Vai al contenuto

Pubblicità

Snakebite

Membri
  • Numero di messaggi

    123
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

3 che ti seguono

Che riguarda Snakebite

  • Rango
    Utente assiduo

Ospiti recenti del profilo

636 lo hanno visualizzato
  1. comunque... visto che qui a quanto appare non se lo fila quasi nessuno... Se ha tempo e voglia di leggersi qualche opinione, relativamente all'opinione espressa ... http://forum.riza.it/showthread.php?t=15441
  2. Ma per favore... se le nuove proposte di donne che offre il mercato dell'usato, son quei cardenzoni baffuti fortunatamente coperti da un burka, o le calienti "salate" cubane , oppure le fredde russe calcolatrici che aprono le gambe al primo che capita soltanto per ottenere regolare permesso di soggiorno o cittadinanza, di sistemarsi loro e familiari a carico del povero sfigato di turno e poi dargli il ben servito con una bella pedata nel dedrìo... contenti voi... Certo, ci sono poi romene, polacche, e compagnia bella a completare il desolante quadro (clinico); quelle che sì se ne stanno a cuccia buone buone, disponibili ad assolvere il ruolo di badante, prostrate a infilare pantofole a uomini falsi invalidi di mezz'eta che nemmeno san cucinarsi un uovo al tegamino o stirarsi non dico una camicia, un tovagliolo, o pulire la tavoletta che innaffiano con il piscio... beh... ma da lì a dire che lo facciano per vero amore...sì, forse quelle se ne stan buone per ora e non creano problemi... appunto... per ora, ... :)
  3. che dire... ognuno è libero di trovarsi mogli e buoi come, quando, e dove vuole (anzi, in casi come questo, l'idea di girare i tacchi altrove non può che far piacere) però forse sarebbe meglio se dai suoi "interessi" indicati nel profilo, perlomeno togliesse la dicitura "gentleman"...
  4. e perchè dovresti sentirti morta ? Le giornate no, infondo capitano a tutti... pensa che una volta stavo esternando al mio psichiatra che "io avevo solo bisogno di stare tranquilla" e lui a bassa voce e a denti serrati, credendo di non farsi sentire da me, ha risposto, te hai bisogno di un bel caxx in cuculo, ecco di cosa avresti bisogno. Vabbè; in fin dei conti io penso che anche chi fa un certo tipo di mestiere di pseudopsicocoso... qualche problemuccio lo ha anche lui/lei...
  5. beh silvia... la prossima volta che ha il mestruo ed è nervosa, consigliale un moment...
  6. praticamente ... l'esatto opposto di ciò che accade in seduta ...
  7. dimenticavo; quella volta che nell'anno 2006 mi disse alla fine di una seduta che le prossime avremmo potuto farle abbracciati anzichè stare lì a dirci tante parole inutili, che però avremmo dovuto stare attenti perchè gli arieti (eravamo entrambi dello stesso segno) potevano diventare biricchini; e quando la settimana dopo giunsi nel suo studio e lui mi accolse stringendomi stretta stretta, facendomi i complimenti per il trucco e per il vestito... quando ci sedemmo l'uno accanto all'altro anzichè l'uno di fronte all'altro; mi fece appoggiare la testa sulle sue ginocchia e mi carezzò la schiena, i capelli e il collo per tutta la seduta... Che dite ? Si tratta solo di immaginazione ? è soltanto una proiezione distorta ritardataria, l'idea, la mia, che forse, sotto sotto, quella volta lui desiderasse un xpompino ??!! Se solo si rendessero conto della loro reale essenza di folli spietati assassini e della loro capacità di annientare gli animi, taluni personaggi camuffati da candidi e innocenti salvatori d'anime s(è)offerenti...
  8. ma la realtà è che non c'è nulla di reale in quello che ci proiettiamo! il tuo analista, cerca di capire quello che voglio dire, "non esiste", esiste perchè "tu lo fai esistere": cerco di spiegarmi meglio :D non sto dicendo che gli analisti sono delle nostre allucinazioni, ma che quello che tu vedi dipende dal significato che gli dai e da come lo percepisci. per te la relazione con l'analista rappresenta qualcosa, ha un significato peculiare, e probabilmente stai idealizzando... non lo vedi come un essere umano con i suoi momenti di merd@, la sua vita di coppia comprensiva di litigi e rotture di scatole come in tutte le coppie, con i suoi difetti e le sue fragilità umane, perchè se cominciassi a vederlo così probabilmente ti risulterebbe difficile fidarti di lui o semplicemente riattivare dei sentimenti transferali.... però prova a guardare il tutto da un punto di vista oggettivo! magari puo' aiutarti a soffrire meno... Mi spiace elair, ma non sono d'accordo con le tue suindicate affermazioni. Ribadisco che taluni terapeuti la devono smettere di "giocare" con i sentimenti altrui e di gonfiare il proprio ego attraverso la seduzione per sentirsi meno falliti o uno scalino più in alto degli altri, perpetrando comportamenti altamente dannosi e lesivi della salute psichica dei propri pazienti. Per favore finiamola con la balla delle allucinazioni, delle proiezioni distorte o di un qualcosa di inesistente che il paziente nell'arco della terapia si va ad inventare. Almeno, per quanto riguarda la mia esperienza personale, posso riferire che così come ho ora la consapevolezza, la razionalità e la lucidità necessarie per stabilire che al mio ex terapeuta ora non importa nulla di me, allo stesso modo posso testimoniare di vari e reiterati suoi comportamenti che tutto son da definirsi fuorchè semplici allucinazioni o proiezioni di fantasie irreali o esistenti soltanto nella mia testa. A quarant'anni suonati credo di saper ben riconoscere certe "avances", che siano fatte da uno spazzino, da uno psicologo o da uno pseudo terapeuta che dir si voglia. Quando un uomo ti prende con le sue mani il tuo volto e lo avvicina ad un centimetro dalle tue labbra, quando ti abbraccia stretta stretta per interminabili minuti, con il pacco che gli si gonfia tra le cosce, quando durante gli abbracci ti accarezza i fianchi e le sue mani scivolano sul fondo schiena o sotto l'ascella, sino a toccarti il seno, quando ti abbraccia nell'androne del luogo di lavoro, quando ti accompagna fin sotto il portone dove lavori o all'autosilo dove parcheggi l'auto, quando si va insieme a bere un caffè, le continue battutine a sfondo sessuale, il modo di denigrare o giudicare le personalità maschili che fanno parte della mia vita... beh... non prendiamoci per i fondelli per cortesia... non dico sotto il tendone del circo, ma almeno qui, non insultiamo la nostra intelligenza e soprattutto la nostra dignità, che in verità mi appaiono già sin troppo calpestate ed umiliate. P.S.: per la cronaca...a quei pochi che la cosa può interessare... martedì prossimo ho fissato appuntamento con un altro terapeuta...si spera serio, corretto e professionale ...teniamo le dita incrociate Euredice... l'ex non mi ha richiamata... ma chissà poi perchè, la cosa non mi ha stupita più di tanto... in ogni caso, concordo con tutto ciò che mi hai scritto e ti ringrazio...
  9. Snakebite

    Hai mai...

    una sola ?!!! una volta io e mio marito, essendo appassionati di funghi ci siamo alzati alle 4 del mattino, per prepararci ad andare in montagna. Ad un tratto nel silenzio della notte e siccome era estate e le finestre erano aperte, sento dei lamenti provenire da fuori. Preoccupata che si trattasse di qualche povera malcapitata che avesse subito un'aggressione o di una donna anziana vicina di casa in preda ad un attacco di cuore, mi affaccio alla finestra e urlo: "SIGNORA, HA BISOGNO DI AIUTO ???!!! Dopodichè mi sono accorta che non si trattava di lamenti, bensì di gemiti e grugniti causati da notte infouocata di sesso, provenienti da uno stabile vicino al mio...
  10. che dire... mi sembra di non parlare l'arabo e di aver espresso chiaramente le circostanze che purtroppo mi hanno indotta a chiamarlo. Se avessi potuto parlare con lo psichiatra, di certo non avrei cercato lui. Purtroppo in quel momento di grande disperazione e sconforto, di mancanza di lucidità, non ho trovato altra alternativa, cosa che invece ora a mente serena sono riuscita a fare. Mi sembra che qui talvolta si sia troppo frettolosi ad esprimere critiche negative e drastici nel dare pareri e giudizi sul comportamento e sulle azioni altrui. Il male che egli mi ha fatto in quel momento non era nulla in confronto al male che avrei potuto fare a me stessa o alla mia famiglia nello stato di grave disagio in cui versavo pochi giorni or sono. Infine, mi sembra di essermi comportata da signora evitando in tutti questi mesi di forzato distacco da lui, piagnistei, rincorse, tragedie o qualsiasi altra forma di stalking... non so altri/e qui che tanto giudicano o fanno i navigati o i saputelli, se al mio posto sarebbero stati in grado di comportarsi al mio stesso modo...
  11. colgo l'occasione per ringraziare sentitamente una persona che mi ha scritto in pvt, dopo avermi ascoltata tra i botta e risposta off topic e le stronxxate varie che a quanto pare stanno ingolfando di ciarpame la presente discussione. Detto ciò... Dopo mesi, ieri ho preso contatto via email con un nuovo terapeuta che esercita la professione di psicologo nella mia città. Mi sento ancora molto delusa e soprattutto ferita dalla dolorosa esperienza vissuta in precedenza... Sono in attesa di una sua risposta per fissare un appuntamento presso il suo studio... Mi ero ripromessa di non chiedere mai più il supporto di pseudo santoni del genere, ma in questo periodo non sono più tanto sicura di potercela fare con le mie sole forze, con la preghiera e con l'aiuto di Dio. Qualche giorno fa ho avuto una crisi, un brutto momento di disperazione; ho cercato di contattare lo psichiatra che mi seguiva per la somministrazione dei farmaci, ma ahimè senza riuscire a reperirlo; dopodichè ho provato a chiamare il mio ex terapeuta. Erano mesi che non lo facevo. L'ho chiamato perchè mi sentivo veramente male, perchè da settimane sento una trivella che mi trapana l'orecchio... L'ho chiamato perchè ai tempi comunque eravamo rimasti d'accordo che nel caso mi fossi trovata nella mmerda e in mancanza d'altro avrei potuto provare a cercarlo e lui nel possibile mi avrebbe comunque risposto... Ho chiamato e dall'altra parte ho sentito appoggire la cornetta sul tavolo, nessuna rispota... Dopo circa dieci minuti l'ho richiamato e ha fatto partire la segreteria. Ho detto mi scusi se la disturbo ma non riuscendo a contattare lo psichiatra mi aono rivolta a Lei pregandoLa di aiutarmi perchè mi sento veramente tanto male... questo, venerdì scorso... domani è lunedì... lascio a voi trarre le dovute conclusioni, penso le stesse che ho tratto io. Non sono arrabbiata, sono solanto tanto delusa per l'ennesima bugia, per l'ennesima persona che nel momento di disperato bisogno ti volta le spalle con uno sfacciato egoista menefreghismo...Che dire... io da tempo non mi stupisco più di tanto quando sento una tragica notizia di cronaca, quando qualcuno uccide o si uccide specie in questo periodo e poi tutti a stupirsi, indignarsi e chiedersi il perchè. Ora riesco a comprendere quel perchè, quel grido disperato di aiuto che talvolta spinge a s-finirsi... perchè qualcuno è troppo ottuso, stolto od egoista per fermarsi ad ascoltarlo...
  12. "il distacco dalla psi è stato duro.....credevo peggio! aveva ragione lei quando mi ha detto che avevo tutti gli strumenti per superare questo periodo di pausa... voi come state superando questo periodo? " già; come... tirando avanti, come sempre, nel bene e nel male... Sono trascorsi ormai 9 mesi dall'ultima seduta e nonostante si dica che il tempo è un gran dottore, ancora non è giunto il tempo di mettere la parola fine a questa storia che forse dal principio null'altro è stata che una "non relazione"... L'altro ieri notte l'ho sognato; durante la seduta mi ribadiva che non mi avrebbe più seguita. Al mio risveglio, ancora un senso lancinante di profonda tristezza; malinconia, sofferenza come sempre, urlate in silenzio o celate dietro un sorriso all'apparenza dolce o sereno. Anche se talvolta, purtroppo, nonostante la dignità, l'orgoglio, la forza di volontà, la determinazione, proprio non si riesce a fingere il contrario o il nulla e convincersi che infondo va bene così, che infondo la tua vita così comè'è, anche senza di te e di lui, è perfetta; specie quando al tuo piccolo, dopo il sogno, non sfuggono i tuoi occhi lucidi; quando carezzandoti dolcemente il volto con la sua manina, ti dice, non piangere mamma...
  13. Snakebite

    L'arte di insultare

    ...certo è s'ignori che basta gettarvi per pietà nel luogo comune poche briciole di pastura... basta scorreggiarvi in faccia a cuor leggero un irriverente peto "d'aria fritta" .... ed ecco... come d'incanto, l'apatica melma ristagnante rianimarsi e ribollir vivace di un branco di ingenui boccaloni bramosi ed affamati ... Vi è da chiedersi ... chissa se prima o poi verrà il giorno in cui si stancheranno di farsi tirare da fila.... s-muovere gli animi... come marionette.... Snakebite
  14. Snakebite

    L'arte di insultare

    vao con il primo xxx, spero che agli alieni non venga mai la malaugurata idea di rapirti, di sezionarti il cervello e studiarlo come campione umano. Allora sì che si farebbe una gran figura di m...
  15. Snakebite

    L'arte di insultare

    oss'ignori... io ero pressochè imbattibile, ma ora che mi è cresciuta l'aureola... Vabbè, al massimo potrei incollare qui qualche vecchio stralcio...
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.