Vai al contenuto

Luca11

Membri
  • Numero di messaggi

    3
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Luca11

  • Rango
    Nuovo utente

Ospiti recenti del profilo

128 lo hanno visualizzato
  1. Penso che sia più che altro il fatto di temere un giudizio nei miei confronti , grazie mille comunque:)
  2. Sono un ragazzo di 18 anni Ho da sempre avuto il problema di non sapermi esprimere forse per la paura di dire in certi contesti quello che penso , di solito mi tengo sempre tutto dentro per evitare di essere giudicato , persino a mia madre non dico nulla, il fatto strano é capitato qualche giorno fa , inaspettatamente conversavo in modo preciso e veloce pure con persone che di solito temo che mi giudichino , il problema é che sono tornato tale e quale a prima con il passare dei giorni senza capire il motivo , la cosa insolita é che in quei giorni oltre a conversare in modo perfetto ho iniziato a utilizzare parole che di solito non uso perché solitamente non faccio nemmeno in tempo a tirarle fuori e a volte uso le solite frasi , quello che non riesco a capire é che molte volte so di formulare male le frasi nel modo sbagliato proprio come forma, altre volte le frasi che formo sono perfette ma non riesco ad arrivare a una parola che aiuterebbe per finire la frase , ma non so spiegarmi perché durante quei 3 4 giorni tutto sembrava filare liscio come se non avessi mai avuto questo problema , ma si é ripresentato , non capisco é come se il mio cervello si fosse velocizzato o avesse ottenuto un miglioramento istantaneo durante quei giorni, questo in parte mi da speranza perché so che se in quei giorni sono riuscito a conversare e a formulare frasi nell’immediato posso farlo ancora , quel che mi fa strano però, e che persino scrivendo qua in questo momento o dovuto rileggere molte volte per riprendere il filo del discorso quasi come se mi fossi scordato completamente di cosa volessi parlare e ho anche sbagliato più volte la forma , mischiando parole o ripetendole senza che nemmeno me ne stessi accorgendo, mi chiedo se il problema sia proprio nella mia testa , nel senso che in primis se non riesco a formulare le frasi in maniera precisa(come forma) e non riesco a tirare fuori i termini che mi servirebbero per continuare la frase penso che in un secondo momento sia questo che poi mi porti ad avere paura di essere giudicato , quello che voglio dire é che io sono molto tranquillo prima di conversare o mentre converso ,mi agito solo quando non riesco a continuare la frase per i motivi precedentemente detti , quindi non so se dare la colpa al mio modo di formulare le frasi o alla mia memoria che mi fa perdere il filo del discorso , ciò che però non mi convince e come io abbia fatto in quei giorni a non avere questo problema . Sono stanco di portarmi questo problema appresso senza trovare mai una soluzione per come uscirne , la mia vita non può continuare così , sono stufo.. mi scuso per la lunghezza ma sono 18 anni che continuo ad avere questo problema senza mai averlo riferito a nessuno e scrivere tanto mi ha aiutato a sfogarmi del tutto . Spero solo ci sia una soluzione .
  3. Luca11

    Difficoltà nell'esprimermi

    Sono un ragazzo di 18 anni Ho da sempre avuto il problema di non sapermi esprimere forse per la paura di dire in certi contesti quello che penso , di solito mi tengo sempre tutto dentro per evitare di essere giudicato , persino a mia madre non dico nulla, il fatto strano é capitato qualche giorno fa , inaspettatamente conversavo in modo preciso e veloce pure con persone che di solito temo che mi giudichino , il problema é che sono tornato tale e quale a prima con il passare dei giorni senza capire il motivo , la cosa insolita é che in quei giorni oltre a conversare in modo perfetto ho iniziato a utilizzare parole che di solito non uso perché solitamente non faccio nemmeno in tempo a tirarle fuori e a volte uso le solite frasi , quello che non riesco a capire é che molte volte so di formulare male le frasi nel modo sbagliato proprio come forma, altre volte le frasi che formo sono perfette ma non riesco ad arrivare a una parola che aiuterebbe per finire la frase , ma non so spiegarmi perché durante quei 3 4 giorni tutto sembrava filare liscio come se non avessi mai avuto questo problema , ma si é ripresentato , non capisco é come se il mio cervello si fosse velocizzato o avesse ottenuto un miglioramento istantaneo durante quei giorni, questo in parte mi da speranza perché so che se in quei giorni sono riuscito a conversare e a formulare frasi nell’immediato posso farlo ancora , quel che mi fa strano però, e che persino scrivendo qua in questo momento o dovuto rileggere molte volte per riprendere il filo del discorso quasi come se mi fossi scordato completamente di cosa volessi parlare e ho anche sbagliato più volte la forma , mischiando parole o ripetendole senza che nemmeno me ne stessi accorgendo, mi chiedo se il problema sia proprio nella mia testa , nel senso che in primis se non riesco a formulare le frasi in maniera precisa(come forma) e non riesco a tirare fuori i termini che mi servirebbero per continuare la frase penso che in un secondo momento sia questo che poi mi porti ad avere paura di essere giudicato , quello che voglio dire é che io sono molto tranquillo prima di conversare o mentre converso ,mi agito solo quando non riesco a continuare la frase per i motivi precedentemente detti , quindi non so se dare la colpa al mio modo di formulare le frasi o alla mia memoria che mi fa perdere il filo del discorso , ciò che però non mi convince e come io abbia fatto in quei giorni a non avere questo problema . Sono stanco di portarmi questo problema appresso senza trovare mai una soluzione per come uscirne , la mia vita non può continuare così , sono stufo.. mi scuso per la lunghezza ma sono 18 anni che continuo ad avere questo problema senza mai averlo riferito a nessuno e scrivere tanto mi ha aiutato a sfogarmi del tutto . Spero solo ci sia una soluzione .
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.