Vai al contenuto

Pubblicità

viandante989

Membri
  • Numero contenuti

    4
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su viandante989

  • Rank
    Nuovo utente

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Caro Selfharm, sono sempre io, Viandante 989, la tua tristezza mi fa sentire triste. Tranquillo, ricorda che il momento peggiore arriva quando non senti neanche più quella. E fidati io ci sono arrivata. Ti lascio la mia email così che tu possa contattarmi per qualsiasi cosa, ok? Non siamo mai soli, e se vuoi, puoi non esserlo più con me.
  2. viandante989

    non ho amici

    Caro Selfharm, fidati se ti dico che ti capisco benissimo e che sono nella tua stessa situazione. Non ho amici e guardando il tempo che passo in casa (cioè tutto) potrei essere chiamata chiocciola. E fidati, non è solo un periodo. Succede solo che a volte vai avanti e arrivi persino a dimenticarti tutto questo. Così quando poi il "periodo" ricomincia fa ancora più male. La cosa positiva, in cui io credo ciecamente, è che per poterti rialzare devi prima cadere veramente in basso. Sembra brutto ma a me va andare avanti. La mia domanda è: sei caduto veramente in basso?
  3. Cara Elisewin anch'io sono nuova. Io credo che se il tuo compagno è rimasto con te sapendo i tuoi problemi, beh vuol dire che ti ama davvero e che non se ne andrà facilmente. Da quello che ho capito sta cercando di aiutarti più che può e questa è una cosa bellissima. Io non conosco questo disturbo e non posso capirti fino in fondo., ma credo che col tempo le cose andranno meglio e di sicuro te lo auguro. Buona fortuna, sono sicura che non sarai da sola in questa lotta. Non arrenderti mai. Ciao, Viandante
  4. Ciao, per anni anch'io mi sono ritrovata a non fare niente tranne che stare al computer. Non lo facevo perché volevo farlo ma perché era l'unica cosa che potevo fare. Poi però un giorno si ruppe e così fui costretta a non starci più. Fu una tragedia, piansi tanto. Però si sopravvive. Sai perché ci stavo sempre? Perché l'alternativa era pensare a cose che mi avrebbero ferito. Ti ho detto questo perché voglio che tu sappia che sono dalla tua parte. E che vorrei aiutarti. Per la tua ragazza: tu la ami davvero? La ami abbastanza da poter affrontare le tue paure o non ti senti ancora pronto? Di cosa hai paura? Qualunque cosa sia, si può affrontare, solo non lo si può fare da soli. I rapporti sociali servono, lo dice una che passa tutto il giorno chiusa in camera con le cuffie, ma ti assicuro che quando arriva la sera e tutti in casa vanno a letto e tu rimani lì, da sola, è terribile. Sono crollata troppe volte e ne ho davvero paura. Non arrivare a questo punto. Un consiglio che ti posso dare è : parla con qualcuno di cui ti fidi, soprattutto con la tua ragazza. Merita di sapere chi è l'uomo con cui vuole sposarsi. Per quanto riguarda la tua carriera, non sempre le cose vanno come vogliamo e questo lo sai già. Io ho imparato ad apprezzare molte cose che ritenevo banali e insignificanti grazie ad un poeta: Walt Whitman. Ti consiglio di leggere qualcosa e spero che ti faccia bene. Spero di essere stata d'aiuto e se hai bisogno di qualsiasi contattami ok? Ti auguro tutto il meglio e che i tuoi problemi si risolvano. Ciao
×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.