Vai al contenuto

Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Caravaggio

Il mio piccolo lutto (Un amore finito)

Messaggi consigliati

Salve Amici.

Vi scrivo qui perchè da una settimana mi sono lasciato con la mia ragazza, stavamo assieme da sei mesi ed avevamo una relazione molto profonda, facevamo anche progetti per il nostro futuro insieme (io ho 26 anni). Per me è stato un duro colpo, che sto cominciando solo ora a rielaborare.

Da molte settimane avevo dei momenti di "crisi", in cui mi sentivo profondamente triste, apatico, dubbioso su cosa desiderassi dalla vita, ma avevo sempre rifiutato con me stesso l'idea che fossero legati al mio rapporto d'amore. Desidero essere sincero: in questo momento non sento la mancanza di "questa" ragazza, ma di "una ragazza" in generale. Mi ero abituato ad avere nella mia fidanzata una persona con cui ogni giorno condividere le mie esperienze, parlare dei miei vissuti, vivere insieme le mie passioni (come il teatro e le gallerie d'arte). Una presenza che sempre mi accompagnava, su cui potevo fiduciosamente contare.

Ed ora mi sento nuovamente solo. Come se fossi stato privato della mia figura di attaccamento. Non riesco a racchiudere in queste righe tutto l'abisso di amarezza e il deserto di desolazione che incontro dentro me stesso. Ora la mia vita è tutta da ricostruire, la mia storia da riscrivere...e non ne ho alcuna voglia. Avevo voglia di stabilità. Dopo aver superato anni di depressione, avevo vissuto un periodo sereno ed avevo dopo alcuni mesi conosciuto questa ragazza: mi sembrava il coronamento definitivo della mia nuova vita, della mia rinascita! E invece...

Mi donava tanta pace avere una persona sempre accanto. E adesso sono di nuovo io, solo, nel mondo.

Mi butto a capofitto nello studio, l'unica cosa che ora riesca a farmi dimenticare queste maledette sensazioni, questi subdoli ricordi...

Grazie per l'ascolto virtuale, cioè per avermi letto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Caro Caravaggio

buttarsi a capofitto sulle proprie passioni é utile per elaborare la separazione.

Sono le passioni che ci salvano dalla tristezza e dalle difficoltà della vita che prima o poi tutti incontriamo nel nostro cammino.

Sfruttare questa situazione temporanea di solitudine emotiva per creare opere d'arte degne del suo genio non sarebbe una soluzione da scartare!

In bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

caro caravaggio il fatto stesso che lei dica mi manca una ragazza e non questa ragazza pone tutta l'attenzione sul "vuoto " che ha in lei.

credo debba cercare di riempire quello prima di far entrare qualcuno dentro di lei

allora, quando sarà pieno lei, la ragazza che entrerà sarà quella giusta

e starà sempre lì DENTRO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.