Vai al contenuto

Pubblicità

s@r@

Membri
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su s@r@

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Ciao a tutti, ultimamente sto affrontando un periodo di stress al lavoro e ora inizio a risentirne. Da un paio di settimane, infatti mi sveglio col groppo in gole e devo subito scappare in bagno a vomitare, infatti non riesco nemmeno a fare colazione perchè non mi va proprio giù. Io sono sicura che dipende dal lavoro, sono anche scoppiata in lacrime davanti al capo e lui mi ha detto che non c'è niente di cui preoccuparsi se sbaglio, ma ora mi sento anche male perchè non avrei mai voluto che lui mi vedesse così, non vorrei che pensasse che sono una piagnona. Gli ho fatto credere che è stato un piccolo sfogo perchè non sopporto fare degli errori (cosa che comunque è vera) ma non gli ho raccontato che è proprio il periodo ad essere brutto. Cmq da stasera inizio la cura che mi ha prescritto il medico: samyr iniezioni e delle gocce per calmarmi. Spero funzionino perchè è proprio brutto lavorare cosìe perchè non sopporto di vedere chi mi vuole bene che soffre per me. Qualcuno ha qualche consiglio da darmi???? Grazie e ciao! :)
  2. Sono sparita per un pò ma il lavoro non mi ha proprio dato tregua ultimamente al punto che negli ultimi giorni il mio problema si è accentuato: al risveglio mi sento come un magone allo stomaco e non faccio neanche in tempo a fare la colazione che vomito...credo sia una sorta di "ansia mattutina" che poi durante il corso della giornata si affievolisce lasciandomi però il terrore di cosa potrà succedere il mattino seguente. Se qualcuno ha qualche consiglio è bena accetto, grazie!
  3. Ciao Etienne, grazie per la tua risposta, sapere di non essere l'unica mi fa sentire già più "normale"! E' tutto vero quello che dici, io spesso mi dico che dovrei lasciare i pensieri del lavoro al lavoro e non portarli nella vita privata, a volte ci riesco anche, ma certe volte è così difficile! A volte arrivo a non godermi i giorni di vacanza nel terrore che quando tornerò, combinerò qualche casino...lo so che è stupido ma non so cosa farci!
  4. Ciao a tutti, mi sono resa conto di non riuscire a dare alle cose il giusto peso. Sono sempre stata una persona piuttosto permalosa e che prende le cose di petto, ma quando si tratta di lavoro supero davvero ogni limite: bastano un piccolo screzio o un piccolo errore a rovinarmi la giornata. Se il mio capo se la prende un pò con me subito mi sento negata per questo lavoro, se mi affida più responsabilità iniziano le ansie e le notti insonni. Insomma, non riesco più a vivere serenamente le mie giornate levorative!! E pensare che il mio lavoro mi piace, mi piace davvero! Purtroppo sono una persona tanto insicura e quindi basta un niente per farmi dubitare delle mie capacità. Spero che qualcuno di voi abbia qualche consiglio da darmi, grazie!! Sara
  5. Ciao Tissan, ti ringrazio per avermi riportato la tua esperienza e credo proprio che sia quello che intendevo io, è come se fossi presuntuosa e umile allo stesso tempo. Tu quindi come hai fatto a superare questa cosa? Ciao, un abbraccio.
  6. Ciao, scusa il ritardo ma sono stata molto impegnata col lavoro. Ho pensato a quanto mi hai chiesto e che io ricordi non ci sono state decisioni mie che abbiano portato dolore a qualcuno, a parte le solite cose con fidanzati o amici (ad es. aver lasciato il mio ragazzo dopo 6 lunghi anni è l'unica cosa che mi viene in mente, ma non credo sia importante). Mentre, quando dici se "in relazione con gli altri sento di dover compiacere quante più persone" direi che è esattamente così. So per certo di essere sempre stata una persona molto insicura e con bassa autostima (alle elementari la maestra mi chiamava l'eterna indecisa) e col tempo mi sono trascinata addosso questo "terrore" di sbagliare e l'assurda idea di non potermelo permettere...come se bassa autostima e alta autostima si combattessero perchè non posso osare di credere di aver commesso degli errori, proprio io! E 'assurdo, lo so, ma io funziono così: quando devo fare qualcosa (soprattutto nell'ambito lavorativo) che richiede intelletto e capacità, inizio veramente ad avere paura, paura di non essere all'altezza e di sbagliare tutto...poi, se, una volta terminata questa cosa, mi dovessi accorgere di aver sbagliato, non riuscirei ad accettarlo e nella mia testa cerco di trovare mille scuse e giustificazioni, a volte cerco perfino di convincermi che è colpa di qualcun altro che, magari mi ha distratta! Mi rendo conto che è un atteggiamento infantile ma non riesco a non farlo. Grazie per l'attenzione, spero di essere stata chiara :)
  7. sara ti ho risposto

  8. Io non vorrei avere il primato, ma mi sento come se gli errori che faccio io bastino per poter cambiare l'opinione che si ha su di me, non so se mi spiego... Le mie passioni sono la lettura soprattutto, poi adoro la tecnologia e guardare film e telefilm, soprattutto horror e fantastici o fantasy e soprannaturali :) Ciao!
  9. Me stessa in primis. Poi credo, tutti quelli a cui i miei errori potrebbero nuocere, per gravi o meno che possano essere.
  10. s@r@

    Non posso sbagliare

    Ciao a tutti, mi chiamo Sara e ho 27 anni. Mi sono resa conto da un pò di avere un problema, ossia che quel senso di inadeguatezza che spesso sento dentro, soprattutto nel mondo del lavoro, ha trovato una causa. O almeno, così credo. In breve, mi sono accorta di non poter accettare che io possa sbagliare. Ad esempio, nel mio lavoro, ogni tanto capitano delle distrazioni e, sebbene il mio capo sia molto comprensivo e mi dice di non preoccuparmi, io mi sento malissimo, penso solo a quello e non so pensare alle volte in cui ho fatto un ottimo lavoro, come se quell'episodio potesse cancellare le capacità che magari ho. Potrei capire se avessi un capo str**o che mi rimproverasse ad ogni svista, invece no! Assolutamente!! Una volta avevo un capo così e davo la colpa della mia frustrazione a lui, invece ora mi rendo conto che sono proprio io a non sopportare di commettere errori. Qualcuno sa darmi qualche consiglio? Io provo a dirmi che sbagliare umano e che tutti commettono degli errori, ma i miei sembrano sempre più gravi!!!! Ci sto veramente male quando succede, spero qualcuno abbia un consiglio per me. Grazie mille, Sara.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.