Vai al contenuto

Pubblicità

roby302010

Membri
  • Numero di messaggi

    421
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

5 che ti seguono

Che riguarda roby302010

  • Rango
    Membro
  • Compleanno 27/12/1979

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    Milano
  1. Buona pasqua a tutti. Mercoledì vado dal dottor R., mesi fa gli imponevo le mie linee guida sugli argomenti e modalità della terapia, ora sono più su un atteggiamento propositivo, dunque gli ho proposto di leggere insieme ancora qualche manoscritto mio prima di affrontare temi dolorosi, se gli sta bene meglio altrimenti fa niente, mi adeguerò. Penso che questo sia un ottimo progresso che ho fatto nel giro di pochissimi mesi.
  2. Nel senso che Lei é la persona che ha subìto quei gravi torti e forse attendersi anche solo un abbraccio è per l'appunto un'attesa, cioè una aspettativa. Parlo per sommi capi e da "facilona", non conosco la tua situaz quindi prendimi come un utente di forum ;) Mentre tu sei colei che prova amore e interesse e ciò è molto bello. Non devi avere troppa paura se agisci con questo affetto. So che non è facile...so pure che la paura fa danni a volte ;) Quindi primo "step" è di mantenere la serenità e la calma, qualcosa le trasmetterai in positivo senz'altro. :)) Facci sapere.
  3. Assolutamente lontana da ogni critica o giudizio, figurati: quando dico a qualcuno di non tendere a far lo psi lo dico con affetto perché so che è una tendenza molto umana e molto normale persino. Solo probabilmente lei vorrebbe avvertire anche non solo la tua protezione ma anche e forse maggiormente la tua fiducia che nutri per le sue risorse le sue capacità passate e attuali. Una persona violentata per prima cosa prova vergogna e forse questo non gli e lo puoi togliere (cioè la diffidenza di fondo) ma puoi comunque aiutarla molto attraverso ciò che si contrappone alla vergogna...la stima, la fiducia o ciò che secondo te è giusto. L'amore è sentire l'altro nel profondo, tutto qui.
  4. Su ciò che precisa Camelia sul fatto che l'amore famigliare sia più complesso e "invischiato" e dunque non sempre facile condivido appieno, ma io per esempio non ho nemmeno precisato troppo se fosse amore parentale o se tu eri persino un uomo e lui una lei....non avevo capito bene in verità....questi forse son dettagli ciò che conta è il tuo affetto e il tuo desiderio di aiutare....non è consigliabile sessualizzare o proiettarsi troppo in una situazione già così tanto delicata e pesantemente sessualizzata.Certo poi senz'altro va pure tolta la confusione, indubbio. Ma se fosse tua molta confusione? potrebbe essere, dunque agisci con questa coscienza. Ciao :) A presto ;)
  5. Certo un ricovero coatto fa sempre dispiacere, a volte è una pessima esperienza è vero, ma a volte mi risulta un ottima umile soluzione per staccare lo spinone dalla spina bollente di una quotidianità che ti fa soffrire (per ora non vi ho letto che pochissimo, giusto uno sguardo alle parole di Pat). Ancor meglio sarebbero delle alternative. Vengo seguita dal cps e lasciando perdere quel pazzo del mio psichiatra, ogni cosa non è tutta bianca o nera e lui ha saputo indicarmi un ottimo centro diurno a cui riferirmi e su cui contare. Poi mi sembrano piuttosto comprensivi sul fatto della terapia privata e non me la negano, anzi. Sicuramente non potrò vedere psi privato in eterno ma questo a prescindere dal progetto di autonomia....e questo me lo ricordo quando dopo averlo pensato con intensità preparo la busta coi soldi :( Ragazzi sono distrutta oggi altra seduta pesantina. Stiamo affrontando il passato lui vuole farlo con una modalità che mi ha descritto ma io non c'ho capito un cacchio alla fine. Vuole che esprima il mio lato bambino io l'ho fatto oggi dice che bisogna pensare al passato con la consapevolezza attuale allora io ho parlato di eventi traumi ecc. ma ancora non ci siamo e intanto siamo a maggio e in estate altro periodo di scopertura infinito..... :(( E' proprio un gran fico con dei modi fichi e a non piacergli io mi sento molto poco fica. Dovrei lavorarci bene su questa mia autostima....voi vi chiedete mai se sia possibile sentirsi amabili e desiderabili o comunque anche solo degni anche quando non si riesce a suscitare questi e altri sentimenti o sensazioni? Fino a che punto gli altri ci danno un riscontro oggettivo? La testa se ne frega ma il cuore no, direi proprio. Che suggerite? :(
  6. Una cosa che forse sto capendo è che per amare nel "modo giusto" serve probabilmente sentire di amare molto....è una sensazione l'amore oltre che un sentimento....lontanissimo da interesse personale di qualsiasi forma....ti suggerisco di non aver timore di sbagliare o rimarrai inibita e questo é un errore grosso rispetto le altre sviste ;) Camelia prova inoltre a evitare di fare da psicoterapeuta, anche questo potrebbe essere uno sbaglio, ora io non saprei certo cosa suggerirti in concreto.....riconosco solo con certezza queste cose che ti ho detto. Per aiutare una qualsiasi persona c'è bisogno di un ottimo esempio di umanità e coraggio in teoria. Una persona che ha subito gravi torti di questo tipo generalmente tende a diffidare nella bontà reale delle persone e sente ancora di dover nascondere sè stessa in quanto vittima/carnefice di un torto che non saprai mai capire e questo devi accettarlo se accetti i suoi sentimenti e li rispetti. Torti così non possono essere condivisi appieno, rendertene conto aiuta la persona a capire che non hai presunzione e aiuta te a non accollarti un ruolo o un compito che non ti ha chiesto. Ciao fammi sapere ;)
  7. roby302010

    DIO

    Mio tu stesso dici che la Bibbia è una metafora....dunque non ho compreso molto bene il tuo punto di vista apparentemente rigido ai miei occhi.....
  8. roby302010

    DIO

    Ha ragionissimo Judi, perché imporre agli altri una cosa così intima e personale....forse é sprecato mettere in un forum una così bella esperienza, o forse è bello condividerla pur vero....ma con cautela.... Cos'è un conforto Mirtilla....quando eravamo piccoli in tanti di noi han creduto a Babbo Natale e ne eravamo forse felici...credere in qualcosa...chi riesce più al giorno d'oggi....putroppo esistono anche credenze deliranti fanatiche e distruttive è vero....Più vado avanti nel mio percorso e più tanti concetti sulla realtà mi risultano relativi, non esistono PER ME troppi comparti stagni o dottrine o materie scolastiche o capi da seguire o entità in cui ripararsi esiste solo una Realtà di sentimenti tuoi e miei e di altri e una assai relativa visione presuntuosa che l'umano adulto spesso si dà per farsi una ragione sulle cose dolorose. Ma rimaniamo tutti al fatto che nulla possiamo sapere o immaginare, a meno che, forse, proviamo a collocare un pò di più questo Dio tra noi nel nostro quotidiano e non su una nuvola in Cielo. Comunque volevo solo condividere questo pensiero, ribadisco, è distruttivo imporre a prescindere. Buona giornata a tutti.
  9. Non vorrei cambiare sesso, vorrei che l'altro sesso cambiasse un poco così come le altre donne e che il sesso in sé fosse un dialogo, e non un obbligo o una difesa contro la noia e lo sconforto come troppo spesso. Ammetto però di possedere un alter ego segreto...che ovviamente essendo segreto non mi va di svelare granché..... Vi rigiro la domanda: Perché le donne invidiano spesso l'altro sesso?? Forse non accade nella stessa misura o modalità negli uomini, o forse questo è un altro preconcetto? Gli uomini amano le donne o amano molto sentirsi uomini??? Buona giornata a tutti!
  10. Mi va, eccome. A presto Luna.

  11. Mi fa piacere, sei sparita per un po'... :-)

    Ti scriverò presto se ti va per parlare delle emozioni... baci a te

  12. Tutto bene carissima....grazie...ogni tanto passo anche qui, è un piacere ritrovarti. Sono presa da un pò di cose in questo periodo. Ma vi ho in mente. Baci :*

  13. Buonasera ragazzi. Martedì dallo psi, dovevo portargli un pò di racconti inventati per affrontare il transfert, ma non era nel suo verso più amabile il dottore. Decisamente meglio così, mi spiana la strada. E credo pure che un qualche sentimento di affetto non sia più di tanto necessario, l'importante é che mi aiuti all'interno di un servizio che gli pago. Certo un'affezione la sentirà senza dubbio ma non è una priorità anche se motiverebbe maggiormente certe spinte centrifughe sue e mie verso la guarigione..... Comunque non ha più molto senso aver timore che mi possa deludere o ferire o abbandonare.....L'alternativa esiste e potrebbe anche essere magari un sereno vaffan. Amiche di rete non piegatevi troppo a dei compromessi interiori...io per esempio trapelo paura, ambizione, desiderio, e sono tutte dipendenze interiori di pensiero che ci rendono dipendenti anche agli altri spesso....nulla di male...ma non se vogliamo reggerci con le nostre gambe....e in questo mondo risulta fondamentale...non vuol dire non chiedere umilmente aiuto...ma piuttosto poter sapere di non aver troppa paura delle conseguenze. Legittimarsi, riconoscersi dal profondo e non perché ci spiegano come "funzioniamo" secondo loro. Mi devo ricordare più spesso che non pago uno per starci a sognare sopra con la fantasia. Tutto può accadere da un momento all'altro. La mia legge deve essere: Stare serena, a prescindere da tutto. Credo sia possibile. Io mi vedo un pò più serena..... Perché mi dovrei sentire in colpa a non amarlo più? è questo il buffo di tutta questa situazione che non esprimo mai troppo nemmeno qui. Io non ho più tutte le colpe del mondo finalmente né ogni responsabilità di qualsiasi cosa che non si possa in fondo superare con tranquillità. Forse mi voglio bene. Ciao a tutti buona serata!!
  14. Ciao Roby!Come stai?

×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.