Vai al contenuto

ombry

Membri
  • Numero di messaggi

    9
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda ombry

  • Rango
    Nuovo utente
  1. Domani ho la seduta, proverò a parlargliene allora...speriamo capisca! Purtroppo no, non può accompagnarmi nessuno...
  2. Non gliel'ho mai detto chiaramente ma ho sempre espresso molti dubbi nelle mie domande, a cui lui non da mai risposta...è vero che io sono una persona molto impaziente riguardo cose di questo tipo, già dalla prima seduta io cercavo la "soluzione" tipo la formuletta magica che reciti e tutto è risolto. So che è sbagliatissimo e che essendo un lavoro profondo su se stessi non si può pretendere di risolvere tutto con uno schiocco di dita..e non posso neanche pretendere che lui abbia la sfera di cristallo e che dopo 7 sedute conosca per intero i miei 28 anni di vita. Però mi aspettavo comunque del
  3. Ciao, chi mi conosce sa già la mia situazione, comunque riassumendo brevissimamente soffro di attacchi di panico da anni, sempre tenuti sotto controllo fino a un paio di mesi fa in cui ho subìto un crollo totale...quindi mi sono affidata ad uno psicanalista e ad oggi la situazione si è abbastanza ridimensionata (anche se non credo mi abbandonerà mai il panico). Forse peccherò di presunzione ma penso che i miei progressi non siano dovuti alla psicoterapia, forse perchè non credo veramente nell'aiuto che può darmi, non so...speravo in qualcosa di più, ad ogni seduta ne esco delusa Sta di fa
  4. Ma il cambiamento non deve fare paura, serve per evolvere

  5. Diventano sempre più limitanti e spaventosi con l'avvicinarsi del cambiamento che sente sta per avvenire dentro di sè.

  6. Ciao..male, va sempre peggio, diventano sempre più limitanti e "spaventosi"...domani ho appuntamento con lo psicologo e già sto in ansia per i 30 min di treno che dovrò fare da sola...sono dovuta tornare a casa per forza, a Genova stavo troppo male ma vedo che anche qui la situazione è la stessa.

  7. Buongiorno, come va?

  8. ombry

    Sento che sto per cedere

    Ti ringrazio molto per le tue parole e per aver raccontato la tua esperienza, mi ci sono ritrovata tantissimo. La prima volta che mi è successo in modo così forte (4 anni fa circa) ne ho parlato col mio medico e mi aveva prescritto lo xanax (o il lexotan, ora non ricordo esattamente) e mi aveva consigliato uno psichiatra ("un suo amico"). Il farmaco non l'ho nemmeno comprato, dallo psichiatra ci sono andata ma visto che il costo di una visita era di 80 € (per noi poveri italiani prezzo ribassato, perchè siamo messi un pò così, queste le parole dello psichiatra, svizzero) non me ne sono potute
  9. ombry

    Sento che sto per cedere

    Oggi ho tentato di farmi passare l'ansia pensando a qualcosa che potesse rappresentare un punto fermo...cercando subito di scacciare i brutti pensieri non appena ho capito che stava x arrivare un attacco; sono riuscita più o meno a gestirlo...dico più o meno perchè dentro di me stavo male ma non l'ho dato a vedere a chi in quel momento stava con me. Diciamo che non ho avuto attacchi forti come quello dell'altra sera o di quel pomeriggio al ristorante...però cavolo...è un malessere continuo...sento proprio che non sono a posto....tra un pò dovrò uscire e mi vengono i sudori freddi a pensare che
  10. ombry

    Sento che sto per cedere

    Oggi è andata... Io ho la fortuna/sfortuna di lavorare a casa, luogo in cui mi sento più tranquilla, anche se non sempre è così. Diciamo che sono stata più o meno bene tutto il giorno, anche perchè ho avuto molto da fare e tenermi impegnata non mi fa pensare al panico; in questo momento già è diverso, lo sento che non sto bene come prima, ma cerco di controllarmi e fare finta di nulla. Continuo a ripetermi in testa che non è niente, che so benissimo come funziona ormai e quindi non devo avere paura. Ma che brutto stare così...è come se fossi sempre in equilibrio (ben precario) su un filo, s
  11. ombry

    Sento che sto per cedere

    Non posso nemmeno lasciarmi trascinare dagli eventi...non amo il rischio e non riesco a farmi scivolare tutto addosso... Non ne ho di punti fermi al momento, come si fa a costruirne uno? Ho una insicurezza tale che non so neanche da parte cominciare a sistemare le cose...un momento dico "ma che stai facendo? Reagisci e datti una svegliata che le tue paranoie sono totalmente insensate", e il momento dopo dico "no non posso andare avanti, è impossibile farcela, non sono abbastanza forte". Purtroppo i momenti no sono superiori ai momenti si...altrimenti non sarei qui a mettere in piazza il mio
  12. ombry

    Sento che sto per cedere

    Sono d'accordo con turbociclo...non so rispondere a queste domande, o almeno non a tutte...mi sento talmente confusa, talmente "preda" di questa ansia che davanti a me vedo solo nero. Mi chiedo quanto serva combattere di nuovo. Questa perdita di lucidità e di controllo...io che non faccio mai niente a caso, che tendo a programmare e sono ipercritica verso me stessa...mi terrorizza.
  13. ombry

    Sento che sto per cedere

    Ciao a tutti...sono nuova del forum, appena iscritta.. Mi sono iscritta perchè cerco aiuto, cerco una valvola di sfogo e qualcuno che capisca quello che sto provando. Io ho 28 anni e praticamente dall'adolescenza soffro di attacchi di panico; sono quasi sempre riuscita a tenerli a bada tranne una volta (circa 4 anni fa) in cui ho chiesto aiuto a degli psicologi...ne ho girati un pò ma nessuno mi ha soddisfatta; mi sono sempre rifiutata di prendere farmaci perchè ho paura di diventarne dipendente. 4 anni fa mi sono affidata a delle gocce omeopatiche, che più che altro avevano un effetto placeb
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.