Vai al contenuto

FINE RELAZIONE A CAUSA DEL GIOCO D'AZZARDO


Messaggi consigliati

Buongiorno a tutti quanti.

Mi sono appena iscritto a questo Forum perchè ho una necessità continua e irrefrenabile di parlare della mia storia e di quanto mi è successo.

Ho 26 anni e fin dai 16 anni ho sempre avuto una "passione" per il gioco d'azzardo che avanzando con l'età è cresciuta sempre più fino a portarmi a toccare il punto più basso della mia vita. Nonostante questo vizio non mi son fatto mai mancare niente nella mia vita e non l'ho fatto mancare alla persona che è stata al mio fianco negli ultimi 3 anni, ero un giocatore che cercava di giocare con moderazione e ci riuscivo anche per certi periodi, poi arrivavano dei momenti di crisi che mi portavano ad esagerare fino a perdere tutti i miei risparmi. Già l'anno scorso poco prima del Lockdown ero finito col perdere tutti i miei risparmi, mi giustificavo del fatto che avessi iniziato a giocare in modo più pesante perchè avevo avuto diverse spese improvvise, tutte nello stesso periodo quindi quel poco che avevo da parte lo giocai per cercare di recuperare ciò che avevo speso (intorno ai 2mila euro), andò male e persi tutto.. raccontai cosa successe alla mia ragazza ed i miei genitori mi diedero una mano a coprire il buco economico che avevo causato. La mia ragazza si spaventò molto per quello che era successo, però stette al mio fianco e disse che era pronta ad aiutarmi ed a parte qualche pensiero brutto in più la nostra relazione proseguì nel migliore dei modi come se non fosse quasi successo niente. Lei disse che dovevo però farmi aiutare da un professionista, io non riconoscevo in me però la malattia quindi un pò controvoglia ci andai anche per darle una piccola dimostrazione. Non essendo però già convinto in partenza feci 5/6 sedute poi fermai il mio percorso usando anche la scusa del Lockdown causato dal Covid. La mia vita e la mia relazione proseguirono senza intoppi fino a Gennaio di quest'anno quando ebbi un altra ricaduta pesante che mi portò a perdere nuovamente tutto quel poco che avevo messo via. La noia, i debiti che avevo già accumulato negli anni, il fatto di voler andare a convivere con questa ragazza ma sapendo di non aver abbastanza possibilità economiche per farlo mi hanno portato ad eccedere nuovamente.. avevamo iniziato a mettere anche qualcosa da parte insieme per il ns. progetto di convivenza ma ho sperperato anche quei pochi risparmi. Questa situazione di continuo giocare è durata un paio di mesi e l'1 Marzo non avevo ufficialmente più neanche 1€ in tasca, ho dovuto confessare tutto quanto, purtroppo mentre stava accadendo tutto questo non son riuscito a chiedere aiuto a nessuno perchè la vergogna che provavo per quello che stavo facendo era tanta ed avevo la convinzione e la speranza di poter risolvere tutto da solo. Dopo aver confessato tutto alla mia ragazza lei mi è stata nuovamente vicino nei primissimi giorni dove ho parlato anche con i miei genitori ed ho deciso di affidarmi al SERT della mia zona per farmi aiutare definitivamente, la mia ragazza è rimasta traumatizzata da quanto successo ed io in primis le ho consigliato di allontarsi da una persona come me perchè non avevo niente da offrirle con questo problema, che non avendolo mai analizzato per bene, ero convinto di avere un problema gravissimo e difficilmente superabile. La mia ragazza dopo essermi stata vicino inizialmente ha iniziato a prendere man mano le distanze da me, abbiamo smesso di vederci e mi chiedeva ogni tanto come stavo e come andava il percorso che avevo intrapreso. Io nel mentre dopo essere stato malissimo i primi giorni decisi che volevo uscire da questa situazione di dipendenza una volta per tutte quindi iniziai il percorso al SERT e mi diedero la loro valutazione sul mio caso, mi dissero che non ero un caso così grave ed essendo una persona giovane, intelligente e piena di risorse si auspicavano per me un ottimo percorso di recupero e le cose stanno procedendo in quel senso dato che sono ormai più di 2 mesi che non butto via neanche 1€ in nessun gioco d'azzardo e son deciso a non buttarne mai più neanche 1 per il resto della mia vita, fortunatamente sono un ragazzo molto determinato e vedendo anche che giocare non mi manca per niente (cosa che non avrei mai pensato dato che era una cosa molto abitudinale della mia vita di tutti i giorni) sono convintissimo che questo mio problema sia inizialmente superato ed ora bisogno di continuare questo percorso per rafforzare questi miei pensieri positivi. Sto mettendo via più soldi possibili e sto pian pianino cercando di saldare anticipatamente tutti i miei debiti accumulati negli anni ed anche di questo son convinto di riuscire a sistemare tutta questa situazione entro la fine di quest'anno e così poi poter ripartire davvero senza questi debiti che inconsciamente causano molti pensieri e stress! Quindi per riassumere questa parte il mio percorso personale di recupero sta procedendo nel migliore dei modi ed ovviamente essendo ancora innamorato di questa ragazza e vedendo di poter "sistemare questo mio lato oscuro" pensavo di meritarmi un altra chance con lei. La ns. relazione di 3 anni è stata veramente fantastica, andavamo veramente d'accordo ed eravamo entrambi convinti di essere l'uno l'anima gemella dell'altro, io l'anno scorso non mi ero deciso a guarire dal gioco d'azzardo ma quell'esperienza mi ha portato comunque a migliorare diversi aspetti del mio carattere ed ad ascoltare anche di più i suoi problemi, es. insonnia, che prima faticavo ad ascoltare e capire come problema. Come già detto prima lei mi stette vicino all'inizio e poi si allontanò man mano, io sommerso dai sensi di colpa per quanto successo accettai sempre tutto e le lasciai i suoi spazi, aspettavo che fosse lei a scrivermi e non le misi pressioni di nessun genere. Ci vedemmo solo una volta dopo una ventina di giorni che accadde tutto, mangiammo insieme una pizza in macchina e l'atmosfera che percepivo era la stessa atmosfera speciale che c'è sempre stata tra noi.. lei quella sera mi disse che ovviamente provava ancora qualcosa per me e che mi avrebbe anche baciato ma che non poteva farlo perchè non era pronta per stare con me, era troppo traumatizzata da quanto successo, stette molto ma molto male per quello che le avevo fatto cioè distruggerle il sogno di andare a convivere e le bugie che le dissi in quei mesi la ferirono molto e le fecero perdere la fiducia nei miei confronti. Nonostante quell'incontro piacevole io proseguii con il fatto di non cercarla però una settimana più tardi cedetti e provai a chiamarla per sapere se aveva impegni.. lei mi spiazzò completamente perchè mi disse un sacco di cose che mi ferirono molto, che doveva ricominciare da sola, che dovevo andare avanti, che era stata una bellissima relazione ma era finita, che non poteva stare con una persona che le aveva mentito e ferita perchè lei persone del genere le ha sempre cancellate in passato (io però mi sentivo e mi faceva anche sentire diverso dagli altri, come se fossi unico e per questo ingenuamente pensavo potesse passarci sopra). Dopo questa sua reazione inaspettata ci rimasi malissimo e piansi per giorni e non riuscivo a darmi pace per quello che avevo combinato, però decisi di non cercarla mai più perchè avevo una dignità anch'io. Passarono una decina di giorni e fu lei a scrivermi per sapere come stavo e passammo una serata intera a scambiarci dei messaggi con molta spensieratezza senza toccare certi argomenti spinosi, mi scrisse anche il giorno dopo per informarvi che aveva deciso di comprare casa da sola ed a Settembre andrà a viverci, disse che ci teneva a dirmelo.. da una parte ero contento che mi tenesse informato sulla sua vita però dall'altra mi ferì molto vedere che stava proseguendo col nostro sogno da sola senza di me, nel modo in cui mi messaggiava percepivo un modo suo molto più carino nei miei confronti rispetto a prima... iniziai a pensare che magari si era pentita di avermi detto, una decina di giorni prima di sparire completamente dalla sua vita e le mie speranze di tornare insieme a lei aumentarono dentro di me. Nelle 2 settimane successive lei continuò a scrivermi ogni tanto giusto per fare due chiacchiere ed io ad un certo punto le chiesi perchè mi stesse scrivendo e mi rispose che lo faceva così perchè le andava ma che il suo pensiero di base (il non voler tornare insieme) non era cambiato. Io feci finta di niente e decisi di andare avanti così perchè sentivo che qualcosa potesse cambiare ed avevo anche in mente di farmi trovare da lei al lavoro in pausa pranzo per farle una piccola sorpresa e per fare 4 chiacchiere faccia a faccia per cercare di capire qualcosa in più da lei. Questa situazione non si verificherà però perchè l'altra sera abbiamo avuto una discussione, praticamente io ero convinto che lei parlasse di noi con sua sorella o con le amiche cioè che fossero aggiornate sulla questione ma mi sbagliavo, ne parla solo con la sua psicologa. Io raccontai quello che stava succedendo tra noi ad un amico in comune (fidanzato della sorella) che a sua volte disse tutto alla sua ragazza che a sua volta contattò la mia ex per chiedere spiegazioni.. Lei si arrabbiò molto con me perchè non dovevo permettermi di raccontare le sue "cose" in giro così, finimmo per discutere pesantemente e lei mi disse che non mi aveva riscritto perchè voleva ricominciare ma solo per rimanere in buoni rapporti ed allentare la presa piano piano. Io ci rimasi malissimo, lei sa come ferirmi, allora buttai fuori tutto quello che pensavo riguardo alla nostra situazione, ovviamente la discussione non finì bene. Lei disse di non volermi neanche vedere dal vivo per parlare faccia perchè non sarebbe servito a nulla, io le ho solo detto che non era assolutamente mia intenzione convincerla a tornare insieme ma sentivo il bisogno di dirle a quattrocchi quello che pensavo. Alla fine questa opportunità me la creai da solo, andai sotto casa sua senza essere invitato e le chiese di scendere, lei scese dicendomi che aveva solo 5 minuti da dedicarmi ma alla fine me ne dedicò 45.. purtroppo quando la incontro i miei pensieri e discorsi non riescono ad essere così lineari e decisi come vorrei anche per lei è una che controbatte su ogni frase, quindi ogni volta che la saluto vado via anche con dei rimpianti di cose che avrei potuto dire ma non son riuscito a dire in quel momento. Lei scese molto fredda nei miei confronti all'inizio ma poi si sciolse, era anche quasi simpatica nei miei confronti quindi anche per questo motivo la speranza che possa ricominciare tra noi non è svanita del tutto per me. Io ero convinto che fosse la Ragazza della mia vita già quando ci stavo insieme ed ora non avendola più al mio fianco mi sono reso ancora più conto di questa cosa, e perderla mi ha distrutto perchè il mio futuro senza di lei lo vedo come un futuro di ripiego. Non riesco a darmi pace per quello che ho fatto io e neanche per tanti comportamenti che ha avuto poi lei, io ero convinto che lei stesse un pò scappando da me perchè era la soluzione più facile invece che stare al mio fianco e lottare insieme per superare questo problema, dopo la relazione avuta io pensavo di meritarmi un altra chance ed invece son passato da essere il ragazzo della sua vita, quello con cui andare a vivere insieme e costruire un futuro ad essere cancellato dalla sua vita così, con una facilità quasi disarmante per me. Non riesco proprio ad accettare il fatto che lei si sia allontanata senza darmi possibilità, non pensavo di meritarmi tutto questo, penso di meritarmi di soffrire per capire fino in fondo cosa avessi combinato però ad un certo punto pensavo di poter avere questa benedetta opportunità di poter dimostrare che il mio cambiamento è possibile. Anzi da tutta questa situazione ero convinto di poter migliorare anche questa volta anche tante altre piccole cose, e poi per l'amore che provo per lei non sarei mai così xxxxx da farle vivere nuovamente una situazione del genere. Scusate se mi son dilungato così tanto, mi fa tanto male questa situazione, per come si è comportata lei poi vorrei provare "odio" per lei e pensare che a questo punto una persona che ti abbandona così non merita il tuo stare male ma purtroppo non è così, sono troppo innamorato e so cosa potremmo essere insieme e il non esserlo mi uccide.

E' una storia molto complessa e lunga quindi mi scuso se son stato ripetitivo o poco chiaro, spero che qualcuno mi possa comunicare qualche parola a riguardo che mi tiri un pò su il morale o che per quel poco che può fare mi aiuti magari a capire meglio i comportamenti di questa ragazza che ha avuto in questi mesi anche se non conoscendo personalmente i soggetti di questa storia so che può essere difficile dare un'interpretazione personale. Io involontariamente spero ancora in un futuro con lei anche perchè ora come ora senza di lei non vedo un futuro per me e questo mi dispiace molto perchè son sempre stato una persona che è stata in grado di cavarsela da solo. Mi sento debole e fragile. 

Un abbraccio.

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.