Vai al contenuto

alicia

Membri
  • Numero di messaggi

    19
  • Registrato dal

  • Ultima visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda alicia

  • Rango
    Nuovo utente
  1. alicia

    Come si aiuta?

    Molto dipende anche dall'età, secondo me. Se è una persona adulta non sarà semplice farla cambiare, se è ragionevole bisogna farglielo capire anche buttandola sullo scherzo e se non basta con un bel discorso serio...Ma le persone di questa fatta è difficile che capiscano per mia esperienza. Inoltre bisogna vedere la gravità del problema anche dalle situazioni in cui vuole essere assecondata. Si pone dei limiti? Nel senso che rispetta e da importanza ai sentimenti e alla volontà degli altri o non le importa proprio niente o quasi?
  2. alicia

    Dilemma

    Se non frequentando più questa ragazza riesci col tempo a dimenticarla allora fallo ma se pur non frequentandola continui a pensarci e soprattutto ad averla nel cuore e magari a soffrire allora ti consiglio di portare avanti l'amicizia ma senza sperare in nient'altro. Cerca di valutare i pro e i contro e come sei fatto, come hai reagito in passato, se senti di poter cambiare non commettendo di nuovo gli stessi sbagli. In ogni caso guardati intorno, potrebbe capitarti un'altra persona altrettanto valida, non lasciartela sfuggire.
  3. Non voglio sembrare polemica ma sinceramente non credo di essere io a non accettarmi o a voler essere chissà chi. E neanche non godo delle compagnie che riesco a trovare, anzi al contrario le faccio fruttare al massimo sennò resterei sola ma per dire sola! Fare i confronti è umano e i primi a farlo sono proprio gli altri che mi tengono a una certa distanza perchè non ho i requisiti giusti forse. Io cerco solo di mettermi in discussione e di capire cosa dovrei fare per sentirmi parte di questa società e avere dei legami, delle persone che fanno parte della mia vita e essere anche benvoluta su
  4. alicia

    INIZIA LA SCUOLA....

    Ciao Stellina, può non essere facile per te questa situazione ma c'è poco da dire e da fare, il tuo compagno ha un figlio e questo comporta dei doveri da parte sua. Eri consapevole di questo quando hai scelto proprio lui? Quando hai deciso di conviverci? Fossi in te sarei disposta ad accettare una situazione del genere solo se compensata da un forte sentimento o almeno da un uomo che per maturità ed esperienze di vita supera tutti gli altri. Fai un bilancio e scegli se trovare la maturità dentro di te o lasciare quest'uomo ma penso che spetti solo a te trovare la soluzione migliore.
  5. Non ho capito esattamente cosa vuoi dire, forse che io non sono quella che vorrei essere e cioè il motore? Sono un semplice bullone e passo inosservata? Può essere una teoria...Vorrei solo capire dove sbaglio, perchè per me è tutto così complicato e devo vivere senza l'affetto di nessuno. Come faccio ad accettarmi nella mia piccolezza se nessuno mi vuole?
  6. alicia

    solitudine

    ti capisco anche io sono del 79 e si può dire che sto come te, nessun ragazzo mi piace apparte due che ho conosciuto dandomi tanto da fare uscendo e portando avanti tante attività perchè volevo appunto aprirmi e cambiare la mia vita. ma queste persone si sono comportate molto molto disonestamente verso di me e ora ho davvero paura, perchè devo sforzarmi tanto a seguire i buoni consigli come quelli sopra? per poi prendere altre batoste?quando lo sforzo è unilaterale credo che difficilmente si possa parlare di rapporti di coppia.io spero che qualcuno riesca e tirarmi fuori dal mio tunnel perc
  7. sono pienamente d'accordo. nn saprei cosa altro aggiungere
  8. Oggi parlando con mio fratello mi sono trovata a tirare fuori alcune mie problematiche e cioè per farla breve il fatto che le mie amicizie si contano e trovo molto difficile, direi impossibile trovarne di nuove. Onestamente sono molto chiusa, per quanto sono un tipo sempre sorridente, gentile nei modi, disponibile, dall'altra parte non trovo argomenti di conversazione o comunque evito di tirare in ballo argomenti che vedo non interessano a nessuno. Inoltre parlo pochissimo di me stessa mentre vedo che la gente dice tutto di sè anche cose piuttosto personali. Ci sono diversi motivi che mi imp
  9. alicia

    dipendenza affettiva

    Ciao Kiara, è proprio vero anch'io ho l'impressione che tutti leggano sulla mia faccia la scritta 'SONO SCEMA' addirittura al lavoro mi sono dovuta sentire dire dal capo (un vecchio viscido) parole come 'svegliati' eppure del mio lavoro non possono lamentarsi, eppure devono infierire, lo sento che è solo per quello, ma cosa ho che non va? Per me sta diventando un incubo.Ti scriverò, grazie cara.
  10. alicia

    dipendenza affettiva

    Grazie a tutti per le risposte. Vorrei fare una domanda: come si fa a capire quali sono le "proiezioni delle nostre subidentità" e quale è il procedimento per reintegrarle? Per esempio anche il tipo di partner che ci capita o che scegliamo può essere frutto di queste proiezioni? Per esempio io che mi imbatto spesso in persone che già hanno un'altra donna (inizialmente a mia insaputa) e pur scoprendo dopo che sono dei bugiardi continuo ad amarli, a vivere nell'illusione, non riuscendo a staccarmi da loro e dal ricordo di una parola carina, facendomi del male soffrendo ogni giorno e colpevoli
  11. alicia

    dipendenza affettiva

    Ciao a tutti, Ricercando su internet parole inerenti a problemi che sento miei e che ho accennato in un mio precedente messaggio, è saltato fuori questo che definirei disturbo psicologico chiamato dipendenza affettiva che sono davvero convinta di avere dopo averne letto i "sintomi". Mi interessa sapere cosa bisogna fare quando si è accertato di soffrirne, in cosa consiste la terapia psicologica? Bisogna "combattere contro se stessi" all'insegna del nn farsi mettere i piedi in testa da nessuno? Soffrendo come pazzi perchè si resta soli (nel mio caso almeno ci resterei alla grande!)... O pren
  12. alicia

    SFOGATEVI.

    mando a fanc... le donne che usano i figli per farsi sposare e gli uomini che seguono solo l'istinto e si fanno abbindolare da queste. A fanc... tutti quelli che denigrano l'amore che sia per persone, animali o idee. Quelli che hanno creato le trappole di questa società tipo il matrimonio e quelli che sanno usarle abilmente per rovinare la vita alla gente
  13. alicia

    il suicidio

    Ho vissuto molti momenti in cui avrei voluto morire ma non avrei mai avuto il coraggio di suicidarmi per tanti motivi e credo che possa aiutare pensare che tutto finisce, che ogni cosa deve fare il proprio corso secondo natura o secondo la volontà di Dio o anche secondo le Leggi dell'Universo. Perfino il dolore finisce. Se chiudi un attimo gli occhi e pensi all'infinito te ne rendi conto per un istante. Credere inoltre di dover affrontare ogni giornata con coraggio come un soldato che va incontro alla sua battaglia. Trovare questo coraggio in noi davanti a ogni evento doloroso. E pensare che n
  14. alicia

    amore e affetti in genere

    questo per me significa solo dover accettare di restare sola.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.