Vai al contenuto

Klax

Membri
  • Numero di messaggi

    13
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Klax

  • Rango
    Nuovo utente

Profile Information

  • Gender
    Not Telling
  1. Il fatto che tu stia parlando esclusivamente di "vesti femminili" trascende il naturale complemento di "vesti maschili" applicato alla variante cromosomica xx. Il che la dice lunga... Oltretutto mi pare di aver menzionato proprio una specificità biologica volta prettamente al maschile (nel mio caso) che supporta il tutto, a livello psichico ed ovviamente fisico
  2. Mah, egoista è per primo chi non riconosce la libertà altrui di autodeterminarsi. Non capisco cosa tu intenda per via della disconnessione tra frasi, comunque va detto che sono state biologicamente osservate differenze a livello di sistema limbico e di conformazione cerebrale degli emisferi tra persone con disforia di genere innata (emerge immediatamente dall'infanzia) o meno. Negare le specificità altrui non porta a buona comprensione del prossimo, in particolar modo sapendo che allo stesso modo in cui una persona può essere più o meno talentuosa in una attività, può avere attitudini differ
  3. Si tratta di un normale stimolo umano, che di tanto in tanto si può aver necessità di provare da soli per scoprire meglio il proprio corpo. Non preclude, naturalmente, il suo affetto per te. Sono cose completamente indipendenti
  4. Non ho capito che di che "problema" si stia parlando, scusa...
  5. Discussione improntata su toni talmente intrisi di misoginia e preconcetto da far rabbrividire. Fermo restando che non tutte le donne sono identiche e possono avere attitudini e corporeità differenti (non tutte hanno forme, molte sono per natura molto più virili di molti coetanei e non; così come aver molta più predisposizione alla razionalità e all'atleticità meccanica di quanto non si vorrebbe far credere), trattare gli individui compartimentandoli e dicendo "voi" dovete far questo e "voi altri" quest'altro è indice di un timore atavico verso la libertà. Comprendiamo che siamo tutti esseri
  6. Breaking Bad è una meravigliosa analisi relativamente a cosa si possa essere disposti, nella vita, pur di sentirsi "vivi". E' l'eterno rapporto tra l'hybris e l'individuo, tra la necessità di trovare un proprio spazio perpetuo per afferrare la realtà, spesso travolgendo anche la famiglia, gli affetti, la morale. E' un telefilm che suscita diversi interrogativi, proprio perché così realistico ed ancorato ad una possibilità che, malgrado le diverse sfaccettature, in tanti vivono o vorrebbero vivere: la capacità di prendere la propria vita in mano e dirigerla dove la si desidera, o perlomeno ten
  7. La verità è che se i nostri antichissimi discendenti non avessero procreato nemmeno una volta, nulla dal nostro punto di vista sarebbe esistito, nemmeno il tempo di pensare ad eventuali salvezze, concetto oltretutto distorto dal senso di colpa preconscio
  8. Grazie, Rufuge, leggo subito. E' inevitabile che la psiche sia legata intimamente al corpo, essendone parte integrante, in effetti.
  9. Ho avuto un partner bipolare e devo dire che questo aspetto (che non tendo personalmente ad accomunare alla malattia, piuttosto ad una grande sensibilità interiore) è riuscito a stimolarmi nelle sue sfaccettature e complessità a ricercare il miglior modo di comprendere una persona. Credo infatti che ciò che contribuisca a formare un legame solido sia dato dalla disponibilità di condividere gli aspetti più profondi del proprio io, che nonostante le molteplici forme in cui si manifesta è pur sempre uno. Molti bipolari sanno perfettamente quanto sia complicato afferrarsi in mezzo a questo marasm
  10. Avrà qualche problema transitorio, oppure si è pentito della sua decisione. Prova a parlargliene, meglio che rimanere con i dubbi addosso.
  11. Identificare una persona con i suoi genitali è quantomeno assurdo; la dignità e l'identità partono dal cervello, non dalle gonadi. Che diremmo delle persone con la sindrome di Klinefelter, gli ermafroditi e le varietà della sessualità umana e non? Per quello che concerne me, io acquisto sempre abiti maschili poiché sul petto, ad esempio, a me mancano le tipiche rotondità femminili, posso utilizzare canotte da "uomo" o accessori simili senza problema alcuno
  12. Non comprendo quale sia il problema, onestamente... Se è una donna ad indossare pantaloni, nessuno si formalizza; se avviene il contrario non dovrebbe cambiare alcunché. E' l'erronea percezione dei ruoli di genere della società che impone alla virilità un ruolo "leader", mentre tutto ciò che è legato alla femminilità deve purtroppo essere demonizzato.
  13. Ciao, carissimo, in te non c'è nulla che non vada, semplicemente viviamo (spesso vittimizzandoci in maniera ingiustificata) lo specchio di un mondo in cui palesarsi per quello che si è (ovvero disposti a prendersi carico di un affetto a lungo termine) va a scontrarsi con molteplici esigenze degli altri (con cui ci si può trovare d'accordo o meno). Ho avuto il piacere di conoscere giovani e meno giovani molto sensibili, che lamentano la propria difficoltà nel trovare un punto d'appoggio da cui iniziare un bel cammino insieme; la maggior parte delle volte tale difficoltà è dovuta al fatto che
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.