Vai al contenuto

Pubblicità

Fiedra

Membri
  • Numero di messaggi

    16
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Fiedra

  • Rango
    Nuovo utente
  • Compleanno 19/06/1960

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    Cagliari
  • Interests
    libri, cinema, politica, musica, teatro,
  1. caro etienne ma quali dubbi devi avere? hai fatto benissimo, insegui i tuoi sogni, ogni scelta nella vita implica una rinuncia, ma cosi' e' per tutti. Sei giovane e se non cambi il tuo lavoro ora potresti pentirti e vivere di rimpianti non e' per niente bello. Dovessi pentirti della scelta fatta e' meno grave, almeno ci hai provato. Nella vita bisogna sbagliare ma non essere recidivi, sbaglia per tutta la vita xche' piu' sbaglierai piu' diventerai una splendida persona che ad un certo punto arrivato a 100 anni sarai sereno perche' avrai vissuto come volevi. Chi muore xxxxxxxxxxx con la vita e' quello che non l'ha mai vissuta come avrebbe voluto e, peggio ancora, non ha avuto il coraggio di cambiare per paura. Solo chi si spegne sereno e alla vecchiaia accetta la morte ha veramente vissuto e accetta di morire parche', si dice giustamente "si nasce, si muore ed in mezzo si vive". Sii sereno, anche azzardato, ma mai troppo impulsivo. Ti auguro tanta serenita', vedrai che tutto andra' bene se sarai positivo e grintoso. Costruisci la tua vita, lo puoi fare solo tu, come fosse una costruzione della lego, fai le case, le persone, l'ambiente, gli amici e...tuffati dentro. Buon anno e buona fortuna. Fiedra
  2. Fiedra

    sopravvivere

    ciao sono Fiedra, scusa ma non avevo capito proprio niente. E' vero sei proprio in un casino, ma ti ci sei voluta infilare tu, e solo tu puoi tirarti fuori. Che non ci sia soluzione non e' per niente vero, visto che vuoi parlare smetti di scrivegli lettere,ma affrontalo con calma e risolvete in qualche modo la cosa, visto che riguarda entrambi e non solo te. Non c'è bisogno che ti ricordi che hai solo questa vita e il tempo vola, cerca quindi di rendere questa vita la più serena possibile, attenta il termine serena e' voluto, perchè la felicità sono attimi, secondi che passano velocemente.. Si nasce, si muore e in mezzo si vive, non sappiamo quanto tempo abbiamo a disposizione, il mio consiglio e' quello di sforzarvi a trovare una soluzione qualunque, non sta a me dirvi quale, ma assolutamente trovatela. buona fortuna
  3. Fiedra

    sopravvivere

    ciao sono Fiedra, scusa ma non avevo capito proprio niente. E' vero sei proprio in un casino, ma ti ci sei voluta infilare tu, e solo tu puoi tirarti fuori. Che non ci sia soluzione non e' per niente vero, visto che vuoi parlare smetti di scrivegli lettere,ma affrontalo con calma e risolvete in qualche modo la cosa, visto che riguarda entrambi e non solo te. Non c'è bisogno che ti ricordi che hai solo questa vita e il tempo vola, cerca quindi di rendere questa vita la più serena possibile, attenta il termine serena e' voluto, perchè la felicità sono attimi, secondi che passano velocemente.. Si nasce, si muore e in mezzo si vive, non sappiamo quanto tempo abbiamo a disposizione, il mio consiglio e' quello di sforzarvi a trovare una soluzione qualunque, non sta a me dirvi quale, ma assolutamente trovatela. buona fortuna
  4. Fiedra

    sopravvivere

    CARA SANYA, E' VERO CI SONO TANTE DONNE NELLE TUE CONDIZIONI, ALMENO PER QUESTO, ANCHE SE NON RISOLVE E NON CONSOLA, SAPPI CHE NON SEI SOLA. QUANDO DICI "NON DICO DI NON AMARE" E' RIFERITO AL FATTO CHE NONOSTANTE TUTTO TI SENTI AMATA? OPPURE CHE TU AMI NONOSTANTE TUTTO?, IN OGNI CASO TI SENTI AMATA VERAMENTE DA QUEST'UOMO E TU LO RICAMBI? PERCHE' IL PUNTO CRUCIALE E' PROPRIO QUESTO. TI SPIEGO: LE RELAZIONI HANNO POSSIBILITA' DI ESSERE RISOLTE SE DA PARTE DI TUTTI E DUE C'E' UN AMORE PROFONDO, FORSE DATO IN MANIERA SBAGLIATA, O PERCEPITO IN MANIERA SBAGLIATA, ALLORA SI PUO' LAVORARE PER SALVARE UN RAPPORTO PARLANDO MOLTO DEL PROBLEMA E CI SI IMPEGNA DA TUTTE E DUE LE PARTI PER FARLO FUNZIONARE. MA QUESTO AMORE DEVE ESSERE MOLTO GRANDE E RECIPROCO, ALTRIMENTI SI PERDE TEMPO E SALUTE PSICHICA, FINIRA' CON UNA SEPARAZIONE GIUDIZIALE DOVE PER PRIMI SARANNO I FIGLI A FARNE LE SPESE MAGGIORI, POI TU USCIRAI DI TESTA, E LUI PER RIPICCA TI FARA' MILLE DISPETTI....LA VOSTRA VITA E QUELLA DEI VOSTRI FIGLI SARA' ROVINATA. LA PREVISIONE DI QUESTA CATASTROFE E' POSSIBILISSIMA, QUINDI IL MIO CONSIGLIO E' CHE DOVETE "INSIEME" GUARDARE DENTRO VOI STESSI, FERMARVI A RIFLETTERE, ANCHE SE HAI MILLE ALTRE COSE DA FARE, QUESTA E' LA PIU' IMPORTANTE E DEVE AVERE LA PRIORITA' SU TUTTO IL RESTO, IN QUANTO IL TUO E IL SUO MALESSERE, IL DISAGIO CHE SICURAMENTE VIVONO ORA I VOSTRI FIGLI E TUTTO CIò CHE VI CIRCONDA, DIPENDE ESCLUSIVAMENTE DALLO STATO D'ANIMO CHE ORA ARIEGGIA MINACCIOSO SU TUTTI VOI. lA TRADA GIUSTA E MENO DOLOROSA C'è, ESISTE, BASTA VEDERE IL BICCHIERE MEZZO PIENO. SE RIFLETTENDO UNO DI VOI DOVESSE CAPIRE CHE L'AMORE E' FINITO NON DEVE AVERE PAURA DI DIRLO ALL'ALTRO/A. USANDO LE PAROLE CHE FERISCONO DI MENO, E RASSICURANDO L'ALTRO CHE DOPO UN MATRIMONIO, LA NASCITA DEI FIGLI, LA CONVIVENZA DI TANTO TEMPO, NON E' STATO UN FALLIMENTO, MA UN PERIODO DI AMORE PROFONDO CHE HA DATO I SUOI FRUTTI MIGLIORI (I VOSTRI FIGLI) E CHE FIGLI E GENITORI LO RIMARRANNO PER SEMPRE MA IL LORO AMORE SOPRATTUTTO RIMARRA' PER SEMPRE, SE CI PENSI E' L'UNICO AMORE CHE E' VERAMENTE PER SEMPRE. fINISCONO LE AMICIZIE , I RAPPORTI TRA FRATELLI, MA L'AMORE PER I NOSTRI FIGLI NON AVRA' FINE (A MENO CHE NON SEI UN GENITORE PAZZO, MA PER FORTUNA E' L'ECCEZIONE CHE CONFERMA LA REGOLA). L'AMORE TRA I GENITORI, INVECE, E' SEMPRE A RISCHIO DELLA PAROLA FINE, E NESSUNO PUO' FARCI NIENTE. L'AMORE NON E' COME SE AVESSIMO UN INTERRUTORE , LO SCHIACCIAMO E DICIAMO ADESSO DEVO AMARE QUESTA PERSONA, O VICEVERSA ORA NON LA DEVO AMARE PIU'. L'AMORE E' IL SENTIMENTO PIU' GRANDE CHE ABBIAMO E TANTE VOLTE NON VENIAMO RICAMBIATI PER TUTTA LA VITA, O PEGGIO ANCORA IL NOSTRO CUORE ARIDO NON CI PERMETTE DI PROVARE AMORE (QUESTE SONO LE PERSONE PIU' SFORTUNATE), MA TU HAI AMATO E FORSE AMI ANCORA, LUI TI HA AMATO E FORSE TI AMA ANCORA, MA SE COSI' NON FOSSE IO AL TUO POSTO NON VORREI DI FIANCO A ME UNA PERSONA CHE NON MI AMA PIU', NON ME LO MERITEREI, SAREBBE UMILIANTE, ANCHE PERCHè TOLGO A ME LA POSSIBILITA' DI TROVARE UN ALTRO AMORE, E A LUI IL DIRITTO DI POTER AMARE UN'ALTRA LIBERAMENTE. PER FINIRE QUESTA SPECIE DI TRATTATO SULL'AMORE MI SENTO DI CONSIGLIARTI DI AFFRONTARE (QUANDO SIETE SOLI) L'ARGOMENTO E DI CERCARE DI ESSERE SINCERI PRIMA DI TUTTO CON VOI STESSI, DITEVI TUTTO CIO' CHE NON TOLLERATE L'UNO DELL'ALTRA, SENZA URLARE O BISTICCIARE, FATELO COL CUORE, LA SOLUZIONE VERR' DA SE' SE VOI RIUSCIRETE A PARLARE IN QUESTO MODO. TI ASSICURO CHE PROVARCI NON VI COSTA NIENTE, MA VI FARAà ACPIRE TANTE COSE. TI AUGURO BUONE FESTE E CHE L'ANNO NUOVO TI PORTI TANTA SERENITAà A TE PER PRIMA, AI TUOI FIGLI E A LUI. FIEDRA
  5. Fiedra

    Ha problemi mentali o cosa?

    Ciao sono Fiedra, a questo punto, dopo il tuo ultimo sfogo provo a darti un consiglio: non so quanti anni hai, ma se hai superato la maggiore età cerca a tutti i costi un lavoro e vai via di casa, anche contro il parere di tuo padre o di tua madre. Pensa alla tua vita, e più lontano andrai, anche cambiando totalmente città o nazione, creati una nuova vita, la tua. Vedrai che col tempo tuo padre cambierà e capir à che tu sei un essere diverso da lui, con un cervello diverso da lui e che sei grande, matura e pretendi rispetto. Solo chi ha rispetto degli altri e di se stesso può pretendere dagli altri. Tu non sei di sua proprietà e non lo sarai mai di nessuno se non di te stessa. Se stai studiando all'Università trasferisciti in un'altra città, fatti il culo lavorando la notte come cameriera e finisci gli studi. Come dice uno dei miei scrittori preferiti "prendi un pennello colora il paradiso ed entraci dentro. Se vuoi puoi disegnare l'inferno ed entrarci, dipende tutto da te. Tu sei l'artefice della tua vita, sta a te rischiare, sbagliare, scegliere il percorso della tua vita. L'importante e' che, comunque ti vadano le cose, tu non debba mai dare la colpa alla società, al destino crudele, alle persone cattive e tanto meno a Dio" Ti consiglio un bellissimo libro di questo autore che dovresti tenere sul comodino come una bibbia. Lo leggerai nei momenti di crisi e ti aiuterà molto, lo leggerai nei momenti felici e ti aiuterà a godere di più di quel magico momento, e ancora lo leggerai sfogliandolo a caso ogni volta che avrai un po' di tempo. A me ha aiutato molto, ora il bicchiere e' sempre mezzo pieno e riesco a trovare il positivo anche nelle tragedie. Il libro si intitola "VIVERE, AMARE, CAPIRSI" DI LEO BUSCAGLIA. L'ho regalato a tutte le mie amiche, a mia figlia e alle mie nipoti, su quasi tutte ha avuto un impatto positivo. Buona fortuna con tutto il cuore. Fiedra
  6. tema molto diffuso per gli uomini, cosi' nascosto che sembra non esistere. Non so da quanto tempo sei sposato e quanti anni hai e se hai dei figli. Io ho 48 anni e sono una donna sposata felicemente da ben 24 anni, una figlia di 22 che e' il mio miracolo. Ma veniamo al tuo problema, potrei consigliarti di entrare in terapia, naturalmente con persone specializzate in questa dipendenza, perchè devi prima di tutto convincerti che è una droga, come il gioco d'azzardo o l'alcolismo. Non parlare di amore, l'amore e' un sentimento talmente profondo e complicato che prima di dire ti amo bisogna pensarci bene. Il termine "voler bene" e quindi amare, letteralmente vuol dire "io voglio il tuo bene, voglio che tu stia bene sotto tutti i punti di vista, perche il sapere che io ti faccio stare bene di conseguenza fa bene a me". Non confondere la passione, il sesso con l'amore. L'amore è tanto tanto di piu', è complicità, è ridere insieme anche delle piccole stronzate che dall'esterno qualcuno potrebbe giudicarvi deficienti. E ancora, l'amore è condivisione nel bene e nel male, è appoggio psicologico, ti dà una forza interiore enorme ed una sicurezza in te stesso ancora maggiore. L'amore e', (per la mia esperienza) dopo 24 anni di matrimonio e 30 anni che stai insieme ad una persona, pensare che se deve partire per lavoro io, da sola nel mio letto sto male, mi manca il suo abbraccio, il calore del suo corpo, il suo russare, il suo disordine, il suo odore, insomma dormo male tutta la notte. Non penso mai che lui possa mettermi le corna, non mi interessa se dovesse farlo solo per sesso, io so che lui e' mio, il suo cuore è mio, la sua anima e' mia, la sua testa è mia, e nessuna scopata me ne priverebbe. Comunque sia io gli ho sempre detto, e spesso lo ripeto, che se fosse gia' successo o se dovesse succedere non voglio saperlo, a meno che lui non sia convinto di essersi innamorato veramente di un'altra. Non credo che farei scenate o colpi di testa e tanto meno lo cornificherei per vendetta oppure cominciassi ad odiarlo, sai perchè? Io al mio fianco voglio, pretendo, esigo, una persona che mi ama di un amore enorme che mi dia ciò che spiegavo prima, insomma che mi dia amore, ma amore vero. Non sopporterei che lui stesse con me perchè gli faccio pena, perchè non vuol farmi soffrire, perche' abbiamo una filgia in comune e tante altre motivazioni, vorrei assolutamente sincerità. E' vero penso di essere stata molto fortunata perche' lui e' speciale, ma è pur sempre un uomo, e l'uomo per il sesso e' molto debole, ci casca subito. Credo che che la differenza tra uomo e donna e' psicologica e fisiologica, siamo diversi, per questo abbiamo attrazione l'uno per l'altra e viceversa. Scusa sono una persona che si dilunga molto negli argomenti perche' sono viscerale nelle manifestazioni dei miei sentimenti, tanto che vengo spesso giudicata "pesante" perchè cerco sempre di farmi capire molto bene, tanto che qualcuno si rompe le palle xchè non so sintetizzare. Mi auguro che tutto ciò che ho detto ti faccia riflettere sull'amore, sul sesso e sulla passione, non confonderle. Prima di mollare tua moglie pensa, pensaci bene. Ho votato a favore del divorzio e sono sonvinta che sia una legge giusta, ma ho visto troppi matrimoni distrutti, con persone pentite di averlo fatto e che sono terribilmente sole. Ti auguro che tu possa trovare una soluzione al piu' presto, e che qualsiasi strada decidessi di prendere sia quella che ti renderà felice. Tanti auguri di cuore. Fiedra
  7. Fiedra

    Ha problemi mentali o cosa?

    ciao sono fiedra, o avuto tanti problemi con mio padre, non so che eta' tu abbia, io ho 48 anni e ti posso assicurare che solo in questi ultimi due anni ho capoto ed accettato mio padre, ho terrore che muoia e mi sono accorta di quanto io sia importante per lui, ora che da roccia e' diventato un granello di polvere, cosi' fragile e indifeso che mi spezza il cuore. il bene che provo per lui e la diendenza che ha nei miei confronti e' infinita. augurati solo che viva il piu' a lungopossibile, cosi' com'e' rompiscatole, ingrato, egoista, perche' solo dopo, quando ti verra' a mancare capirai quanto valeva. Il mio rapporto con lui e' notevolmente cambiato ed io sto conoscendo mio padre solo ora che e' anziano e non deve piu' dimostrarmi di essere perfetto, il modello da seguire. Ormai riconosce gli errori che ha fatto e mi cheide mille volte scusa, ma noi figli pensiamo che i genitori siano perfetti, gli esempi da seguire. Poi ad una certa eta' ci rendiamo conto che cosi' perfetti nono sono, ridimensioniamo il loro carattere e...grande delusione ci accorgiamo ahe anche loro sono umani, sbagliano e continuano a sbagliare. Quando poidiventiamo a nostra volta genitori ci ripromettiamo di non fare quello che hanno fatto a noi i nostri genitori. Cosi' facendo facciamo altri errori che loro ci rinfacceranno, e via dicendo. Posso assicurarti che i genitori sono esseri umani che saglianocontinuamente, esattamente come noi, non lo fanno consapevoli di sbagliare, come noi non lo faremo con i nostri figli, ma ti posso assicurare che non esistono genitori perfetti. Avevo l'illusione di poter dare a mia figlia tutto cio' che non avevo avuto io...mi sono sbagliata, ho fatto tanti errori con lei , ora ha22 anni ed io le ho chiesto scusa per la mamma perfetta a cui lei aveva diritto e invece non ha avuto. E' vero la storia si ripete sempre di generazione in generazione, l'importante e' riuscirea parlare contuo padre a cuore aperto. forse non succedera' oggi e neamnche domani, ma provaci, a me e' andata bene, mio padre puo' morire sereno sapendo che una delle sue figlie lo ha capito e perdonato e di conseguenza lui ha capito e perdonato me. Ti auguro tanta serenita', Fiedra
  8. cara penny non so quanti anni tu abbia, io ho 48 anni e sono sempre stata un'ottimista, ho sempre ceracato di vedere il beicchiere mezzo pieno eti posso assicurare che andava sempre bene. non posso lamentarmi di come e' andata la mia vita, rifarei tutto, ma gli eventi ti travolgono anche quando cerchi di evitarli, genitori malati ed egoisti, sensi di colpa che non finiscono mai, la tua vita che speravi con la crescita di tua figlia,22 enne, con lavoro a roma, io abito a Cagliari, di aver trovato del tempo da dedicare a te e atuo marito, i viaggi, il cinema, gli amici. Invece, niente si ammalano i genitori, e infine ti ammali tu, di una malattia che in pochi conoscono, della quale non c'e' ricerca se non privata, sindrome fibromialgica. ecco in breve la mia storia. un bacio Fiedra
  9. si parliamone pure ma la mia storia e' tanto contora e lunga che penso ti annoieresti. l'ultima ciliegina sulla torta e' una malattia che mi viene diagnosticata dopo 7 anni di dolori: la sindrome fibromialgica (tre giorni per imparare questa parola). Il punto e' che ho tanti amici e amiche, tanta gente intorno a me che dice la sua.ogni volta che racconto di questa malattia. Subito dopo non frega piu' niente a nessuno. Nessuno o quasi mi chiede come sto, cosa ho deciso di fare o mi da' consigli sul da farsi. E' una malattia non rara, ma riconosciuta come tale solo da una parte di medici. un'altra parte di medici la diagnosticano come psicosomatica, un'altra parte ancora curano i disturbi (tantissimi) come non fossere collegati l'uno con l'altro, quindi sono 7 anni che ingoio medicine e soprattutto antidolorifici come fossero noccioline. Spiegarti cos'e' mi e' difficile e lunghissimo, io non ho paura di essere malata, vorrei solo sapere che malattia ho. Comunque il mio problema non e' la salute, non mi fa paura soffrire o morire, e' che da circa 10 anni mia madre ha l'alzheimer, mio padre e' in sedia a rotelle. aBITANO DUE PIANI SOTTO DI ME, PER FORTUNA, E SONO ASSISTITI DA UNA BADANTE. Mio padre vuole solo me, in ogni momento della giornata e quando sto male e non posso alzarmi dal letto lui si mette a piangere. Allora io mi sento in colpa e mi trascino a casa sua. Sono Sposata con un uomo meraviglioso che mi aiuta in tutti i sensi ed ho una figlia che vive a Roma, io abito a Cagliari. Mia figlia mi manca da morire e il suo lavoro non le permette di venire da me, mio padre non mi permette di andare da lei. la mia malattia non mi permette invece di combattere come facevo un tempo. Con mio marito abbiamo sempre amato i viaggi e siamo stati in tanti posti, ora ho il terrore di spostarmi perche' mio padre ha tante patologie e puo' andarsene da un momento all'altro. Ecco per oggi ti annoiata abbastanza cara sanya, ti abbraccio Fiedra
  10. aiutatemi ad entrare in sintonia con questo forum, ne ho bisogno, io scrivo, mando in redazione e non ho amici su questo sito, insomma qualcuno puo' venirmi incontro? HO DACCERO BISOGNO DI AIUTO, DI QUALCUNO CHE MI DIA LA VOLONTA' E IL MOTIVO PER ANDARE AVANTI, VI RINGRAZIO FIEDRA
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.