Vai al contenuto

Pubblicità

ANormalGuy

Membri
  • Numero contenuti

    1
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su ANormalGuy

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Salve, questo post è frutto di disperazione e di riflessione, scrivo perché ormai sono sull'orlo del collasso e vorrei un parere esperto; Ma prima vorrei raccontare il mio background: Peso quasi 80 kg e sono alto 178 cm, un buon peso rapportato alla massa muscolare e alla massa grassa che ho, secondo il mio dietologo dovrei perdere qualche chilo, ma giusto 2 o 3. Il mio peso è diventato una ossessione da un paio d'anni a questa parte, prima lo affrontavo con serenità e volontà, facendo sport e mangiando sano...da settembre 2014 le cose sono cambiate. nel mese si agosto ho tirato su 6 kili circa, arrivando passando da 73 a 79, poi 80/81. Ho iniziato ad avvertire un forte senso di abbandono e disperazione, cercando aiuto in un servizio di consulenza psicologica della mia città che non è servito, nonostante io l'abbia seguito per qualche mese. Ho una famiglia perfetta, benestante, i miei genitori mi vogliono bene. Frequento una università prestigiosa, con risultati nella media... ma questo non va bene. Vorrei solo essere magro, essere snello. Essere bello. Tutti mi dicono che sono un bel ragazzo, ma io ne dubito fortemente. Vedo solo difetti...e allora da settembre sono entrato nel vortice della bulimia: crisi nervoce, pianti notturni..dita in gola, purghe e vomito. La psicologa che mi "seguiva" mi è stata poco d'aiuto e, dopo aver cambiato, la nuova è stata anche peggio; allora a maggio sono scappato, ho messo una scusa e ho smesso di andarci, "sto bene" le ho detto, e sono fuggito. Ma i sentimenti non sono cambiati, vado a dormire ogni sera sperando di non svegliarmi il giorno dopo, ho smesso di "eliminare" il cibo ma seguo diete forzate e assurde pur sapendo di sbagliare...ma non riesco a fermarmi; da qualche mese, quando ho fame o quando mangio troppo, prendo un taglierino e mi faccio un segno sulle caviglie, così da dovermi "concentrare" su qualcos altro. Solo qualche amico sa di tutto questo, ma nessuno sembra prendermi sul serio. I miei non lo sanno, non posso deluderli, loro credono che io sia perfetto... Mi sento diviso tra una parte di me che è consapevole che ciò che faccio è stupido e una parte che sa di non poterlo evitare... Scusate se il post è confuso e fumoso, ma ho scritto di getto. Spero solo che si capisca qualcosa e che qualcuno possa consigliami.
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.