Vai al contenuto

Pubblicità

alba_di_un_nuovo_giorno

Membri
  • Numero contenuti

    15
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su alba_di_un_nuovo_giorno

  • Rank
    Nuovo utente

Contact Methods

  • AIM
    -------------
  • MSN
    ------------
  • ICQ
    0
  • Yahoo
    ---------

Profile Information

  • Location
    ------
  • Interests
    ------------
  1. David Ti ringrazio per il brano che hai inviato al forum, è molto interessante! Ciao
  2. Anch'io..... prima di studiarlo in psicologia fisiologica pensavo come Freud che i sogni fossero la starda maerstra verso l'inconscio. Cmq ti avviso che molti psicologi ancora ci credono.....io invece credo solo se ho prove scintifiche concrete. Per questo dico che l'interpretazione dei sogni deve essere fatta con le pinze! Poi ognuno è libero di fare cosa crede! Ciao
  3. Non lo so perchè queste cose non ti si sono dette all'apertura del post, forse magari l post non è stato letto da chi lo sapeva...cmq noi lo abbiam ostudiato sia in psicologia fisiologica che in psicofisiologia clinica....e ti do pure il titolo de libro: Pinel "psicobiologia"Il Mulino. C'è un capitolo tutto dedicato alla fisiologia del sonno! Ciao! Puoi chiederlo pure al tuo medico di famiglia se non mi credi!O a chiunque abbia studiato medicina o psicologia!
  4. Dal punto doi vista biologico i sogni non sono altro che delle scariche eletriche che i neuroni inviano causalemnte al cervello. In pratica..il trocno dell'encefalo,in fase REM(o sonno paradosso=paradosso perchè in questa fase del sonno, avviene una situazioni di attivazione :muscolare , oculare, cardiaca, repsiratoria , neuronale, nettamente superiori, non uguali ma addirittua superiori;ai valori di quando siamo svegli...calcola che persino pressioe arteriosa e temperatura corporea aumentano in quesat fase del sonno)dunque...durante quest'attivazione neurofisiologica.....il tronco dell'encefalo invia dei segnali elettrici alla corteccia cerbrale.questi segnali colpiscono casualmente tutte le aree del cervello(auditive, tattili, visive...)e....la corteccia.....cerca di dare un senso ed un significato a tali scariche casuali(sogni). Dunque ...io direi che....interperpretare i sogni,sia un po' da oroscopo.Essendo essi delle scariche elettriche che colpiscono la corteccia casualmentre. Forse ti sarai fatta condizionare dall'interpretazione dei sogni del buon Freud ma....all'epoca non esisteano le conoscenze scientifiche di oggi ne:elettrocardiogrammi, elettroencefalogrammi,elettrooculogrammi,elettromiogrammi....per studiare sonno e sogni....oggi la scienza ah fatto molti progressi da allora!
  5. In effetti non ci avevo pensato(al fratello maggiore come potenziale omicida)e ora che ci penso potrebbe essere, non avevo letto quest'articolo sai?Si in effetti potrebbe essere....perchè agli interrogatori il fratello afferma di non aver sentito ninte e .....o sarebbe stata la madre o un estraneo...qualcosa dovrebe avere sentino no?a meno che non sia stato lui...in effetti potrebbe essere..ma chissà !Solo loro sanno la verità!
  6. Si certo in fluiscono molto anche l'educazione ricevuta e le esperienze!Tutto influisce con il modo di pensare di una persona!
  7. Sono perfettamente daccordo con te.....ma..questo e te lo sappiamo perchè abbiamo studiato psicologia.....per la società questo è ancora impensabile...ci sono ancoira troppi pregiudici nei loro confronti......fose....in futuro questo diventerà normale come lo sono molte altre cose che in passato venivano considerate riprovevoli.....ma ancora per il tipo di società in cui viviamo è presto. Cmq a scuola queste cose dovrebbero indsegnarle.Forse la scuole italiana..soffermandosi sugli inseganmenti teorici ci dimentica che quegli studenti saranno gli adulti del domani e non si cura di inseganre le cose veramente importanti. Credo che nelle scuole oltre alla teoria so dovrebbe inseganre ad essere + rispettosi per l'essere umano e per le scelte di vita altrui.ma l'Italia in questo è in deficit direi!Peccato che algi inseganti delle elemetari non si insegni a "insegnare"(scusate la ripetizione)ai bimbi ad avere rispetto dell'altro come essere umano. Spesso si ricordano solo di rimproverare gli stuudenti perchè non studiano abbastanza...certo per come è strutturata la scuola italian in effetti è npiosa perchè troppo noizionistica....logico che non studino ma ancora + illogico che non si curino di attuare una materia che insegni queste cose nella scuola dell'obbligo!
  8. In base a quello che ho studiato in psicologia non è affatto vero che i bambini di genitori omosessuali debbano crescere con problemi psicologici o di identità sessuale...per diversi fattori: 1)anche se i genitori sono omosessuali.....il bambino non deve per forza identificarsi con uno di loro,ci sono:nonni, zii,inseganti....ci sono una miriade di figure importanti per il bambino e con le quali potrebbe identificarsi;2)il fatto che in teoria(ma nn nella realtà)i genitori omosessuali siano un "fattore di rischio" possono esserci altri "fattori di crescita! al'esterno.Ripeto,l'identificazione con la figura femminile non deve avvenie per forza all'interno del ristretto nucleo familiare.....l'importante che ci siano figure femminili importanti per il bimbo,Poi 3)anche essendo omosessuali .....se sanno accudire adeguatamente il figlio.....stai certo che problemi psicologici non se ne hanno. Invece in probleme vero è:l'etichettamento e prese in giro da parte dei compagni. per questo dico che non sono daccordo con questo tipo di adozione...ma ripeto...sono per una questione di pregiudizio da parte di cmpagni e amici......in realtà.....un bambino può stare benissimo ocn genitori omoessuali e malissimo con genitori eterosessuali....immagina genitori eterosessuali:trascuranti,assenti,alcolisti,violenti,abusanti,maltrattanti e immagnina invece un bambino con genitori amorevoli ma omosessuali......creo che si stia meglio con questi genitori piuttosto che con un padre che ti violente e la madre che fa finta di non vedere no?il problre resta invece la società che considera questa persone immorali, forse per la religione lo saranno pure, ma ti assicuro che in realtà l'omosessualità per loro è una scelta di vita come lo è ad esempio il fatto di restare single per la carriere o il matrimonio, come lo è: il marimonio vs la convivenza. Non associare l'omoisessualità con l'aids o la droga.....perchè un omosessuale non è drogato o mamalto di aids solo perchè è omosessuale. vediche.....se 2 omoessuali si volgiono bene,,,,,,sanno benissimo essere fedeli l'un l'altro meglio di molte coppie eterosessuali.....velati da una falsa si moralità all'esterno e saturi di fango all'interno. Il problema è solo l'etichettamento sociale, le prese in giro a scuola. Se i bambini di omosessuale hanno problemi psicologici è solo perchè la società li scarta e li lascia senz'amici costringendoli alla solitudine. e' la società che è troppo rigida su queste cose(probabilmente perchè influenzata dalla religione),è la società che fa sentire soli a questi bambini,non i genitori!Pensaci e rifletti...se un giorni svegliandoci ti rendessi conto che ti piacciono persone del tuo stesso sesso ti schiferesti?forse si,ma non perchè tu sia una persone cattiva o necessariamente immorale,ma perchè la socità ti fa credere questo. Io sono eterosessuale ma......ognuno è libero di fare le proprie scelta...certo essendo etero mi farebbe senso pensare di poter stare con una donna come me....come a loro però farebbe senso il contrario!
  9. Qui non stiamo giudicando stiamo facnedo delle tipotesi. Certo è strano che in 15minuti di tempo si entrato qualcuno e sia uscito senza farsene accogere...così veloce? è supermen l'assassino?Cmq.....dicci tu come si potrebbe prevenire!
  10. Secondo me il loro modello di vita è perdente perchè con el guerre non si rivolve niente...anzi.Ma....anche il nosto è perdente perchè la società occidentale moderna ci costringe ad essere sempre + veloci ed è sempre + caotica!Ci vorrebbe un punto di mezzo!Ma mancando questo....preferisco la nostra società!
  11. Si è vero hai ragione......indipendentemente dalla diagnosi sarebbe bene proteggere quei poveri bambini!
  12. Si ...hai perfettamente ragione..concordo in pieno con la tua opinione......io in relatà avevo optato fra: sindrome di munchausen ( cosa che mi sembra improvabile....altrimenti prima lo avrebbe danneggiato con farmaci o simili) o disturbo dissociativo d'identità.....le perizie psichiatriche dicon oche è "sana",mah......avrei i miei forti dubbi...io da persona sana non ucciderei mai mio figlio......e....mi stranizzo come molti oggi, ancora la difendano e credano in lei. Poi, indipendentemente dalla sua colpevolezza, non mi sognerei mai di mettere al mondo un figlio per " sostituire" quello morto, mica si parla di giocattoli?Un bimbo ha il diritto di esere felice non di essere il fanatasma di uno morto......e poi......non è da sensati mettere al mondo un figlio in un periodo di stress psicologico così forte ( mi riferisco ai processi) e.....rischiando pure di andare in prigione senza poterlo allevare.
  13. Innocente o colpevole?Che ne pensate?capace di intendere e di volere o no?....voi che dite?
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.