Vai al contenuto

Damien Cry

Membri
  • Numero di messaggi

    5
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Damien Cry

  • Rango
    Nuovo utente
  • Compleanno 27/12/1984

Contact Methods

  • MSN
    neocatene@hotmail.com
  • Website URL
    http://www.angolodellepulci.splinder.com
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Venezia
  • Interests
    Il mio(spero) futuro lavoro di giornalista, la musica, i libri ( soprattutto i classici), i film(soprattutto horror vecchio stampo), il basket, X-Files, il mio cappello da Indiana Jones, Dylan Dog, le notizie sparse tra le miriadi di pagine contenenti ripetitive(spesso) inutilità politiche, la fotografia e la regia(soprattutto di cortometraggi blasfemi)..ma il mio interesse più grande è indubbiamente l'interessamento..
  1. Questo è un argomento che ha suscitato la curiosità e l'attrazione di psichiatri, scrittori e giornalisti(soprattutto la grande varietà di oggetti collezionati). Diciamo che la personalità del collezionista traspare dal modo di in cui egli si approccia all'oggetto collezionato. Un tratto di questa personalità è la spiccata discrezione nel rivelare la collezione, addirittura alcuni collezionisti si nascondono dietro la propria collezione. In un recente studio ho letto che il "collezionare" è un modo per pensare a se stessi, in un modo assolutamente proprio e segreto, viene considerato come un
  2. 1° La mia barba 2° La mia borsa
  3. Diciamo che, come tutti, ho passato miriadi di passioni; dalla musica ai cortometraggi, dalla fotografia alla scrittura. Ora che studio giornalismo mi piacerebbe diventare insegnante. Di quale materia, sinceramente, non lo so. Diciamo che i miei sogni son due, il giornalismo e l'insegnamento. Sicuramente potrò farmi tutte le seghe mentali che voglio, ma nessuna di queste mi darà sicurezza su quale dei due sarà il mio lavoro.. Intanto punto alla laurea, e poi si vedrà..
  4. Bha, non saprei... Di solito i muri che non riesco a scavalcare o raggirare son quelli che ho nella testa. Ho provato a chiudere gli occhi e farli andare via, ma ogni volta ci sbattevo il naso. Per quanto riguarda i muri materiali il più delle volte non mi faccio pesare il culo e li scavalco. Il problema invece, secondo me, riguarda più che altro il dopo averlo scavalcato.. Che fate? Scendete delicatamente come dei gatti oppure, come succede a me di solito, vi tuffate rischiando, il più delle volte, di farvi un male boia?
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.