Vai al contenuto

samantha.res

Membri
  • Numero di messaggi

    21
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda samantha.res

  • Rango
    Nuovo utente

Profile Information

  • Gender
    Female
  • Location
    roma
  1. io penso che si è innescato negli ltimi anni un circolo perverso per cui è vincente chi ostenta il guadagno nelle futilità che per poter essere acquistate hanno come prezzo molte e molte ore di lavoro e di tempo sottratto ai propri :help:interessi , alle passioni a agli affetti. la ripercussione sulla salute del sistema nervoso e dunque sull'organismo è inevitabile..CALM DOWN
  2. samantha.res

    L'ora giusta.

    di notte anche non è male.. l'uno sveglia l'altro e si passa dal sogno alla realtà..
  3. penso che gli animi siano riscaldati da ambo le parti perchè così è ormai fuori dai tempi sentire parlare di comunismo così si dovrebbe bypassare attribuzioni fascistoidi dall'altra parte(anche se a volte viene proprio naturale ). principi di eguilitarismo ci sono sicuramente nel messaggio di gesù, peccato poi che la diversa interpretazione a quel messaggio che si è data la chiesa porta oggi a non fare i funerali a welby o a non permettere la comunione con dio ad un gay.
  4. sono in toto daccordo con dario econ l'articolo tratto da repubblica.. i giovani che anzicchè rincoglionirsi con tecno,play station,lampade e collarini D&G spaziano su interessi più profondi ben vengano; magari in questa fase questo ragazzo ha un modo di manifestare questi interessi un pò estremo, ma fa parte credo della sua adolescenza in cui tutto è potenziato ed estremo.. per adesso direi
  5. funziona benissimo come deterrente ego.. dille (il che è pure vero) che FA VENIRE LA CELLULITE ! secondo me straccia le ricette estorte con l'inganno all'istante
  6. al momento in questo palcoscenico di internet stiamo rappresentando la vita grottescamente interpretata da noi stessi; è inevitabile , si crea un personaggio che è sè ma al tempo stesso è altro da sè ..può rimanere una specie di "gioco di ruolo" o può sfociare nella patologia, il che secondo me è più frequente di ciò che potrebbe sembrare. Virtualmente si creano a volte storie, legami, infatuazioni.. si vivono emozioni che a volte vanno oltre la "chiusura del sipario" rappresentata dalla disconnessione da internet;allora il virtuale si mescola con il reale e otrebbe anche influenzarlo pesantemente
  7. mi trovo d'accordo con garimberti e dunque con il tuo topic.. troppo spesso la scuola fornisce risposte a domande che ci poniamo a posteriori invertendo così il naturale processo che vede nella domanda il motore della voglia di sapere e del conoscere; la proposta è formidabile ma la situazione vetusta della scuola italiana non so se saprà coglierla dato che a malapena hanno introdotto l'educazine civica
  8. samantha.res

    Aspetto fisico

    fatto:il gusto estetico è frutto della epoca che si vive(basti pensare che negli anni '50 una bella donna era con fianchi a due ante e peli sotto le ascelle)dunque ci sono persone socialmente considerate "belle " o "brutte". Accanto ai canoni oggettivi del bello a cui uno deve anche saper accettare di non appartenere e non so se sia o meno il tuo caso, esiste poi l'anarchia generale dei gusti personali e dell'amore che non ha regole, non ha schemi, è aspaziale e atemporale.. quella sana e folle possibilità che ciascuno di noi ha di vedersi bello o essere bello per la persona che ti ama o a cui piacciamo. Il mio consiglio è di imparare a trovare anche nella tua vera o presunta bruttezza qualcosa di piacevole e di armonioso che ti renda serena e non necessariamente bella oggettivamente.
  9. sempre sta cosa che un omosex deve trovare altri amici.. ma perchè tutti quelli che postano su totem e tabu sulle "posizioni dell'amore" per esempio cercano di trovare una storia di letto ??? non è essere iper protettivi verso gli omosex .. è solo che secondo me bisognerebbe evitare commentini e risatine celate e non che potrebbero pure essere psicologicamente pesanti per i diretti interessati credo
  10. mio..non è un problema la definizione "omosessuale" se lo è, come dici tu così come non è un problema definire un fumatore fumatore..non vedo invece la necessità di sottolineare le distanze dicendo che è meglio una rivista per un etero o citando banfi lo credo bene che è meglio una rivista ma non vedo perchè evidenziarlo con un fare sbeffeggiante.. insomma ad uno che fuma se tu non fumi mica gli vai a dire che a te fanno schifo le sigarette..non ce ne bisogno
  11. non so esattamente perchè non mi sono mai trovata nella situazione di dover scegliere comunque ad occhi e croce credo che prenderei il tradimento come un occasione per riflettere su me ,il nostro rapporto e il mio modo di relazionarmi in coppia ma non potrei perdonare.. sarebbe minata la mi fiducia nei confronti del mio lui e dunque vizierei il rapporto
  12. ciao anche da me.. anche io appena arrivata
  13. mi sembra che a parte qualche eccezione i post di risposta siano tutti un pò pesanti per un forum in cui ci si dovrebbe sentire liberi di raccontare anche le prorpie esperienze più off limits.. ma perchè voi ragazzi spesso spacconeggiate quando si parla di omosessualità?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.