Vai al contenuto

disperata

Membri
  • Numero di messaggi

    1
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda disperata

  • Rango
    Nuovo utente
  1. disperata

    FIDANZATO GAY ?

    ciao a tutti. Sono nuova del forum, mi sono iscritta per raccontarvi quello che mi sta accadendo. Non posso parlare con nessuno e ho bisogno di leggere i vostri pareri perchè sono nella sua più assoluta confusione. Sono fidanzata da diversi anni con un ragazzo sordomuto.Ci amiamo molto e la nostra relazione è stata sempre stabile e serena. Una complicità unica, mai avuta con nessun altro uomo. Ieri sera mi ha fatto una confessione che mi ha gelato il sangue: Per 12 anni ha avuto rapporti omosessuali con suo cugino (udente). Hanno iniziato questi giochi proibiti all'età di 13 anni e li hanno proseguiti fino ai 25 anni. Rapporti occasionali, non programmati. Rapporti completi, ma nessun bacio in bocca, che implica "amore". Il mio ragazzo mi ha detto che non prova attrazione per gli uomini, nè ora nè prima. Era un gioco tra ragazzini che poi è andato avanti chiudendoli in un circolo vizioso. Il mio ragazzo è sordomuto dalla nascita, i genitori hanno divorziato quando lui era ancora bambino. Il padre ha sempre avuto tante amanti e alla fine si è risposato con una di questa, di 20 anni più giovane, con la quale ha avuto altri 4 figli. Continua ad avere rapporti con altre donne, ormai ha figli sparsi ovunque. Mia suocera invece è una brava donna, ma di poca cultura. Ritrovatasi sola con 2 figli, si è riboccata poco le maniche. Ha lavorato saltuariamente, preteso soldi dall'ex marito... Una situazione familiare instabile,insomma. Il mio ragazzo aveva solo amici udenti ma non era perfettamente integrato nel gruppo. Lo prendevano in giro, gli raccontavano poco delle avventure con le donne. Lui sapeva poco e niente dei rapporti tra uomini e donne e l'immagine del padre era un esempio negativo. Lui era solo, e il cugino lo istigava ad avere rapporti gay.... Poi il cugino si è fidanzato con una donna e questi incontri occasionali si sono ripetuti. Quando però il cugino si sposa, il mio ragazzo, nonostante le insistenze, dice basta. Non è più un gioco. Vuole anche lui una donna, una famiglia. Dice che quello che facevano era solo una cosa sporca,fatta solo per il piacere di evadere. Dopo un pò di tempo il mio ragazzo conosce per caso alcuni gay e non accetta di frequentarli: ribadisce che gli piacciono le donne. Poi incontra me, la prima donna con cui ha avuto rapporti intimi ( prima ha avuto diverse relaszioni limitate ai baci ). Dice che mi ama, mi assicura che gli uomini non gli piacciono. Me l'ha detto perchè non vuole avere segreti, perchè si sente sporco e io ho il diritto di sapere. A me la scelta se proseguire o meno la nostra relazione. Ho paura che in futuro possa frequentare uomini. Una voce dentro di me mi dice che il passato non conta, che quegli orientamenti erano causati dalla particolare condizione familiare e fisica ( la sordità e l'isolamento). Adesso è grande ( ha 31 anni ). E' maturato,ha trovato la sua strada. Però ho paura per il futuro. Premetto che nell'intimità mi ha fatto sempre sentire desiderata e mai e poi mai avrei immaginato un simile passato. Voi che siete esperti... cosa ne pensate? Cosa devo fare? Qual'è la decisione migliore per entrambi? Vi prego, aiutatemi. Un'esperienza, un modo
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.