Vai al contenuto

emsi

Membri
  • Numero di messaggi

    114
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda emsi

  • Rango
    Utente assiduo
  1. SI, è vero. Cercavo delle dritte su cosa poter fare per lui. A dirla tutta proprio il fratello piccolo è superforte, sicuro e fermo. E questo lo manda in bestia ancora di più. Quando la mamma si dimostra forte, lui di nuovo si inalbera. E' un dovere di ogni sorella, madre, padre,fratello, aiutare il familiare che tu credi che si stia scavando la fossa da sè. Ma è anche giusto rispettare i limiti e le libertà di scelta di ciascuno. L'importante è aprire gli occhi a loro. La scelta se richiuderli o meno, spetta al proprietario degli occhi. Spero per lui che sia così. Penso
  2. Vi ringrazio tutti per le vostre risposte; primula, zazà e mariachiara. Grazie davvero. Per rispondere a primula: si, ci siamo informati legalmente. Ci ha consigliato di far prelevare tutto in contanti per ogni spesa futura, anche enorme. Rispetto alla minaccia di "collazione" (conteggio-inventario di tutti i beni donati e non donati in vita, per farli conferire a determinare il vero valore originario totale del patrimonio, da dividere poi in parti uguali tra gli eredi. Ciò si fa se un erede ritiene di essere stato danneggiato nella sua "quota legittima", e sempre che chi ha ricevuto "il do
  3. Aiuto! Scrivo qui perchè davvero non so cosa fare più! é una storia triste di un fratello geloso che ora sta terrorizzando mia madre, con le sue insistenti richieste e minacce. La mamma ora ha addirittura paura che possa essere colpita fisicamente da lui. La storia è questa, (chiedo scusa per la lunghezza): famiglia con una madre manipolatrice prevaricatrice che non ascolta, che supera spesso ogni limite, un padre buono e superpassivo che non distingue assolutamente malafede nelle persone (pensionato che non osa chiedere nemmeno 10 € alla moglie per comprarsi un giornale. “Lei preleva
  4. emsi

    desinenza

    lì ci vorrebbe un pò condimento
  5. emsi

    desinenza

    meno male che...
  6. Tutto quello che ci spinge a disagi, può essere censurabile. La pornografia non ha gli stessi effetti per tutti, ma distorce la percezione del senso dell'unione. Distorsione non significa per forza negatività, ma la dove qualcuno ne ricava un danno, è opportuno tenerne conto. Può essere il caso dell'impoverimento emozionale e sentimentale di un rapporto, perchè vissuto alla luce e in confronto a modelli pornografici, o ad un arricchimento di chi invece si pone troppi limiti rispetto all'aspetto erotico dell'unione. Il concetto stesso di unione può essere sostituito da "gioco", piacere, comunit
  7. emsi

    LA FINE DI UN SOGNO

    In tutta questa triste storia, una nota positiva sta nel fatto che il suo messaggio fa molto più rumore oggi che prima, grazie al suo sacrificio...
  8. emsi

    desinenza

    tepore, riparandosi
  9. il semplice leggere questo post costringe a concentrarmi su cosa mi rende felice, e già questo di per sè mi ha reso un pò più felice di prima . Quindi, sarà banale ma il motivo della mia felicità è semplicemente questo. Basta, mirtilla?
  10. emsi

    desinenza

    ci ordinerei un allegro risotto
  11. emsi

    Il "sano" egoismo

    per me si tratta di soddisfare i propri bisogni "prima" quando questa scelta prioritaria dovesse influire sulla propria salute e benessere. E' sano rispettare la propria salute, è egoista rispettarla SEMPRE prima, perchè pure quando a volte non occorrerebbe farlo, si continua ad anteporre i propri interessi a quelli altrui. E' una questione di misura, di QUANTE volte lo si fa rispetto al totale delle volte. anche nel semplice piacere di fare del bene c'è ... "un piacere", e quindi anche qui ci sarebbe un fine personale Forse l'amore incondizionato è solo divino? Forse se chi parla di sa
  12. emsi

    desinenza

    censore di frasi
  13. emsi

    desinenza

    ero immersa tra i pensieri...
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.