Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Vincent22

ricordi rimossi?

Messaggi consigliati

Salve a tutti, vi scrivo per ricevere un parere circa ciò che mi è accaduto.

Premetto che mi sembra assurdo che si possa aver vissuto un episodio traumatico e averlo dimenticato del tutto, sono una persona molto razionale, scientifica, che ragiona bene sempre su tutto.

Diciamo che mi era già capitato alcune volte di avere strane reazioni dopo aver discusso o assistito (per esempio la visione di un film) ad argomenti legati agli abusi sessuali verso i minori, la mia reazione era sempre quella di un forte senso di depressione durato al più 24h e pianto immotivato.

Qualche giorno fa discutendo di tali argomenti con una persona e ricevendo domande dirette sulla questione ho avuto strane reazioni: brividi sulla schiena, gola secca, fitte alla pancia e tremori in tutto il corpo. Un senso di angoscia come un'ombra senza forma simile alla brutta sensazione che provo ricordando la casa in cui ho vissuto con la famiglia sino ai 6 anni di età. Mi sono venuti in mente ricordi molto bui e angosciosi ma nulla di violenze fisiche o sessuali. Il problema è che tutto è sfociato in un attacco di panico e io ho cominciato a parlare di qualcosa che sapevo ma che razionalmente e a livello di memoria non esiste. Cioè come se avessi certezza di qualcosa che è accaduto sebbene non ne ho prova neanche mnemonica.

Mi sembra un'assurdità sia prendere consapevolezza di qualcosa di totalmente rimosso dalla mente sia essersi talmente auto-suggestionati da credere e pensare di aver vissuto qualcosa del genere (evento traumatico o similari) per di più in ambito domestico, anzi questa seconda ipotesi mi terrorizza ancora di più, posso essere arrivato a credere in qualcosa che non esiste e non è mai esistito provando un così forte senso di minaccia e depressione?

Sono piuttosto preoccupato, attendo di parlare con una psicologia ovviamente per affrontare la cosa seriamente, ma intanto volevo qualche feedback. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Può darsi che proprio il tuo essere molto razionale e scientifico t'impedisca di dar spazio all'irrazionalità e al sentimento che perciò prorompe in modo così irruento.

Ovviamente non so se veramente hai avuto qualche episodio traumatico nell'infanzia, ma direi che certamente c'è una grossa emotività da tirare fuori, da stemperare.

Hai parlato di ricordi angosciosi....non è che bisogna aver subito per forza una violenza sessuale per aver diritto a lamentarsi di un'infanzia infelice o "abusata" con vioelnze più sottili ma non per questo meno devastanti.

Per me hai fatto bene a contattare una psicologa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Può darsi che proprio il tuo essere molto razionale e scientifico t'impedisca di dar spazio all'irrazionalità e al sentimento che perciò prorompe in modo così irruento.

Ovviamente non so se veramente hai avuto qualche episodio traumatico nell'infanzia, ma direi che certamente c'è una grossa emotività da tirare fuori, da stemperare.

Hai parlato di ricordi angosciosi....non è che bisogna aver subito per forza una violenza sessuale per aver diritto a lamentarsi di un'infanzia infelice o "abusata" con vioelnze più sottili ma non per questo meno devastanti.

Per me hai fatto bene a contattare una psicologa.

non posso che quotare quello che ha scritto zazà!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Qualcosa in mente mi è venuta. Nessun abuso fisico, ricordi mai dimenticati ma che forse trascuravo e che racchiudono un po' di quell'incubo. Non so se sia stato questo ad aver procurato quella reazione ma penso di essere più tranquillo per il momento.

Certamente approfondirò con un terapista, grazie per le vostre parole.

Diciamo che di emotività ne ho tirata fuori parecchio negli ultimi due anni, ho seguito una terapia per altri motivi diciamo non dipendenti dal me o dal mio passato. Evidentemente c'è qualcosa ancora da considerare e prendere in mano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

io praticamente della mia infanzia ricordo pochissimo , anche dell'adolescenza .....chissà magari tutti i problemi sono cominciati da li .....tutto sepolto in fondo alla mia mente...... :mellow:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
io praticamente della mia infanzia ricordo pochissimo , anche dell'adolescenza .....chissà magari tutti i problemi sono cominciati da li .....tutto sepolto in fondo alla mia mente...... :mellow:

Anche io ho pochissimi ricordi, ne ho parlato spesso con il mio analista.... e lui mi ha detto che probabilmente non c'è molto da ricordare..................Boh....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Anche io ho pochissimi ricordi, ne ho parlato spesso con il mio analista.... e lui mi ha detto che probabilmente non c'è molto da ricordare..................Boh....

:(: dai nn mi dire cosi....allora ho avuto infanzia insignificante!? :mellow:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
:(: dai nn mi dire cosi....allora ho avuto infanzia insignificante!? :mellow:

Credo lui intendesse che cose piacevoli non ce ne sono da ricordare..quindi le ho rimosse.....e comunque credo anche di avere avuto una infanzia insignificante... :unknw:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Credo lui intendesse che cose piacevoli non ce ne sono da ricordare..quindi le ho rimosse.....e comunque credo anche di avere avuto una infanzia insignificante... :unknw:

:(:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

la rimozione non necessariamente va riferita a ricordi o memorie; potreebbe riguardare anche eventuali fantasie ad esempio, oppure anche semplici pensieri.

i tuoi stati di disagio nel vedere o parlare di certe cose potrebbero anche essere legati ad altro dunque.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite marco il pianista

Salve a tutti, vi scrivo per ricevere un parere circa ciò che mi è accaduto.

Premetto che mi sembra assurdo che si possa aver vissuto un episodio traumatico e averlo dimenticato del tutto, sono una persona molto razionale, scientifica, che ragiona bene sempre su tutto.

Diciamo che mi era già capitato alcune volte di avere strane reazioni dopo aver discusso o assistito (per esempio la visione di un film) ad argomenti legati agli abusi sessuali verso i minori, la mia reazione era sempre quella di un forte senso di depressione durato al più 24h e pianto immotivato.

Qualche giorno fa discutendo di tali argomenti con una persona e ricevendo domande dirette sulla questione ho avuto strane reazioni: brividi sulla schiena, gola secca, fitte alla pancia e tremori in tutto il corpo. Un senso di angoscia come un'ombra senza forma simile alla brutta sensazione che provo ricordando la casa in cui ho vissuto con la famiglia sino ai 6 anni di età. Mi sono venuti in mente ricordi molto bui e angosciosi ma nulla di violenze fisiche o sessuali. Il problema è che tutto è sfociato in un attacco di panico e io ho cominciato a parlare di qualcosa che sapevo ma che razionalmente e a livello di memoria non esiste. Cioè come se avessi certezza di qualcosa che è accaduto sebbene non ne ho prova neanche mnemonica.

Mi sembra un'assurdità sia prendere consapevolezza di qualcosa di totalmente rimosso dalla mente sia essersi talmente auto-suggestionati da credere e pensare di aver vissuto qualcosa del genere (evento traumatico o similari) per di più in ambito domestico, anzi questa seconda ipotesi mi terrorizza ancora di più, posso essere arrivato a credere in qualcosa che non esiste e non è mai esistito provando un così forte senso di minaccia e depressione?

Sono piuttosto preoccupato, attendo di parlare con una psicologia ovviamente per affrontare la cosa seriamente, ma intanto volevo qualche feedback. Grazie.

La nostra mente non è stata creata per subire traumi. Quando se ne subisce uno, si tende inconsciamente di nascondere, non gli permettiamo di inserirsi nei ricordi, così questo trauma vaga nella nostra mente per trovare un posto dove nascondersi. All'improvviso, come dei flashback compaiono davanti ai nostri occhi, rivivi quei momenti, dura pochi secondi, E.M.D.R. ti può aiutare, anche io ho scoperto cose che avevo totalmente rimosso, ho pianto per giorni interi, ma devi affrontare questa situazione, altrimenti vivi male, coraggio! qualsiasi cosa vuoi sapere dilla, scrivila, io sarò pronto a rispondere, ho alle spalle una terribile tragedia che riguarda abusi all'infanzia. è voglio essere d'aiuto agli altri, mi voglio confrontare, ti sono vicino nel tuo dolore.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.