolili mi fa piacere, che hai letto il forum......ti fa bene!!!!!!!!!!! allora ...io non intendo ke lei debba invadere la vostra privacy...... hai detto ke in fondo è malata....ke ha dei probl psicologici........ appunto...è proprio per questo innanzitutto ke "tu" donna sana, non puoi ripagarla con la stessa moneta, ma avere pazienza e "superiorità emotiva". io ho tenuto in casa mia con me il mio papà' ammalato di leucemia (dopo la morte della mia mamma), e ti assicuro ke SEMMAI mio marito avesse soltanto lontanamente tentato di mettermi di fronte a una scelta........avrei kiuso immediatamente con lui....non con mio padre I GENITORI sono coloro ke ti hanno dato la vita, e tutti i loro sacrifici per crescerti..... UNA MOGLIE O UN MARITO, è comunque un ESTRANEO ke entra a far parte della tua vita..... "DOPO"!!!! capisci?!!! con ciò non voglio dire ke tua suocera ha il diritto di fare cio' ke vuole.....ma è vero ke è tuo marito ke glielo permette..... E....MIA CARA!!!!!!! lui ERA GIA' in questa situazione quando lo hai conosciuto....e te ne sei innamorata!!!!!!! col tempo tutto si aggiusta!!!!!!!!! E ....CREDIMI!!!!!!!!!!!!1 ci sono mali molto piu' grandi e dolorosi di una suocera invadente (da ke mondo è mondo funziona così!), e GELOSA e POSSESSIVA del suo UNICO figlio quando ti ho detto "prova ad essere lei".....non intendevo riferito a questo periodo....ma alla tua futura vecchiaia, e ad una tua eventuale futura "moglie di tuo ffiglio" un consiglio da "AMICA" o "DONNA" o "CONFIDENTE" o "SCONOSCIUTA"....in qualunque modo tu voglia vedermi.... NON FARE MAI L'ERRORE DI METTERE TUO MARITO DI FRONTE AD UNA SCELTA!!!!!!! Per contestare qualke scritto.....io non penso ke il marito di lili sia un mammone.... penso solo ke ami infinitamente "SUA MADRE" come è giusto ke sia!!! Ate non piacerebbe , lili ke tuo figlio ti amasse all'infinito?!!!!!!!!!!!!! è solo ke adesso la sua vita è cambiata da un anno a questa parte.......e ci vuole tempo e calma per METABOLIZZARLO ciao cara lili hai ragione....sono gli ormoni della gravidanza......abbi pazienza sei oppure no, dalla parte delle "DONNE"? BENE.....anke tua suocera e' una " donna"
  12. Ciao un saluto lo puoi lasciare.

  13. JOLY71

    genitori adottivi

    .....AH !!! DIMENTICAVO!!!! un consiglio secondo me sarebbe molto bello e costruttivo per la tua persona andare a far visita alla tua prima famiglia dove eri adorato e dove "TU" ti sentivi felice.........non credo sia impossibile rintracciarli se non sai da dove cominciare...........io ti aiuto ho grandi qualità da investigatrice IO PENSO KE SAREBBE UNA COSA MOLTO BELLA PER TE!!!!!!!!!!!!! ripercorrere delle tappe positive, ti darebbe ancora piu' grinta ciao
  14. JOLY71

    genitori adottivi

    LEONCINOOOOOOO!!!!!!!!!!!! davvero....la tua vita ....tormentata , non ti ha tolto la grinta.....io la vedo scritta tra le tue righe hai provato ad andare alle associazioni per adottare i bambini brasiliani?........guarda ke li' ci sono piu' probabilità di adozione ....e fanno molto veloci una coppia di nostri amici hanno adottato 2 sorelline, c'era anke un'altro fratellino....ma loro non se la sentivano di cominciare direttamente con 3.......già con 2 è difficile!!!!!!!!!!!!!!!! cmq....se davvero lo desideri, ma non hai appigli....chiedo a loro....e poi ti faccio sapere!!!!! CONTINUA COSI' KE SEI GRANDE!!!! NON E' VERO KE 6 PROBLEMATICO!!!!!! togliti dalla testa quest'idea....OOOOKKKKKK???!!!!!!!!! UN ABBRACCIO GRANDE
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.